Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Comprensione dei sintomi del disturbo dello spettro autistico nei bambini

Comprensione dei sintomi del disturbo dello spettro autistico nei bambini

0
91

Il disturbo dello spettro autistico (ASD) è in realtà un gruppo di condizioni di sviluppo neurologico. Colpisce il modo in cui una persona percepisce e interagisce sia con le altre persone che con l'ambiente circostante.

Segni e sintomi di ASD sono spesso presenti durante i primi anni di vita. Possono includere problemi come l'interazione o la comunicazione con gli altri, nonché comportamenti o routine ripetitivi.

Ma quali sono alcuni segni e sintomi più specifici dell'ASD? E come viene diagnosticata la condizione? Continua a leggere mentre esploriamo questi argomenti e altro ancora.

Importanza della diagnosi precoce

L'identificazione e la diagnosi precoce dell'ASD sono molto importanti. Quando il trattamento è iniziato in anticipo, può fare una grande differenza nella qualità della vita di un bambino e nella capacità di funzionare.

I bambini mostrano spesso segni precoci di ASD di età compresa tra 12 e 18 mesi o anche prima. Tuttavia, molti bambini non ricevono una diagnosi fino al dopo i 3 anni. Questo perché a volte i primi segni di ASD possono essere difficili da individuare.

Quindi, quali segni puoi cercare?

primi segni di autismo

Alcuni dei primi segni di ASD nei bambini includono cose come:

  • problemi a stabilire o mantenere il contatto visivo
  • non rispondono quando viene chiamato il loro nome
  • difficoltà nell'utilizzare forme di comunicazione non verbali, come indicare o agitare
  • difficoltà nella comunicazione verbale, come il cooing o il borbottio nei bambini molto piccoli e l'uso di parole singole o frasi di due parole nei bambini più grandi
  • problemi con il gioco, incluso disinteresse per gli altri bambini o difficoltà a imitare un'altra persona

Se noti uno di questi comportamenti, consulta il medico di tuo figlio il prima possibile. L'intervento precoce e il supporto per i bambini con autismo sono molto importanti. Può migliorare lo sviluppo di un bambino e può migliorare significativamente le abilità sociali.

Elenco dei sintomi per categoria

La nuova edizione del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5), pubblicata dall'American Psychiatric Association, suddivide i sintomi in due categorie:

  1. problemi con le interazioni sociali e la comunicazione
  2. comportamenti ripetitivi o limitati

Esploreremo entrambe queste categorie in modo più dettagliato di seguito. Cominciamo con l'interazione e la comunicazione sociale. Poiché questi sono due argomenti piuttosto ampi, possono essere separati sottocategorie.

Abilità sociali

Alcuni esempi di problemi con le abilità sociali includono:

  • evitare o avere difficoltà a mantenere il contatto visivo
  • non rispondono quando viene chiamato il loro nome
  • sembra non sentirti quando parli con loro
  • preferendo giocare da solo anziché con gli altri
  • sembra non condividere interessi con gli altri
  • evitare il contatto fisico, come essere trattenuto o coccolato
  • avendo un'espressione facciale piatta
  • avere difficoltà a esprimere i propri sentimenti o a comprendere i sentimenti degli altri

Comunicazione

Alcuni esempi di problemi con la comunicazione includono:

  • ritardi o regressioni nello sviluppo del linguaggio e del linguaggio

  • pronomi invertiti, come dire "tu" quando significano "io"
  • non usare gesti come indicare o agitare
  • difficoltà a comprendere segnali non verbali, come gesti o espressioni facciali
  • parlando con una voce piatta o cantando una canzone
  • problemi durante l'avvio o il mantenimento di una conversazione
  • non seguire le indicazioni
  • ripetendo più volte determinate parole o frasi (ecolalia)
  • problemi a giocare a finta
  • non capire cose come battute, sarcasmo o figure retoriche

Comportamenti limitati, insoliti o ripetitivi

Alcuni comportamenti da cercare includono cose come:

  • movimenti ripetitivi, come oscillare avanti e indietro e sbattere le mani
  • sviluppare routine o rituali e agitarsi se vengono interrotti
  • diventare intensamente fissato con un oggetto o un'attività, come guardare un ventilatore a soffitto che gira
  • avere interessi molto specifici o ossessivi
  • essere estremamente organizzato, come ad esempio allineare i giocattoli in un ordine specifico
  • avere un intenso interesse per i dettagli di una cosa, come le ruote di una macchinina, piuttosto che l'intero oggetto
  • strani schemi di movimento, come camminare in punta di piedi o esagerare il linguaggio del corpo
  • essere sensibili alla stimolazione sensoriale, come luci, suoni o sensazioni
  • avere avversioni o preferenze molto specifiche per gli alimenti, che possono includere tipi di alimenti specifici, trame o temperatura

Altri potenziali sintomi

Ci sono anche alcuni segni e sintomi aggiuntivi che i bambini con ASD possono esibire insieme agli elenchi sopra. Questi possono includere:

  • bizze di temperamento intenso
  • grandi quantità di energia o essere molto attivi
  • agire impulsivamente
  • irritabilità o aggressività
  • impegnarsi in comportamenti che possono causare autolesionismo, come il colpo alla testa
  • problemi con il sonno
  • essere più pauroso o meno pauroso di quanto ci si aspetterebbe

Quando vedere il medico

Ora che abbiamo discusso più dettagliatamente i segni e i sintomi dell'ASD, quali sono alcune indicazioni che dovresti prendere un appuntamento con il pediatra di tuo figlio?

consultare il medico

Alcuni segni o sintomi che potresti voler discutere con il medico di tuo figlio, a seconda della loro età, includono:

  • raramente o mai a contatto visivo con te
  • non risponde quando ti impegni con loro
  • non imitare i suoni o le espressioni facciali
  • non usare gesti come indicare e agitare
  • non sviluppare, o perdere, le pietre miliari della loro lingua o della comunicazione (possono includere elementi già chiacchierando a sviluppi successivi come pronunciare parole singole o brevi frasi)
  • non impegnarsi in giochi immaginari o giochi di finzione

Mentre ogni bambino si sviluppa in modo diverso, alcuni segni di ASD possono apparire presto. Se hai domande o dubbi sullo sviluppo di tuo figlio, parla al più presto con il pediatra di tuo figlio.

Come viene diagnosticato l'autismo nei bambini?

Prima di riassumere il processo diagnostico per ASD, esaminiamo innanzitutto i criteri diagnostici. Il DSM-5 definisce due categorie di sintomi:

  1. deficit nell'interazione sociale e comunicazione
  2. modelli di comportamento limitati o ripetitivi

I sintomi sono ulteriormente suddivisi in sottocategorie: tre per l'interazione e la comunicazione sociale e quattro per i modelli comportamentali.

Un bambino deve incontrare i sintomi in tutte e tre le sottocategorie sociali e di comunicazione e anche in due delle quattro sottocategorie di modelli comportamentali per ricevere una diagnosi di ASD.

Quando vengono registrati i sintomi, è necessario determinarne anche la gravità. Questo viene fatto con un punteggio da 1 a 3, con 1 che è il meno grave e 3 che è il più grave.

Altri criteri per i sintomi includono i seguenti:

  • I sintomi devono essere presenti fin da un primo periodo di sviluppo.
  • I sintomi devono portare a un'interruzione significativa della capacità di un individuo di funzionare, come socialmente o nel proprio lavoro.
  • I sintomi non possono essere spiegati da un'altra condizione di sviluppo o intellettuale.

Screening dell'autismo

Le proiezioni sullo sviluppo possono aiutare a identificare precocemente l'ASD. Durante uno screening dello sviluppo, il medico di tuo figlio valuterà cose come il comportamento, i movimenti e il linguaggio di tuo figlio per vedere se soddisfano i traguardi tipici.

Mentre i pediatri controllano lo sviluppo di tuo figlio ad ogni visita da bambino, lo è consigliato che uno screening più mirato per eventuali condizioni di sviluppo sia fatto durante le seguenti visite ben-bambino:

  • 9 mesi
  • 18 mesi
  • 24 o 30 mesi

Lo screening specifico per ASD è consigliato a visite di bambini bene a 18 e 24 mesi. Se le proiezioni indicano che tuo figlio potrebbe avere ASD, probabilmente verrai indirizzato a uno specialista che lavora con bambini con ASD per ulteriori valutazioni.

Strumenti per screening e diagnostica

Sebbene gli strumenti di screening non siano una diagnosi definitiva, sono utili per identificare i bambini a rischio di ASD in modo che possano essere indirizzati a uno specialista per ulteriori valutazioni.

Alcuni strumenti di screening specifici per ASD sono:

  • Elenco di controllo modificato per l'autismo nei bambini (MCHAT). Questo è un questionario compilato dai genitori che viene utilizzato per identificare i bambini a rischio di ASD.
  • Strumento di screening per l'autismo nei bambini piccoli (STAT). Questo strumento comprende 12 attività in grado di valutare cose come la comunicazione e il gioco.

Oltre ai criteri diagnostici forniti nel DSM-5, altri strumenti diagnostici che i professionisti possono utilizzare per aiutare a diagnosticare l'ASD sono:

  • Intervista di diagnosi di autismo – Revisionata (ADI-R). ADI-R può essere utilizzato per soggetti di età pari o superiore a 18 mesi. Valuta la comunicazione, le abilità sociali e il comportamento ripetitivo.
  • Programma di osservazione diagnostica dell'autismo – Generico (ADOS-G). ADOS-G utilizza moduli di 30 minuti per valutare cose come la comunicazione, le abilità sociali e il gioco.
  • Scala di valutazione dell'autismo infantile (CARS). Le AUTO possono essere utilizzate per bambini di età superiore ai 2 anni. La scala si basa su cinque diversi sistemi per la diagnosi di ASD.
  • Scala di valutazione dell'autismo di Gilliam (GARS-2). GARS-2 è uno strumento che aiuta i genitori, i medici e gli insegnanti a identificare l'ASD nelle persone di età compresa tra 3 e 22 anni.

Esiste un trattamento per l'autismo?

Anche se attualmente non esiste una cura per l'ASD, esistono varie opzioni di trattamento. L'obiettivo generale del trattamento è quello di ridurre i sintomi dell'ASD aumentando la qualità della vita e la capacità di funzionamento del bambino.

Diversi tipi di professionisti possono essere coinvolti nel trattamento, tra cui medici, psichiatri e logopedisti. Un piano di trattamento si concentrerà sull'affrontare le esigenze specifiche di tuo figlio.

trattamento per l'autismo

Le possibili opzioni di trattamento includono:

  • Terapia psicologica. Ciò può includere una miriade di diversi tipi di terapia, tra cui vari tipi di terapia comportamentale, terapia educativa e formazione delle abilità sociali.
  • Farmaci. Alcuni farmaci possono aiutare ad affrontare i sintomi dell'ASD, come l'aggressività o l'iperattività.
  • Logopedia e linguaggio. Questo tipo di terapia può aiutare un bambino a migliorare le proprie capacità di comunicazione vocale e verbale.
  • Terapia occupazionale. Un terapista aiuterà tuo figlio ad acquisire le abilità di vita di tutti i giorni.
  • Trattare altre condizioni di salute. I bambini con ASD possono anche avere altre condizioni di salute, come l'epilessia. Il medico lavorerà anche per gestire queste condizioni.
  • Terapia alternativa. Molti genitori considerano la terapia alternativa per integrare altre opzioni di trattamento. In alcuni casi, i rischi possono superare i benefici. Discuti le terapie alternative con il pediatra di tuo figlio.

Qual è la prospettiva per i bambini con autismo?

Le prospettive per i bambini con ASD possono variare notevolmente da individuo a individuo. Alcuni bambini possono continuare a vivere una vita relativamente indipendente. Altri possono richiedere assistenza continua per tutta la vita.

La diagnosi precoce dell'ASD è molto importante. Viene diagnosticata la ASD precedente, prima può iniziare il trattamento. Questo può essere vitale per assicurarsi che un bambino riceva le cure di cui ha bisogno per migliorare i sintomi e la qualità della vita.

Se tuo figlio ha sintomi di ASD, fissa un appuntamento con il pediatra. Ti aiuteranno a combinare le tue esperienze, le loro osservazioni e gli strumenti di screening disponibili per determinare se tuo figlio ha bisogno di una valutazione aggiuntiva da parte di uno specialista.