Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Come riconoscere il controllo coercitivo

Come riconoscere il controllo coercitivo

0
179

Probabilmente hai familiarità con alcune forme di violenza domestica, come l'abuso fisico o verbale. C'è un tipo più sottile di comportamento offensivo che è ugualmente dannoso.

Il controllo coercitivo è una forma strategica di oppressione in atto e terrorismo usato per instillare la paura. L'utente abusatore utilizzerà tattiche, come limitare l'accesso al denaro o monitorare tutte le comunicazioni, come sforzo di controllo.

Sebbene questa forma di abuso sia illegale in alcuni paesi, incluso il Regno Unito, dal 2015, non è considerata illegale negli Stati Uniti a meno che non sia stato commesso un crimine.

Chiunque può sperimentare un controllo coercitivo, ma è spesso fondato sul privilegio basato sul genere. Tra il 60 e l'80 percento delle donne in cerca di assistenza per abusi hanno subito un controllo coercitivo.

Ecco uno sguardo ai 12 principali segni di controllo coercitivo, insieme ad alcune risorse che possono aiutarti a uscire da una brutta situazione.

1. Isolarti dal tuo sistema di supporto

Un partner di controllo cercherà di separarti da amici e familiari o di limitare i contatti con loro in modo da non ricevere il supporto di cui hai bisogno, afferma lo psicologo clinico Cali Estes, PhD.

Ecco alcuni modi in cui lo fanno:

  • suggerendo per comodità account di telefono e social media condivisi
  • allontanandoti dalla tua famiglia in modo che sia difficile visitarli
  • fabbricare bugie su di te per gli altri
  • monitorare tutte le telefonate con la famiglia e interrompere la linea se qualcuno tenta di intervenire
  • convincendoti che la tua famiglia ti odia e non vuole parlarti

2. Monitoraggio dell'attività durante il giorno

"Gli aggressori perseguono il controllo coercitivo attraverso i tentativi di rendersi onnipresenti", afferma Wendy L. Patrick, PhD, avvocato del processo di carriera ed esperto di diritto penale.

Lo fanno collegando la tua casa con telecamere o dispositivi di registrazione, a volte usando la sorveglianza bidirezionale per parlarti a casa durante il giorno.

"Questa sorveglianza invasiva si estende spesso alle aree private, come la camera da letto e persino il bagno", osserva Patrick, "aggiungendo un elemento di umiliazione a quella che è già una chiara violazione dei confini".

Tutto ciò consente loro un ulteriore elemento di controllo e serve anche a ricordarti che stanno guardando.

3. Negarti la libertà e l'autonomia

Qualcuno che eserciti un controllo coercitivo potrebbe provare a controllare la tua libertà di movimento e indipendenza.

Alcuni metodi includono:

  • non ti consente di andare a lavoro o a scuola
  • limitando l'accesso ai trasporti
  • inseguendo ogni tua mossa quando sei fuori
  • prendere il telefono e cambiare tutte le password

4. Illuminazione a gas

"L'aggressore deve sempre avere ragione e costringerà la vittima a riconoscerlo", afferma Estes. Manipoleranno, mentiranno e gaslight per farsi strada e convincerti che ti sbagli.

Esempio

Supponi che il tuo partner torni a casa dal lavoro, aspettandosi che venga servita la cena. Dissero che volevano una bistecca prima di andarsene. Quando servi la cena, potrebbero lanciarlo sul pavimento, urlare e urlare che volevano hamburger, sostenendo che sei troppo stupido per seguire semplici indicazioni.

Ti ritrovi quindi a mettere in discussione la tua memoria, a scusarti e a rifare la cena.

5. Richiamo e abbattimento

Gli abbandoni malvagi, gli insulti e le frequenti critiche sono tutte forme di comportamento prepotente.

Sono progettati per farti sentire poco importante e carente, afferma Melissa Hamilton, PhD, criminologa ed esperta di abusi domestici.

6. Limitazione dell'accesso al denaro

Il controllo delle finanze è un modo per limitare la libertà e la capacità di abbandonare la relazione.

Alcuni modi in cui proveranno a esercitare il controllo finanziario includono:

  • disponendo di un budget rigoroso che copre a malapena l'essenziale, come cibo o vestiti
  • limitare l'accesso ai conti bancari.
  • nascondere risorse finanziarie
  • impedendoti di avere una carta di credito
  • monitorare rigorosamente ciò che si spende

7. Rafforzare i ruoli di genere tradizionali

Indipendentemente dal tipo di relazione che hai, il tuo partner può provare a fare una distinzione tra chi funge da uomo e la donna nella relazione.

Tenteranno di giustificare che le donne sono casalinghe e madri, mentre gli uomini sono i capofamiglia. Usando questo argomento, potrebbero costringerti a prenderti cura di tutta la pulizia, la cucina e la cura dei bambini.

8. Trasformare i tuoi figli contro di te

Se hai figli, sia con l'aggressore che con qualcun altro, potrebbero provare ad armare i bambini contro di te dicendo loro che sei un cattivo genitore o sminuendoti di fronte a loro.

Questo atteggiamento può creare una frattura nel rapporto tra te e i tuoi figli e può farti sentire impotente.

9. Controllo degli aspetti della tua salute e del tuo corpo

Monitoreranno e controlleranno quanto mangi, dormi o tempo trascorri in bagno.

Il tuo abusatore potrebbe richiedere di contare le calorie dopo ogni pasto o aderire a un rigoroso regime di esercizi. Possono anche controllare quali farmaci sono autorizzati a prendere e se andare per cure mediche o meno.

Potresti avere la sensazione di camminare sempre su gusci d'uovo e che il tuo corpo non è più tuo.

10. Fare accuse gelose

Lamentarsi gelosamente della quantità di tempo che passi con la tua famiglia e i tuoi amici, sia online che offline, è un modo per loro di eliminare gradualmente e minimizzare i tuoi contatti con il mondo esterno.

Potrebbero anche farlo nel tentativo di farti sentire in colpa.

11. Regolamentare la tua relazione sessuale

I maltrattatori potrebbero richiedere il numero di volte in cui fai sesso ogni settimana e il tipo di attività che svolgi. Possono anche chiedere di fare foto o video sessuali su di te o rifiutare di indossare un preservativo.

"Le vittime possono giungere a una" comprensione "secondo cui se non rispettano le richieste o i desideri dei loro autori", afferma Hamilton, "potrebbero avere conseguenze significative".

12. Minacciare i vostri bambini o animali domestici

Secondo Hamilton, se le minacce fisiche, emotive o finanziarie non funzionano come desiderato, il tuo abusatore può provare a usare minacce contro gli altri nel tentativo di controllarti. Ad esempio, i tuoi bambini o animali domestici potrebbero essere a rischio.

Questo può apparire come:

  • fare minacce violente contro di loro
  • minacciando di chiamare i servizi sociali e dire che stai trascurando o abusando dei tuoi figli quando non lo sei
  • intimidirti minacciando di prendere decisioni importanti sui tuoi figli senza il tuo consenso
  • minacciando di rapire i tuoi figli o di sbarazzarti del tuo animale domestico

Come uscire

Il controllo coercitivo è una forma perniciosa di abuso domestico che ti intrappola in una situazione da ostaggio. Indipendentemente dalla storia con il tuo violentatore, anche se includeva alcuni momenti felici, non meritate questo trattamento.

Uscire da una relazione violenta può essere complesso, tanto più quando sono coinvolti i bambini. Ma con un po 'di pianificazione, puoi uscire in sicurezza dalla situazione.

Ecco cosa puoi fare:

  • Mantieni la comunicazione con i tuoi sistemi di supporto quando possibile. Questo è importante indipendentemente dal dispiacere del tuo abusatore, afferma Patrick. Dovresti anche assicurarti che familiari e amici abbiano tutte le tue informazioni di contatto e fare il check-in su base regolare.
  • Chiama regolarmente una hotline per la violenza domestica. Tieni traccia di dove si trova il tuo telefono pubblico più vicino e valuta periodicamente le tue opzioni con un professionista. La nostra guida alle risorse può fornirti più opzioni.
  • Esercitati su come uscire in sicurezza e esercitati spesso. Se hai figli, insegna ai tuoi figli a identificare un posto sicuro, come la casa di un amico o la biblioteca, dove possono chiedere aiuto e come chiamare la polizia.
  • Avere un piano di sicurezza. "Quando decidono di partire, le vittime dovrebbero avere un piano su dove andare e con chi stare", aggiunge Patrick, "riconoscendo che il periodo iniziale di separazione potrebbe essere il più pericoloso in termini di un tentato di riconciliazione da parte di un abusatore, sia attraverso e condotta illegale ".

Se sei in pericolo immediato

Chiama il 911 o il tuo numero di emergenza locale, se puoi.

Alcune città hanno introdotto la possibilità di scrivere 911. Chiedi alle forze dell'ordine locali se hanno implementato questo programma. Puoi anche semplicemente inviare il testo: riceverai una notifica di rimbalzo se il sistema non è disponibile nella tua zona.

Se non riesci a chiamare o inviare un SMS al 911, prova a rimuoverti fisicamente raggiungendo la casa di un vicino o un'azienda vicina.