Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Come gestire l'ansia da relazione

Come gestire l'ansia da relazione

0
30

Hai una relazione con una persona fantastica che ami. Hai sviluppato fiducia, stabilito confini e imparato gli stili di comunicazione reciproci.

Allo stesso tempo, potresti trovarti costantemente a mettere in discussione te stesso, il tuo partner e la relazione.

Le cose dureranno? Come fai a sapere se questa persona è davvero quella giusta per te? E se nascondessero qualche oscuro segreto?

Cosa succede se non sei in grado di mantenere una relazione sana e impegnata?

Questa costante preoccupazione ha un nome: ansia relazionale. Si riferisce a quei sentimenti di preoccupazione, insicurezza e dubbio che possono emergere in una relazione, anche se tutto procede relativamente bene.

È normale?

Sì. "L'ansia da relazione è estremamente comune", afferma Astrid Robertson, psicoterapeuta che aiuta le coppie con problemi di relazione.

Alcune persone provano ansia da relazione all'inizio di una relazione, prima di sapere che il loro partner ha un uguale interesse per loro. Oppure, potrebbero non essere sicuri se vogliono anche una relazione.

Ma questi sentimenti possono anche manifestarsi in relazioni impegnate a lungo termine.

Nel tempo, l'ansia da relazione può portare a:

  • sofferenza emotiva
  • mancanza di motivazione
  • stanchezza o esaurimento emotivo

  • mal di stomaco e altre preoccupazioni fisiche

La tua ansia potrebbe non derivare da nulla nella relazione stessa. Ma alla fine può portare a comportamenti che fare creare problemi e angoscia per te e il tuo partner.

Quali sono alcuni segni di ansia relazionale?

L'ansia da relazione può manifestarsi in diversi modi.

La maggior parte delle persone si sente un po 'insicura riguardo alla propria relazione ad un certo punto, specialmente nelle prime fasi di appuntamenti e impegno. Questo non è insolito, quindi generalmente non devi preoccuparti di far passare dubbi o paure, soprattutto se non ti influenzano troppo.

Ma questi pensieri ansiosi a volte crescono e si insinuano nella tua vita quotidiana.

Ecco alcuni potenziali segni di ansia relazionale:

Mi chiedo se ti interessa il tuo partner

"L'espressione più comune di ansia relazionale si riferisce alle domande di fondo" Importa? "O" Ci sei per me? ", Spiega Robertson. "Questo parla di un'esigenza fondamentale di connettersi, appartenere e sentirsi sicuri in una partnership."

Ad esempio, potresti preoccuparti che:

  • il tuo partner non ti mancherebbe molto se non ci fossi
  • potrebbero non offrire aiuto o supporto in caso emergesse qualcosa di grave
  • vogliono solo stare con te per quello che puoi fare per loro

Dubitare dei sentimenti del tuo partner per te

Ti sei scambiato ti amo (o forse solo mi piaci davvero, davvero). Sembrano sempre felici di vederti e fare gesti gentili, come portarti il ​​pranzo o camminare fuori dalla loro strada per vederti a casa.

Ma non puoi ancora scuotere il fastidioso dubbio: "Non mi amano davvero".

Forse sono lenti a rispondere all'affetto fisico. Oppure non rispondono ai messaggi per diverse ore, nemmeno un giorno. Quando all'improvviso sembrano un po 'distanti, ti chiedi se i loro sentimenti sono cambiati.

Di tanto in tanto tutti si sentono così, ma queste preoccupazioni possono diventare una fissazione se si ha ansia relazionale.

Preoccupanti vogliono rompere

Una buona relazione può farti sentire amato, sicuro e felice. È perfettamente normale voler aggrapparsi a questi sentimenti e sperare che non accada nulla per interrompere la relazione.

Ma questi pensieri a volte possono trasformarsi in una paura persistente che il tuo partner ti lasci.

Questa ansia può diventare problematica quando modifichi il tuo comportamento al fine di garantirne il continuo affetto.

Ad esempio, potresti:

  • evitare di sollevare problemi, come il ritardo frequente, che sono importanti per te in una relazione
  • ignora quando il tuo partner fa cose che ti danno fastidio, come indossare scarpe dentro casa
  • preoccupati molto per loro che si arrabbiano con te, anche se non sembrano arrabbiati

Dubbio compatibilità a lungo termine

L'ansia da relazione può farti dubitare che tu e il tuo partner siete veramente compatibili, anche quando le cose stanno andando alla grande nella relazione. Potresti anche chiederti se sei davvero felice o semplicemente pensare siete.

In risposta, potresti iniziare a focalizzare la tua attenzione su differenze minori – amano la musica punk ma sei più una persona folk-rock – e dare troppa importanza alla loro importanza.

Sabotare la relazione

I comportamenti di sabotaggio possono avere radici nell'ansia relazionale.

Segni di sabotaggio

Esempi di cose che potrebbero sabotare una relazione includono:

  • raccogliendo argomenti con il tuo partner
  • spingendoli via insistendo sul fatto che nulla è sbagliato quando sei in difficoltà
  • testare i confini delle relazioni, come prendere un pranzo con un ex senza dirlo al proprio partner

Non puoi fare queste cose intenzionalmente, ma l'obiettivo sottostante – che tu te ne renda conto o meno – di solito è determinare quanto importa al tuo partner.

Potresti credere, ad esempio, che resistere ai tuoi sforzi per allontanarli dimostra che ti amano davvero.

Ma, sottolinea Robertson, è molto difficile per il tuo partner capire questo motivo di fondo.

Lettura delle loro parole e azioni

Una tendenza a ripensare le parole e le azioni del partner può anche suggerire ansia relazionale.

Forse non gli piace tenersi per mano. Oppure, quando fai il grande passo e ti trasferisci insieme, insistono nel mantenere tutti i loro vecchi mobili.

Certo, questi potrebbero essere tutti segni di un potenziale problema. Ma è più probabile che abbiano le mani sudate o semplicemente adorino quel set da salotto.

Perdere i bei tempi

Non sei ancora sicuro se hai a che fare con l'ansia da relazione?

Fai un passo indietro e chiediti: "Sto passando più tempo a preoccuparmi di questa relazione che a godermela?"

Durante patch approssimative, questo potrebbe essere il caso. Ma se ti senti così spesso, probabilmente hai a che fare con un po 'di ansia da relazione.

Cosa lo causa?

Identificare ciò che sta dietro la tua ansia può richiedere tempo e un'autoesplorazione dedicata, poiché non esiste un'unica causa chiara. Potresti anche avere difficoltà a identificare le potenziali cause da solo.

"Potresti non essere consapevole di un motivo per l'ansia", afferma Robertson. "Ma non importa come si presenta, i motivi sottostanti riflettono in genere un desiderio di connessione."

Questi sono alcuni fattori comuni che potrebbero svolgere un ruolo:

Precedenti esperienze di relazione

I ricordi di ciò che è accaduto in passato possono continuare a influenzarti, anche se pensi di averli superati.

Potresti avere maggiori probabilità di provare ansia relazionale se un partner passato:

  • ti ho tradito

  • ti ha scaricato inaspettatamente
  • hanno mentito sui loro sentimenti per te
  • ingannarti sulla natura della tua relazione

Non è insolito avere difficoltà a riporre fiducia in qualcuno dopo che ti sei fatto male, anche se il tuo attuale partner non mostra alcun segno di manipolazione o disonestà.

Alcuni fattori scatenanti, che tu ne sia consapevole o meno, possono ancora ricordarti il ​​passato e provocare dubbi e insicurezza.

Bassa autostima

La scarsa autostima a volte può contribuire all'insicurezza e all'ansia della relazione.

Alcune ricerche più vecchie suggeriscono che le persone con minore autostima hanno maggiori probabilità di dubitare dei sentimenti del loro partner quando provano insicurezza. Questo può accadere come un tipo di proiezione.

In altre parole, sentirti deluso da te stesso può renderti più facile credere che il tuo partner si senta allo stesso modo con te.

Le persone con alti livelli di autostima, d'altra parte, tendevano ad affermarsi attraverso la loro relazione quando sperimentavano il dubbio.

Stile allegato

Lo stile di attaccamento che sviluppi durante l'infanzia può avere un grande impatto sulle nostre relazioni da adulti.

Se il tuo genitore o caregiver ha risposto rapidamente alle tue esigenze e ti ha offerto amore e sostegno, probabilmente hai sviluppato uno stile di attaccamento sicuro.

Se non soddisfano le tue esigenze in modo coerente o ti consentono di svilupparti in modo indipendente, il tuo stile di attaccamento potrebbe essere meno sicuro.

Gli stili di attaccamento insicuri possono contribuire all'ansia relazionale in vari modi:

  • L'attaccamento evitante può portare all'ansia per il livello di impegno che stai assumendo o approfondendo l'intimità.

  • Un attaccamento ansioso, d'altra parte, a volte può provocare paure per il tuo partner che ti lascia inaspettatamente.

Tieni presente che avere uno stile di attaccamento insicuro non significa che sei condannato a provare sempre ansia da relazione.

"Proprio come non puoi cambiare da un tipo di personalità a un altro, non puoi cambiare completamente il tuo stile di attaccamento", afferma Jason Wheeler, PhD. "Ma puoi certamente apportare abbastanza cambiamenti che uno stile di attaccamento insicuro non ti trattiene in vita."

Una tendenza a mettere in discussione

Una natura in discussione può anche essere un fattore di ansia relazionale.

Potrebbe essere necessario chiedersi tutti i possibili risultati di una situazione prima di decidere un percorso. O forse hai solo l'abitudine di considerare attentamente ogni decisione.

Se tendi a farti molte domande sulle tue scelte, anche dopo averle fatte, probabilmente passerai anche un po 'di tempo a mettere in discussione la tua relazione. Questo non è sempre un problema. In effetti, di solito è salutare prendere tempo per pensare alle scelte che fai, in particolare a quelle significative (come l'impegno romantico).

Potrebbe diventare un problema, tuttavia, se ti trovi bloccato in uno schema infinito di domande e insicurezza che non vanno in alcun modo produttivi.

Riesci a superarlo?

Potrebbe non sembrare nel momento, ma ansia da relazione può essere superato, anche se ci vuole un po 'di tempo e fatica. E farlo di solito implica molto più che semplicemente sentirsi dire che la tua relazione va bene.

"Posso dire a qualcuno che la loro ansia non significa necessariamente che ci sia un problema di fondo nella relazione, e in effetti potrebbero essere molto amati", afferma Robertson. "Ma fino a quando non avranno sentito (a) la sensazione che tutto vada bene, che siano veramente sicuri e protetti, l'ansia probabilmente persisterà."

Incoraggia ad affrontare l'ansia relazionale in anticipo, prima che diventi un problema.

Questi suggerimenti possono aiutarti a far rotolare la palla:

Mantieni la tua identità

Man mano che il tuo partner si avvicina, potresti trovare parti chiave della tua identità, individualità o persino della tua indipendenza che si spostano per fare spazio al tuo partner e al rapporto.

Questo accade spesso in modo naturale quando tu e il tuo partner diventate una coppia. E mentre alcuni cambiamenti – come abituarsi a dormire con la finestra aperta – potrebbero non avere un grande impatto sul senso di sé, altri potrebbero.

Perdere il senso di sé nella relazione o cambiare per soddisfare ciò che pensi che il tuo partner desideri non aiuta nessuno di voi.

Ricorda, le ragioni del tuo partner per voler uscire con te probabilmente hanno molto a che fare con chi sei. Se inizi a spingere verso il basso parti di te stesso per aggrapparti alla relazione, potresti iniziare a sentirti meno simile a te stesso. Inoltre, il tuo partner potrebbe sentirsi come se avesse perso la persona di cui si è innamorato.

Cerca di essere più attento

Le pratiche di consapevolezza implicano focalizzare la tua consapevolezza su ciò che sta accadendo nel momento presente senza giudizio. Quando sorgono pensieri negativi, li riconosci e li lasci andare avanti.

Questo può essere particolarmente utile quando sei bloccato in una spirale di pensiero negativo. Può anche aiutarti a stabilire le priorità delle tue esperienze quotidiane con il tuo partner.

Dopotutto, forse la relazione volontà termina tra qualche mese o qualche anno, ma puoi ancora apprezzarlo e godertelo nel frattempo.

Pratica una buona comunicazione

L'ansia da relazione spesso viene dall'interno, quindi potrebbe non avere nulla a che fare con il tuo partner.

Ma se qualcosa di specifico sta alimentando la tua ansia, che si tratti di giocare con il loro telefono quando parli o di non voler visitare la tua famiglia per le vacanze, prova a sollevarlo in modo rispettoso e non accusatorio.

Suggerimento professionale

L'uso di dichiarazioni "I" può essere di grande aiuto durante queste conversazioni.

Ad esempio, invece di dire "Ultimamente sei così distante e non riesco a prenderlo", potresti riformularlo come "Sento che c'è stata una certa distanza tra di noi e mi fa sentire che ti stai ritirando perché i tuoi sentimenti sono cambiati ".

Anche se sai che il tuo partner ti ama davvero e che la tua ansia proviene dall'interno, può aiutarti a far entrare il tuo partner.

Puoi spiegare cosa stai pensando e come stai cercando di affrontarlo. La loro rassicurazione potrebbe non alleviare completamente la tua ansia, ma probabilmente non farà male.

Inoltre, aprirsi ed essere vulnerabili può rafforzare il legame che già hai.

Evita di agire sui tuoi sentimenti

Sentirsi in ansia per la tua relazione o il tuo partner a volte può farti desiderare la prova che tutto va bene.

È naturale voler rassicurarsi, ma resistere all'impulso di trovare questa prova in modi inutili o dannosi.

Presta attenzione alla differenza tra i tuoi comportamenti abituali e le azioni impulsive. Scrivere regolarmente messaggi di testo potrebbe essere normale nella tua relazione e mantenere una conversazione stabile può aiutare a rafforzare il tuo senso di connessione. Ma inviare diversi messaggi in un'ora per chiedere al tuo partner dove si trovano e cosa stanno facendo, quando sai che stanno andando in giro con gli amici, possono portare a conflitti.

Quando senti questi impulsi, cerca di distrarti con un po 'di respiro profondo, una passeggiata o una corsa o una rapida telefonata a un amico intimo.

Parla con un terapista

Se hai difficoltà a superare l'ansia relazionale da solo, parlare con un terapista può aiutarti a ottenere un po 'di chiarezza. È anche un ottimo modo per imparare a far fronte agli effetti dell'ansia relazionale.

Per l'ansia da relazione, un terapeuta che lavora con le coppie può essere particolarmente utile.

Possono aiutarti entrambi:

  • comprendere i propri sentimenti e le reciproche sensazioni e bisogni sottostanti
  • ascoltare le reciproche esperienze senza giudizio o difesa
  • mostrarti cura in modi che ammorbidiranno o calmeranno l'ansia

Non deve essere nemmeno una cosa a lungo termine. Uno Studio 2017 suggerisce che anche una singola sessione di terapia può aiutare le coppie a gestire l'ansia da relazione.

Preoccupato per il costo? La nostra guida alla terapia a prezzi accessibili può aiutare.

La linea di fondo

Nessuna relazione è certa e può essere difficile da accettare.

Potresti non essere in grado di evitare del tutto l'ansia da relazione, ma ci sono cose che puoi fare per calmare l'interrogatorio costante e trascorrere più tempo a goderti davvero quello che hai con il tuo partner.


Crystal Raypole ha precedentemente lavorato come scrittore ed editore per GoodTherapy. I suoi campi di interesse comprendono lingue e letteratura asiatiche, traduzione giapponese, cucina, scienze naturali, positività sessuale e salute mentale. In particolare, si è impegnata ad aiutare a ridurre lo stigma nei problemi di salute mentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here