Come diventare uno stilista di moda: una guida per principianti

0
16

Come diventare uno stilista di moda: una guida per principianti

Beh, sai come si dice: Roma non è stata costruita in un giorno. Non possibile. Quindi sta diventando uno stilista di moda, o se è per questo, qualsiasi cosa tu scelga nella vita (in un giorno, cioè). E, con le carriere, devi essere disposto a fare uno sforzo in più per portare la tua passione innata per il mestiere al livello successivo. Ma avere già un occhio per i dettagli e l’interesse a giocare con i colori, i tessuti, la trama, ecc. Lo rendono due volte più divertente e il processo molto più semplice.

Il fashion design è una forma d’arte, quindi il sentore creativo è una cosa, ma nel momento in cui parli di diventare uno stilista, c’è un sacco di elementi che entrano in scena. Come capire il merchandising della moda, decidere una nicchia, analizzare i mercati, scegliere un gruppo target, ecc. Quindi, la prossima volta che sei ispirato da un concorrente di Project Runway, capisci che c’è molto nel fashion design (ing) di quello che soddisfa il occhio.

Che cos’è il fashion design?

Diamo un’occhiata alla grande domanda e capiamo cos’è veramente il fashion design. In poche parole, il fashion design è tutto ciò a cui puoi pensare quando parli di vestiti e accessori. Si tratta di applicare la forma d’arte alla creazione di progetti che esteticamente prendono influenza da condizioni sociali, geografiche, economiche e culturali. Inoltre, il design della moda e i corsi correlati ti danno direzione, struttura e comprensione di tutti gli elementi essenziali coinvolti prima di arrivarci. Alcuni corsi si occupano più di determinati attributi rispetto al resto, a seconda della nicchia e, infine, della specializzazione. Quindi, da qualche parte lungo la linea, devi anche iniziare a pensare a quale parte dello spettro vuoi attenerti.

Impara come diventare uno stilista di moda

Impara come diventare uno stilista di moda

Se vuoi diventare uno stilista di moda, ci sono due modi per farlo: uno è intraprendere il percorso convenzionale e più pratico di fare un corso in fashion design. Oppure, facendolo in un modo non così convenzionale senza un certificato/diploma o laurea e lasciando che la tua passione prenda il sopravvento. Alcuni potrebbero obiettare che non hai bisogno di una laurea per diventare uno stilista di moda, ma devi capire che non è un’impresa facile da realizzare. Tuttavia, vista la passione per la materia, ne varrà la pena. Non esiste un modo giusto o sbagliato di farlo, né una formula fissa per il successo.

Mentre l’istruzione formale in fashion design adotta un approccio strutturato, l’approccio diretto o informale dipenderà interamente da te e dallo sforzo, dal tempo, dall’energia, ecc. che decidi di impiegare per realizzare il tuo sogno.

Ecco cosa dovresti essere preparato ad affrontare:

1. Abilità di cucito

1. Abilità di cucito

La base per realizzare un capo è il cucito. Quindi, come aspirante stilista, dovresti affinare le tue abilità di cucito. Le tecniche di comprensione semplificano i tuoi schizzi. Affronterai anche la natura di diversi tessuti e lavorerai con ciascuno di essi. I disegni dipendono inavvertitamente da molti di questi fattori. Se osservi attentamente il lavoro di alcuni designer, c’è un punto, uno stile o una tecnica distintivi su cui basano il loro lavoro. Ciò viene fornito con l’esperienza, gli esperimenti, la ricerca e la presa sull’argomento. Come principiante, trascorri molto tempo per migliorare questa abilità e farà molto mentre ti fai strada.

2. Progettare

2. Progettare

Progettare con successo capi e creare la propria collezione significa mettere insieme tanti elementi importanti.

  • Lo schizzo è, ovviamente, la prima grande cosa in questo processo e lo scheletro per costruire l’abito. Disegna prima uno schizzo approssimativo, che è un ottimo modo per iniziare. Inoltre, perché scrivere è diverso dal visualizzarlo! È l’unico modo in cui puoi improvvisare, quindi preparati a fare schizzi e a fare molto.
  • Scegliere il tessuto e cosa vuoi farne è la prossima grande cosa. Si può essere, invece, creativi e futuristici con fantasie e stampe, ma senza i giusti colori e nemmeno le sfumature, può cadere tutto piatto. Ogni colore è disponibile in un milione di sfumature e colpire quel chiodo sulla testa con il tono esatto è un’arte in sé. Un occhio per i dettagli è ciò di cui hai bisogno. Ecco perché quando osservi una collezione significativa, vedi che il designer prende un tema e gioca ampiamente con ogni colore e motivo. È piuttosto un atto di bilanciamento.
  • Dettagli tecnici, che la maggior parte di noi laici non vede. Non è altro che scienza perché porti il ​​tuo abbozzo al livello successivo e rendi questo il progetto di ogni capo. In quale altro modo pensi che così tanti tipi di corpo rientrino in una categoria di taglia? Le grandi aziende hanno un entourage che lavora su una moltitudine di aspetti per ogni collezione, decidendo le taglie, personalizzando ogni modello e facendo in modo che ogni parte di questo puzzle vada a posto.

3. Decidere una nicchia

3. Decidere una nicchia

Come principiante, tutti gli appassionati di moda vogliono fare haute couture e pensano che fare vestiti costosi li porterà a una svolta. Tuttavia, non è vero ed è esattamente il contrario. Inoltre, c’è molto di più della haute couture, i mercati si sono aperti molteplici e se sei davvero bravo, puoi aprire una dimensione completamente nuova. In base a dove si trova il tuo interesse, inizia lentamente a pensare a una nicchia mentre avanzi con il tuo corso/stage/carriera di fashion design. Ecco le tue scelte:

  • Haute Couture– Il su misura o l’haute couture ha avuto inizio nel giorno in cui ogni capo o abito veniva realizzato per un particolare cliente. Grande attenzione ai dettagli è data ai tessuti, ai colori, alla tecnica e alla vestibilità rispetto al prezzo. Solo i membri dell’élite della società avevano accesso ai designer che realizzavano abiti di haute couture. Tuttavia, i tempi sono cambiati e il pool di talenti è aumentato. L’alta moda è più accessibile ora – dalle passerelle ai flagship store e ai red carpet – sono ovunque. Anche se è un sogno di ogni stilista di moda arrivarci prima o poi, non è un grande primo passo. Tuttavia, con perseveranza, ci arriverai comunque.
  • Produzione di massa – È esattamente l’opposto dell’alta moda. Questi abiti sono disponibili sfusi e per tutti, inoltre sono anche economici. I grandi marchi con il loro team di designer scelgono un particolare modello, tipo o modello che sta raggiungendo quella stagione e realizzano gli abiti a macchina. Un modello di business che è considerato più redditizio perché ci sono un numero maggiore di opportunità che coprono il costo di produzione relativamente basso.
  • Prêt-à-porter (Pret-à-Porter) – La prossima grande novità nel settore della moda è il prêt-à-porter, che è una variante intermedia delle due. Quindi, anche i designer che mettono in mostra il loro lavoro in mostre, passerelle e tappeti rossi realizzano capi simili di alta qualità, ma in quantità minore. Questi abiti sono esclusivi, ma ready-to-wear.

4. Analisi delle esigenze del cliente identificando il divario nel settore

4. Analisi delle esigenze del cliente identificando il divario nel settore

Non puoi tenere la gamba in più di una barca, quindi scegli prima un settore e poi fai un sacco di ricerche su di esso. L’industria potrebbe essere ovunque, dall’abbigliamento maschile, femminile, per bambini, sportivo, da sposa, athleisure o una combinazione di due o più. I corsi di fashion design ti insegnano anche tecniche di ricerca che ti aiutano ad analizzare il settore prescelto. Devi scavare più a fondo per comprendere le esigenze della tua nicchia e vedere se c’è un’apertura per entrare. Se c’è una lacuna, identifica le opportunità di come e dove puoi lanciare la tua collezione. Questa pre-produzione ha bisogno di molto brainstorming e, se eseguita correttamente, è metà della battaglia vinta.

5. Merchandising di moda

5. Merchandising di moda

Un altro aspetto interessante e importante per diventare uno stilista di successo è comprendere le tecniche di determinazione dei prezzi basate sui costi di produzione e sulle spese generali coinvolte. Il merchandising della moda è un argomento in sé che ti insegna il comportamento dei consumatori, i prezzi e l’economia della gestione di un’attività redditizia di moda. La passione è una cosa, ma gestire un’impresa è un gioco completamente nuovo e non la tazza di tè di tutti.

6. Analisi e strategia di mercato

Analisi di mercato e strategia

Sia che tu scelga di dedicarti al design della moda dopo il corso o di intraprendere la strada non convenzionale, devi comprendere quelle altre periferiche necessarie che necessitano di essere affinate oltre al mestiere stesso. Anche se disegnare abiti è un po’, capire le condizioni del mercato e avere una strategia per lanciarli è altrettanto importante. Conoscere il polso del tuo mercato e dei tuoi clienti è ciò che porta la tua attività al livello successivo.

7. Capire il pubblico di destinazione

7. Capire il pubblico di destinazione

Comprendere i dati demografici e il pubblico di destinazione. In effetti, questo è qualcosa che devi sapere anche prima di creare la tua collezione. Mettiti nei panni del tuo pubblico di destinazione: pensa a cosa ti aspetteresti da un marchio. Questo è un ottimo punto di partenza e rende il processo meno noioso. Lavorare in tandem con i fattori sottostanti è ciò che ti distingue. Alcune le impari in teoria mentre il resto lo impari dall’esperienza.

Educazione alla moda

Educazione alla moda

L’educazione alla moda è un elenco esaustivo e dipende da dove e come intendi seguirlo. Potresti fare una laurea triennale o quadriennale in fashion design e poi fare una specializzazione nel tuo master. Alcuni college offrono specializzazioni fin dalla laurea, mentre altri no. I college in India e all’estero ora offrono anche specializzazioni in fashion design in MBA. Puoi scegliere la tua nicchia qui: qualsiasi cosa, dal merchandising alla moda, alla gestione della vendita al dettaglio, alla gestione dell’abbigliamento, allo stile di vita e alla progettazione di accessori, ecc. Ci sono anche opzioni come il diploma e le certificazioni che potresti fare nella moda. Dipende da dove risiede il tuo interesse e da come intendi portarlo avanti. Qualunque cosa sia, l’educazione alla moda ti spinge nella giusta direzione.

Ora che sai come diventare uno stilista di moda, cosa aspetti? È tempo di andare avanti e inseguire i tuoi sogni. Finché c’è passione nel dominio prescelto, non c’è modo di fermarti. Non esiste un modo giusto o sbagliato di fare le cose finché ci lavori. Spero che questo articolo sia stato uno spunto per andare avanti. Buona fortuna per tutto!

Domande frequenti

Quali sono i diversi tipi di stilisti?

Gli stilisti possono concentrarsi su una di queste categorie principali: abbigliamento, scarpe e accessori. Tuttavia, ci sono molte sottocategorie in ciascuna di queste.

Chi sono alcuni dei migliori stilisti di moda in India?

Alcuni grandi nomi dell’industria della moda sono Sabyasachi Mukherjee, Manish Malhotra, Anita Dongre e molti altri. Ecco un elenco dei 30 migliori designer e le loro storie.

Articoli consigliati

  • 30 designer di maggior successo in India che ogni ragazza dovrebbe seguire
  • 20 migliori abiti dalla collezione sposa di Manish Malhotra
  • 10 celebrità di Bollywood che sembravano sbalorditive negli abiti di Manish Malhotra
  • 15 fashion blogger famose

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here