Come applicare l’olio sui capelli: una guida passo passo 12 efficaci rimedi ayurvedici per la caduta e la ricrescita dei capelli 8 erbe ayurvediche essenziali e 5 migliori maschere ayurvediche per capelli per la caduta dei capelli I 10 migliori shampoo ayurvedici da provare nel 2020 per prevenire la caduta dei capelli 16 I migliori oli ayurvedici per capelli lunghi e sani

0
21

Gli oli per capelli sono elisir essenziali per i capelli. Promuovono la crescita dei capelli, aggiungono idratazione e lucentezza ai capelli e gestiscono problemi come il cuoio capelluto secco, l’effetto crespo e i capelli svolazzanti. Oliare i capelli è efficace se lo fai nel modo giusto. Esagerare può rendere i capelli e il cuoio capelluto unti, e non farlo affatto può causare secchezza. Quindi, è importante conoscere le tecniche giuste per oliare i capelli. Questo articolo contiene una guida semplice e passo passo per oliare i capelli nel modo giusto. Scorri verso il basso per iniziare.

In questo articolo

Perché dovresti oliare i capelli?

Proprio come la tua pelle ha bisogno di idratazione, il tuo cuoio capelluto e i tuoi capelli hanno bisogno di oli per rimanere sani e idratati. Gli oli per capelli contengono sostanze nutritive essenziali che lubrificano i follicoli piliferi, forniscono umidità ai fusti e li mantengono sani. L’oliatura dei capelli ne migliora la crescita, nutre le radici, doma l’effetto crespo, protegge i capelli da fattori di stress ambientali come polvere, raggi UV e inquinamento e previene la secchezza. Tuttavia, per ottenere i massimi benefici, devi applicare gli oli per capelli nel modo giusto.

Come oliare i capelli in modo efficace: i 6 passaggi

Passaggio 1: scegli l’olio vettore giusto per il tuo tipo di capelli

Assicurati di utilizzare l’olio vettore giusto per il tuo tipo di capelli. Questi oli possono essere usati da soli o con oli essenziali. Gli oli di cocco, mandorle, jojoba, oliva, girasole, vinaccioli, primula, borragine e avocado sono oli vettore comunemente usati. Se hai il cuoio capelluto grasso, usa oli leggeri come quelli di semi d’uva e di mandorle. Oli pesanti, come cocco, oliva e jojoba, sono i migliori per il cuoio capelluto e i capelli secchi.

Consiglio: Spazzola i capelli prima di oliare per eliminare tutti i nodi e i grovigli. Ciò faciliterà il processo di applicazione dell’olio.

Passaggio 2: scegli il tuo olio essenziale preferito

Gli oli essenziali possono aiutare a trattare problemi specifici del cuoio capelluto come il cuoio capelluto secco o squamoso. Promuovono la crescita dei capelli e aggiungono lucentezza e forza alle tue trecce. Si tratta di oli puri che catturano “l’essenza” della pianta. Puoi sceglierli in base alle loro proprietà e al tuo tipo di capelli.

Puoi scegliere tra oli come l’albero del tè, lavanda, menta piperita, rosa, gelsomino, limone e oli essenziali di sandalo. Questi sono altamente concentrati e devono essere diluiti in oli vettore. Per una diluizione al 2,5%, utilizzare 15 gocce di olio essenziale per 6 cucchiaini di olio vettore. Per una diluizione del 3%, aggiungere 20 gocce di olio essenziale a 6 cucchiaini di olio vettore. È meglio iniziare dal rapporto più basso.

Consiglio: Fai un patch test per evitare reazioni allergiche.

Passaggio 3: riscaldare l’olio

Non importa quale sia il tuo tipo di capelli, devi scaldare l’olio per capelli per alcuni secondi finché non diventa caldo. Ciò consente una penetrazione più profonda e sigilla le cuticole dei capelli per mantenere il cuoio capelluto idratato.

Suggerimento per una facile applicazione: Separa i capelli in due parti per una facile applicazione. Versare un cucchiaino di olio sul palmo e stenderlo bene con la punta delle dita.

Passaggio 4: massaggia il cuoio capelluto

Massaggia il tuo cuoio capelluto

Massaggiare il cuoio capelluto stimola i follicoli piliferi e aumenta la circolazione sanguigna al cuoio capelluto (1). Inoltre allevia il mal di testa e favorisce il rilassamento.

Massaggia delicatamente l’olio sul cuoio capelluto per 10-15 minuti. Usa la punta delle dita per massaggiare con movimenti circolari e strofinare delicatamente l’olio e coprire l’intera area del cuoio capelluto. Dopo aver finito con il cuoio capelluto, applicalo fino alle punte dei capelli.

Passaggio 5: avvolgere i capelli con un asciugamano caldo

Avvolgi i capelli con un asciugamano caldo

Avvolgere i capelli in un asciugamano caldo favorisce una penetrazione più profonda degli oli nel cuoio capelluto e nei capelli. Aiuta a ringiovanire i capelli secchi e danneggiati e sigilla anche l’umidità nei capelli.

Consiglio: Non legare o avvolgere i capelli in modo stretto in quanto potrebbe causare rotture.

Passaggio 6: risciacquare bene

Risciacquare bene

Lascia che i tuoi capelli impregnino l’olio durante la notte o lascialo agire per 1-2 ore. Lavalo via con uno shampoo delicato il giorno successivo. Non lasciarlo acceso a lungo poiché i tuoi capelli inizieranno ad attirare lo sporco. Usa acqua normale o fredda per sciacquare i capelli.

Durante l’applicazione dell’olio, potresti notare una caduta di capelli. È qualcosa di cui preoccuparsi? Scopri nella prossima sezione.

Perché osservi la caduta dei capelli dopo l’oliatura?

Oliare e massaggiare i capelli può far cadere le ciocche deboli, e questo è un fenomeno comune. In media, potresti perdere 50-100 ciocche ogni giorno. Finché il tasso di caduta dei capelli è normale, non c’è bisogno di preoccuparsi. Dopo l’olio, dovresti lasciarlo acceso per un certo tempo per consentire ai capelli e al cuoio capelluto di assorbirlo. Lavarlo via prima potrebbe non servire allo scopo.

Quanto tempo lasciare l’olio sui capelli?

Non tutti i tipi di capelli richiedono lo stesso tempo per assorbire l’olio. Tuttavia, come regola generale, non dovresti lasciarlo sui capelli per più di 2-4 ore. Puoi lavarlo via lo stesso giorno. Tuttavia, assicurati di tenerlo acceso per almeno 1-2 ore. Inoltre, non applicare mai olio sui capelli sporchi.

Cosa succede quando oliamo i capelli sporchi?

Quando si applica l’olio sui capelli e sul cuoio capelluto sporchi, l’olio ostruisce ulteriormente i pori del cuoio capelluto, intrappolando lo sporco. I capelli e il cuoio capelluto sporchi non possono assorbire la bontà dell’olio e i capelli diventano soggetti a rotture. Puoi applicare l’olio sia sui capelli bagnati che asciutti. Tuttavia, i risultati saranno diversi.

Oliare i capelli bagnati o asciutti: qual è il migliore?

Se applichi l’olio sui capelli bagnati, l’acqua li respinge e non consente all’olio di penetrare attraverso i follicoli. Tuttavia, l’oliatura dei capelli bagnati consente una migliore districabilità e offre protezione dagli strumenti per lo styling a caldo. L’applicazione di olio sui capelli asciutti aggiunge lucentezza e protegge i capelli dai raggi UV e dall’inquinamento. Inoltre, i capelli secchi possono assorbire efficacemente l’olio. Tuttavia, è necessario prestare attenzione alla frequenza e alla quantità di olio utilizzata.

Troppo olio danneggia i capelli?

Il cuoio capelluto produce oli naturali per lubrificare i capelli e mantenere la salute dei capelli. Applicare troppo olio sul cuoio capelluto disturba questo ciclo naturale e rende i capelli unti. L’olio pesante può ostruire i pori e soffocare il cuoio capelluto, prevenendo la crescita dei capelli e causandone la caduta.

Conclusione

Oliare i capelli è essenziale per mantenerli in salute e puoi farlo una o due volte alla settimana. Massaggiare il cuoio capelluto con olio favorisce il rilassamento e nutre il cuoio capelluto per migliorare la salute dei capelli. Se fatto nel modo giusto, l’oliatura può darti capelli così meravigliosi in pochissimo tempo. Segui i suggerimenti condivisi in questo articolo e siamo sicuri che i tuoi capelli ti ringrazieranno! Buona oliatura!

Fonti

Stylecraze ha linee guida rigorose per l’approvvigionamento e si basa su studi sottoposti a revisione paritaria, istituti di ricerca accademici e associazioni mediche. Evitiamo di utilizzare riferimenti terziari. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e aggiornati leggendo la nostra politica editoriale.

  • Il massaggio standardizzato del cuoio capelluto determina un aumento dello spessore dei capelli inducendo le forze di allungamento alle cellule della papilla dermica nel tessuto sottocutaneohttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4740347/

Articoli consigliati

  • 12 rimedi ayurvedici efficaci per la caduta e la ricrescita dei capelli
  • 8 erbe ayurvediche essenziali e 5 migliori maschere per capelli ayurvediche per la caduta dei capelli
  • I 10 migliori shampoo ayurvedici da provare nel 2020 che prevengono la caduta dei capelli
  • 16 migliori oli ayurvedici per capelli lunghi e sani
  • Benefici dell’olio per capelli con semi di cipolla nera WOW

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here