Bitcoin non è privato, la cronologia delle transazioni è pubblica

0
9
Una moneta Bitcoin.
tungtaechit/Shutterstock.com

Uno dei più grandi malintesi sulla criptovaluta è che sia privata. La rete Bitcoin, come molte delle principali blockchain popolari, è un registro pubblico distribuito, il che significa che tutti possono vedere cosa sta succedendo sulla rete.

Le blockchain pubbliche non sono private

La tecnologia del libro mastro distribuito pubblico è fondamentalmente una gigantesca cronologia delle transazioni di tutte le attività economiche su una determinata blockchain che è aperta a tutti da vedere e utilizzare a propria discrezione.

Immagina se una grande banca come JP Morgan o Wells Fargo pubblicasse tutte le transazioni avvenute su tutti i suoi conti affinché tutti potessero vedere chi si preoccupava di guardare e rendesse l’accesso gratuito a chiunque in tutto il mondo. Ciò potrebbe sconvolgere alcune persone e sembrare radicale, ma è più o meno ciò che sta accadendo sulle reti blockchain pubbliche come Bitcoin ed Ethereum. È un esperimento di trasparenza radicale e alcuni lo considerano una caratteristica di questa tecnologia, non uno svantaggio.

La cultura pop e alcuni funzionari governativi usano la criptovaluta come sostituto della segretezza nei rapporti finanziari, ma questo è un malinteso su come viene utilizzata questa tecnologia. Esploriamo le sfumature dell’anonimato rispetto alla privacy in relazione a reti di criptovaluta come Bitcoin ed Ethereum.

Le blockchain pubbliche sono costruite per essere trasparenti

Le blockchain utilizzate nelle criptovalute sono una tecnologia di contabilità distribuita pubblica. Puoi immaginare un enorme database che tiene traccia di tutti i crediti e debiti che si verificano sulla rete. Si chiama blockchain perché ogni insieme di transazioni viene raccolto in un blocco.

Annuncio

Tali transazioni devono essere convalidate attraverso un livello di attendibilità per garantire che siano accurate e non vi siano frodi o corruzione. Questo viene fatto utilizzando un meccanismo di consenso che verifica l’accuratezza delle transazioni che si muovono attraverso il sistema. Se tutte le transazioni vengono convalidate, il blocco viene aggiunto alla catena e diventa parte dei dati incapsulati sulla rete.

Poiché uno degli obiettivi centrali delle blockchain è offrire fiducia, l’intera catena è resa pubblica affinché tutti possano vedere, controllare e verificare l’accuratezza della blockchain. Ciò significa che chiunque e tutti hanno la possibilità di vedere lo stato della blockchain.

Come vedere quanti soldi sono stati inviati a un indirizzo Bitcoin

IMPARENTATOCome vedere quanti soldi sono stati inviati a un indirizzo Bitcoin

Un modo per osservare l’attività su una determinata rete blockchain è utilizzare il block explorer di quella rete. Ad esempio, su Ethereum, il block explorer più utilizzato è Etherscan.io. Potresti pensarlo come un gigantesco motore di ricerca di Google per tutti i dati sulla rete blockchain, contenente ogni ID transazione e anche tutti i suoi metadati.

La trasparenza è un valore fondamentale della comunità Web3

Uno dei valori della comunità cripto è che chiunque dovrebbe essere in grado di verificare l’attività sulla catena. Poiché non esiste un’autorità centrale che decide cosa sia vero e accurato, questa fiducia deriva dalla comunità di minatori o validatori che controllano la catena utilizzando un meccanismo specifico per ottenere il consenso.

Poiché la trasparenza è stata incorporata nell’architettura delle blockchain pubbliche come Bitcoin ed Ethereum che utilizziamo oggi, i dati su di esse sono completamente aperti e disponibili al mondo intero per utilizzarli come hanno scelto.

Non esiste un organo di governo su come e per quali scopi possono essere utilizzati questi dati. Inoltre, questa enorme quantità di dati è una fonte per molti modelli di business che si guadagnano da vivere analizzando i dati per casi d’uso e fini particolari.

Anonimato vs. Privacy

Sebbene un certo grado di anonimato possa essere possibile, tuttavia, la privacy non lo è. Un indirizzo di portafoglio sconosciuto può essere osservato nel pubblico. Nel tempo, in base alla cronologia delle transazioni, alcuni utenti esperti potrebbero essere in grado di decifrare chi possiede un portafoglio anonimo o almeno fare ipotesi plausibili. Esiste un intero settore basato sulla scienza forense blockchain per studiare esattamente questo argomento. Ciò illustra ulteriormente la mancanza di privacy quando si utilizzano reti blockchain pubbliche.

Annuncio

Gli sviluppatori stanno lavorando per rendere disponibili più soluzioni per la privacy e, in alternativa, è possibile effettuare transazioni su una blockchain privata, che è spesso ciò che le grandi aziende e le imprese utilizzano per i loro processi aziendali interni.

Tuttavia, molte soluzioni per la privacy non sono adeguate. C’è bisogno di più lavoro fatto in questa arena. Inoltre, molti governi non desiderano vedere soluzioni per la privacy che potrebbero essere utilizzate per aggirare le normative che vogliono emanare su risorse digitali e criptovaluta.

Trasmettere la tua attività finanziaria

È importante capire che la tua attività blockchain non è privata e le transazioni su blockchain pubbliche significa essenzialmente trasmettere la tua attività finanziaria su Internet. La trasparenza fa parte dell’etica della comunità crittografica e si riflette nel modo in cui le blockchain sono progettate e verificate.

Nota che c’è una differenza tra anonimato e privacy e puoi avere un portafoglio anonimo con i dati delle transazioni pubblicamente disponibili. I tentativi di migliorare la privacy sono in corso ma al momento non sono adeguati. È fondamentale esserne consapevoli quando si effettuano transazioni con criptovaluta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here