Benefici dei funghi di coda di tacchino e come aggiungerli alla tua dieta

0
9

Benefici dei funghi di coda di tacchino e come aggiungerli alla tua dieta

I funghi sono funghi commestibili che gli esseri umani mangiano da secoli. Varietà come shitake, bottone, cremini e funghi ostrica sono ampiamente utilizzate nelle preparazioni culinarie in tutto il mondo. Non solo hanno un ottimo sapore, ma aggiungono anche una bella consistenza e una piacevole sensazione in bocca al tuo cibo. Ancora più importante, offrono anche benefici per la salute critici. Uno di questi funghi che sta creando un bel po’ di clamore è il fungo della coda di tacchino.

Cos’è questo fungo e in che modo giova alla tua salute? Qui discutiamo del fungo della coda di tacchino, dei suoi vari vantaggi, dei modi per includerlo nella dieta e dei suoi potenziali effetti collaterali. Continua a leggere.

In questo articolo

Che cos’è un fungo di coda di tacchino?

La coda di tacchino è un fungo medicinale altrimenti noto come Tramates versicolor o Coriolus versicolor o Polyporous versicolor. Si trova generalmente in crescita sui tronchi degli alberi. Ha un aspetto simile a un disco e un colore simile a quello della coda di un tacchino.

I funghi della coda di tacchino sono ampiamente usati nella medicina tradizionale per trattare diverse malattie e infezioni. È solo di recente che i ricercatori hanno iniziato a studiare alcuni dei suoi più potenti benefici per la salute (1).

Scopri di più sui benefici per la salute dei funghi a coda di tacchino nella prossima sezione.

Potenziali benefici per la salute dei funghi di coda di tacchino

1. Sono ricchi di antiossidanti

I funghi della coda di tacchino sono ricchi di antiossidanti come fenoli e flavonoidi che aiutano a ridurre l’infiammazione e migliorare il sistema immunitario (2). Contengono anche quercetina, un antiossidante noto per migliorare la salute mentale, ridurre il rischio di infezioni e migliorare le prestazioni fisiche (3). Gli studi suggeriscono che il consumo di cibi ricchi di antiossidanti può aiutare a ridurre il rischio di cancro e malattie cardiovascolari (4).

2. Aiuta a rafforzare l’immunità

Krestin (PSK) e peptidi polisaccaridi (PSP) sono i potenziatori dell’immunità che si trovano in questi funghi. I PSP aiutano ad attivare le cellule che potenziano l’immunità ed è noto che il PSK possiede proprietà immunomodulatorie (5).

Gli studi suggeriscono che i PSP potrebbero promuovere la crescita dei monociti (un tipo di globuli bianchi). I monociti aiutano a combattere le infezioni dannose e a migliorare l’immunità (6).

I funghi della coda di tacchino possono anche aiutare a migliorare la funzione immunitaria nelle persone con tumori e tumori specifici. Uno studio ha rivelato che la PSK nei funghi della coda di tacchino può inibire e sopprimere la crescita delle cellule del cancro del colon (7). Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per dimostrare la sua efficacia in questo senso.

In un altro studio sui topi, è stato scoperto che il trattamento regolare con estratti di coda di tacchino inibisce la crescita del tumore e migliora le possibilità di sopravvivenza (8). Sono necessari ulteriori studi per testare l’efficacia del fungo sull’uomo.

3. Può migliorare l’efficacia di alcuni trattamenti contro il cancro

La PSK e la PSP nei funghi della coda di tacchino, se integrate con i tradizionali trattamenti antitumorali, possono aiutare a migliorare la loro efficacia (9), (10), (11).

In uno studio, i pazienti con cancro al seno, al colon-retto o allo stomaco hanno sperimentato una riduzione del 9% della mortalità a 5 anni quando trattati con estratti di funghi della coda di tacchino combinati con il trattamento tradizionale. La riduzione della mortalità è stata maggiore in quelli trattati anche con estratti di funghi della coda di tacchino rispetto a quelli trattati con chemioterapia a sé stante (9).

In un altro studio su pazienti con cancro gastrico, quelli trattati con chemioterapia insieme a PSK hanno vissuto più a lungo di quelli trattati con la sola chemioterapia (12).

Gli estratti di funghi di coda di tacchino somministrati per via orale potrebbero aiutare a migliorare la risposta immunitaria tra le donne con cancro al seno. In uno studio, le donne a cui sono stati somministrati da 6 a 9 grammi di estratti di coda di tacchino insieme alla radioterapia hanno mostrato un aumento della produzione di linfociti (11).

4. Può migliorare la salute dell’intestino

Mangiare funghi di coda di tacchino essiccati o fermentati potrebbe migliorare la salute dell’apparato digerente e promuovere la crescita di batteri buoni (1). Gli studi suggeriscono che il consumo regolare di estratti di PSP dai funghi della coda di tacchino può aiutare a modulare la composizione del microbioma intestinale umano (13).

Gli estratti di funghi della coda di tacchino potrebbero anche modificare il microbioma intestinale per promuovere i prebiotici. Questo, a sua volta, può aiutare a ridurre il rischio di infezione da stafilococco e gastroenterite. Potrebbe anche aiutare a ridurre i livelli di pH intestinale e aumentare la concentrazione di acidi organici che migliorano la salute dell’intestino (14).

5. Può aiutare a combattere il papillomavirus umano

Gli estratti di funghi di tacchino possono aiutare a combattere le malattie sessualmente trasmissibili come l’HPV. In uno studio, è stato scoperto che l’applicazione di un gel contenente estratti di funghi di tacchino guarisce le lesioni vaginali causate dall’HPV (15).

Un altro studio suggerisce che la combinazione di estratti di funghi di tacchino con estratti di fungo reishi (Ganoderma lucidum) potrebbe essere efficace nel trattamento dell’HPV (16). Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche in questo senso.

6. Può migliorare le prestazioni atletiche

I topi nutriti con estratti di funghi della coda di tacchino hanno mostrato prestazioni fisiche migliori rispetto ai topi non nutriti con l’estratto. Inoltre, i topi alimentati con l’estratto avevano livelli di zucchero nel sangue più bassi dopo l’esercizio (17). Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare questi effetti negli esseri umani.

È solo di recente che vengono studiati i benefici per la salute dei funghi di coda di tacchino. Con il tempo si scopriranno ulteriori benefici medici e per la salute di questi funghi. Cerchiamo ora di capire come puoi aggiungere questi funghi alla tua dieta.

Come aggiungere i funghi di coda di tacchino alla tua dieta?

I funghi a coda di tacchino possono essere aggiunti alla tua dieta in vari modi. Un modo popolare di consumarlo è preparare il tè. Avrai bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 1 cucchiaino di funghi di tacchino disidratati
  • 5 tazze d’acqua
  • Zucchero o miele per aromatizzare

Il processo

  • Far bollire 5 tazze d’acqua insieme ai funghi disidratati. Continuare a bollire fino a quando non si riduce della metà.
  • Versare questo liquido in una tazza usando un colino.
  • Aggiungi zucchero o miele e goditi il ​​tuo tè.

Se i funghi disidratati non sono disponibili, puoi usare invece la polvere di funghi a coda di tacchino. Puoi acquistarlo da un rivenditore online o da negozi biologici specializzati.

Puoi anche aggiungere questa polvere ai tuoi frullati e frappè.

I funghi della coda di tacchino sono per lo più medicinali e si sa molto poco del loro uso culinario. Ma comportano anche effetti collaterali? Cerchiamo di capire di più nella prossima sezione.

Possibili effetti collaterali del consumo di funghi di coda di tacchino

I funghi a coda di tacchino sono generalmente considerati sicuri da consumare. Tuttavia, evitali se sei generalmente allergico ai funghi. Alcuni degli altri effetti collaterali includono nausea, bruciore di stomaco e diarrea. Alcune persone possono anche notare la pigmentazione delle unghie (18). Se hai qualche condizione medica preesistente, è consigliabile consultare il medico prima di aggiungere i funghi di coda di tacchino alla tua dieta.

In conclusione, i funghi a coda di tacchino possono avere potenti proprietà antitumorali. Possono anche aumentare l’immunità e migliorare la salute dell’apparato digerente. Tuttavia, la ricerca è in corso e sono necessari ulteriori studi.

Puoi aggiungere questi funghi alla tua dieta preparandoli come tè o come integratore in polvere. Sono per lo più sicuri da mangiare, ma se sei allergico ai funghi, evitali.

Risposte dell’esperto per le domande dei lettori

Il fungo della coda di tacchino è psichedelico?

No, non è psichedelico in quanto non contiene psilocibina.

Puoi mangiare i funghi della coda di tacchino?

Sì, puoi mangiare i funghi di coda di tacchino essiccati o fermentati. Non è consigliabile mangiarli crudi.

I funghi della coda di tacchino sono velenosi?

No, non è un fungo velenoso.

Che sapore ha il fungo della coda di tacchino?

Ha un sapore molto gommoso e terroso.

Fonti

Gli articoli su StyleCraze sono supportati da informazioni verificate da documenti di ricerca accademici e peer-reviewed, organizzazioni rinomate, istituti di ricerca e associazioni mediche per garantire accuratezza e pertinenza. Leggi la nostra politica editoriale per saperne di più.

  1. Il micelio del fungo Trametes versicolor (coda di tacchino) e il suo substrato fermentato mostrano ciascuno potenti e complementari proprietà di attivazione immunitaria in vitro https://www.researchgate.net/publication/337699585_The_mycelium_of_the_Trametes_versicolor_Turkey_tail_mushroom_and_its_fermented_substrate_each_show_potent_and_complementary_immune_activating_properties_in_vitro
  2. Infiammazione da flavonoidi e sistema immunitario https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC5084045/
  3. Infiammazione e immunità da quercetina https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC4808895/
  4. Antiossidanti naturali e suoi benefici https://www.researchgate.net/publication/270593041_NATURAL_ANTIOXIDANTS_AND_ITS_BENEFITS
  5. Funghi medicinali come una nuova fonte attraente di composti naturali per la futura terapia del cancro https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC6044372/
  6. La Psp attiva i monociti nelle cellule mononucleari del sangue periferico umano a riposo: implicazioni immunomodulanti per il trattamento del cancro https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23497877/
  7. Il polisaccaride K sopprime l’angiogenesi nelle cellule del cancro del colon https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC3503532/
  8. Il polisaccaropeptide ad agente singolo ritarda le metastasi e migliora la sopravvivenza nell’emangiosarcoma naturale https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC3440946/
  9. Efficacia di Yun Zhi (Coriolus versicolor) sulla sopravvivenza nei pazienti oncologici: revisione sistematica e meta-analisi https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22185453/
  10. Efficacia dell’immunochemioterapia adiuvante con polisaccaride K per i pazienti con resezioni curative di cancro gastrico https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/17106715/
  11. Studio clinico di fase 1 di Trametes versicolor in donne con cancro al seno https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC3369477/
  12. Efficacia dell’immunochemioterapia adiuvante con polisaccaride K per i pazienti con resezioni curative di cancro gastrico https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/17106715/
  13. Effetti del polisaccaropeptide di Trametes Versicolor e dell’amoxicillina sul microbioma intestinale di volontari sani: uno studio clinico randomizzato https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25006989/
  14. L’estratto di Trametes Versicolor modifica la composizione del microbiota fecale umano in vitro https://www.researchgate.net/profile/David-Newburg/publication/235717058_Trametes_versicolor_Extract_Modify_Human_Fecal_Microbiota_Composition_In_vitro/links/54c2a9550cf256ed5a8f337f/Trametes-versicolor-Extract-Modify-Human-Com-Fecal-pdf
  15. Efficacia di un gel vaginale a base di Coriolus versicolor nelle donne con lesioni cervicali dipendenti dal papillomavirus umano: lo studio PALOMA https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33746195/
  16. Controllo del papillomavirus umano orale (HPV) da parte dei funghi medicinali Trametes Versicolor e Ganoderma Lucidum: uno studio clinico preliminare https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/25271984/
  17. Effetto dell’estratto di Coriolus versicolor Mycelia sulla prestazione fisica e sull’affaticamento fisico nei topi https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC5666542/
  18. Un polisaccaride di coda di tacchino come agente di immunochemioterapia nel cancro https://www.researchgate.net/publication/244889954_A_Turkey_Tails_Polysaccharide_as_an_Immunochemotherapy_Agent_in_Cancer

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here