Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Aiuto! Perché il mio bambino è arrabbiato e cosa posso fare per...

Aiuto! Perché il mio bambino è arrabbiato e cosa posso fare per aiutarli?

0
77

Se stai crescendo un bambino, avrai probabilmente familiarità con la loro capacità di provare ed esprimere molte emozioni forti. Potrebbero essere pronti a ridacchiare di gioia, e poi pochi secondi dopo si dissolvono in uno scoppio d'ira.

I capricci sono un comportamento comune del bambino. Mentre il tuo bambino è molto più capace di quanto non fosse un bambino, non ha ancora il vocabolario per comunicare tutti i suoi bisogni e ha ancora poco controllo sull'ambiente. Questi fattori possono causare molta frustrazione e la frustrazione può rapidamente lasciare il posto alla rabbia.

La maggior parte dei bambini crescono di bizze mentre invecchiano, acquisiscono un maggiore controllo sulle loro capacità comunicative e imparano ad avere un po 'di pazienza. Fino a quando non raggiungono quel punto, ci sono dei passi che puoi fare per aiutare il tuo bambino a gestire la sua rabbia e prevenire che accadano i capricci.

Segni di rabbia nei bambini

I bambini tendono a rispondere alla rabbia e alla frustrazione con gli scoppi d'ira. In effetti, il Centro di studi per bambini di Yale Medicine afferma che i bambini di età inferiore ai 4 anni possono avere, in media, fino a 9 bizze su base settimanale. La maggior parte dei bambini crescerà da queste esplosioni quando entreranno nella scuola materna.

Alcuni comportamenti associati alla rabbia e agli scoppi d'ira nei bambini di 1 e 2 anni possono includere:

  • pianto
  • urlando
  • pungente
  • calciando
  • stomping
  • tirando o spingendo
  • colpire
  • lanciare cose

Generalmente, i più piccoli supereranno queste esplosioni arrabbiate man mano che le loro capacità di sviluppo progrediscono. Anche insegnare loro strategie appropriate per gestire le loro emozioni può essere d'aiuto.

Dovrei essere preoccupato per la rabbia di mio figlio?

Prendi in considerazione di parlare con il medico di tuo figlio se:

  • il tuo bambino ha regolarmente più esplosioni di rabbia al giorno
  • Gli scoppi d'ira del tuo bambino durano regolarmente per periodi di tempo molto lunghi, nonostante i tuoi tentativi di gestire il comportamento
  • sei preoccupato che feriranno se stessi o gli altri durante gli scoppi d'ira

Il capriccio scatena nei bambini piccoli

Il bambino può arrabbiarsi quando incontra una sfida, non è in grado di comunicare i desideri o è privato di un bisogno fondamentale. Alcuni fattori scatenanti comuni per scoppi di rabbia o scoppi d'ira possono includere:

  • essere incapace di comunicare bisogni o emozioni
  • giocare con un giocattolo o svolgere un'attività difficile da capire
  • sensazione di fame o stanchezza
  • modifiche alla routine quotidiana normale e prevista
  • interagire con un fratello o un altro bambino
  • non ricevere qualcosa che vogliono

Alcuni fattori possono anche rendere il tuo bambino più suscettibile alla rabbia e agli scoppi d'ira, tra cui:

  • stress sperimentato durante l'infanzia
  • differenze di carattere
  • genetica
  • ambiente
  • dinamiche familiari
  • approcci genitoriali

Come aiutare il tuo bambino a gestire la rabbia

Il tuo bambino svilupperà molte più capacità di coping e di comunicazione tra 1 e 3 anni. Ciò può aiutare ad alleviare alcuni fattori scatenanti della rabbia.

All'età di 4 anni, la maggior parte dei bambini è più attrezzata per condividere, esprimere le proprie emozioni e fare di più con le proprie capacità motorie e motorie.

Sebbene non sia possibile accelerare l'orologio dell'invecchiamento, esistono diverse strategie che è possibile utilizzare per aiutare il bambino a gestire e ridurre la frequenza degli scoppi d'ira.

Alcuni possono essere più efficaci per il tuo bambino rispetto ad altri. E i metodi che hanno funzionato per un altro tuo figlio o per un altro genitore potrebbero non funzionare. Inoltre, i metodi che hanno funzionato durante uno scoppio precedente potrebbero non continuare a funzionare per quelli futuri.

Se tuo figlio ha una collera, la prima cosa da fare è assicurarsi che non corrano il rischio di farsi male o ferire gli altri. I bambini spesso hanno uno scarso controllo sui loro corpi durante uno scoppio d'ira.

Potresti trasferirli in un posto più sicuro per avere la rabbia, come la loro camera da letto se sei a casa, o una zona tranquilla lontano dalle auto e un sacco di traffico pedonale se sei fuori.

Una volta che il tuo bambino è al sicuro, ecco alcune strategie per diventare genitore di un bambino in uno stato d'ira:

  • Ignora il comportamento e consenti a tuo figlio di lasciar correre il capriccio. Questo può essere difficile se sei in pubblico o stai cercando di concentrarti sulla guida. Se stai guidando, prendi in considerazione l'idea di fermarti se è sicuro, fino a quando il capriccio non sarà terminato. Se esci in pubblico, ricorda a te stesso che gli scoppi d'ira sono normali e lasciare che tuo figlio esprima le proprie emozioni è la cosa migliore che puoi fare per loro in quel momento.
  • Distrarre il bambino con un libro o un giocattolo. Questo tende a funzionare meglio se sei in grado di distrarre il tuo bambino proprio mentre inizia il capriccio. Una volta che sono in piena crisi, questo metodo potrebbe non funzionare.
  • Cambia la posizione del tuo bambino o spostalo in un timeout tranquillo se hanno più di 2 anni. A volte rimuovere la stimolazione può aiutare il tuo bambino a calmarsi.
  • Tieni il bambino finché non si calmano. A seconda della gravità dell'ira, questo può funzionare meglio salendo sul pavimento e avvolgendo le braccia. In questo modo, se ti sfuggiranno di mano, non rischierai di lasciarli cadere.
  • Scendi al livello di tuo figlio e parla con loro con una voce bassa e calma mentre fai contatto visivo.
  • Stabilisci dei limiti parlando con tuo figlio della situazione. Potrebbe essere necessario attendere fino a quando la collera si è calmata. Questo potrebbe funzionare meglio con i bambini più grandi.
  • Introduci umorismo nella situazione, ma mai a spese di tuo figlio. Prova a fare una faccia o una voce sciocca, o fare qualcos'altro che sai che a tuo figlio piace.
  • Interagisci con il tuo bambino per convalidare le sue emozioni e aiutarlo a esprimere i propri sentimenti. Fai sapere loro che hai capito che sono turbati o frustrati e che è OK provare questi sentimenti.

È anche importante resistere all'impulso di disciplinare il tuo bambino arrabbiato. Ciò può indurre il bambino ad aumentare il comportamento aggressivo e può creare più frustrazione.

Gli scoppi d'ira del tuo bambino sono uno degli unici modi in cui possono esprimere le loro emozioni in questa fase di sviluppo. Permettere a tuo figlio di esprimere i propri sentimenti li aiuterà a comprendere meglio le proprie emozioni e a regolarle in modo più appropriato con l'età.

Come aiutare il tuo bambino a sentirsi meno arrabbiato

Gli scoppi d'ira sono una parte prevista dell'infanzia e non sarà possibile prevenire tutti gli scoppi d'ira. Ma ecco alcuni modi in cui potresti essere in grado di ridurre i sentimenti di rabbia nel tuo bambino:

  • Mantieni una routine quotidiana il più possibile.
  • Anticipare e prepararsi ai cambiamenti nella routine o nell'ambiente del bambino. Cerca di mantenere un atteggiamento positivo quando i piani cambiano all'ultimo minuto o qualcosa non va come previsto. Questo può aiutare a modellare i comportamenti che vorresti che il tuo bambino esibisse.
  • Aiuta il tuo bambino a esprimere le emozioni con le parole o con abilità di coping, come calpestare.
  • Guida il tuo bambino alla risoluzione dei problemi quando incontra un ostacolo.
  • Fornire rinforzi positivi quando il bambino mostra un buon comportamento.
  • Evita di mettere il bambino in un ambiente scomodo o di dargli giocattoli troppo complicati per la sua età.
  • Controlla le tue emozioni ed evita esplosioni di rabbia.

Non aspettarti che tuo figlio sia sempre felice. Come tutte le persone, i bambini hanno una vasta gamma di emozioni. Parla con tuo figlio di come si sentono e aiutalo a capire le loro molte emozioni diverse.

Quando cercare aiuto

La rabbia nei bambini piccoli è prevista e probabilmente non è motivo di preoccupazione se si verifica per brevi periodi di tempo, anche se si verificano quotidianamente.

Considera di parlare con il medico di tuo figlio se gli scoppi d'ira sono più frequenti, durano più a lungo o si verificano dal nulla. Potresti anche voler parlare con un pediatra se gli scoppi d'ira sono eccessivamente fisici o mettono in pericolo altre persone, incluso il tuo bambino.

Il medico può raccomandare di tenere traccia delle esplosioni o degli scoppi d'ira del bambino per determinare la causa sottostante. Possono anche discutere diverse tattiche che puoi usare per calmarle.

In alcuni casi, il medico può indirizzarti a uno specialista dello sviluppo del bambino o a un professionista della salute mentale per aiutare ad affrontare gli scoppi d'ira del tuo bambino se sono più frequenti o gravi di ciò che è tipico.

Tieni presente che la ricerca di un aiuto professionale e l'intervento tempestivo possono aiutare tuo figlio a gestire meglio la rabbia nel tempo. Questo può aiutare il tuo bambino a scuola, a casa e in altri ambienti a lungo termine.

L'asporto

La maggior parte dei bambini sperimenta rabbia che provoca scoppi d'ira. Prova a utilizzare le strategie genitoriali che funzionano per il tuo bambino quando hanno una collera.

Potresti essere in grado di evitare o ridurre alcuni capricci mantenendo una routine quotidiana e aiutando il tuo bambino a esprimere le proprie emozioni. Tuttavia, non sarai in grado di prevenirli tutti. I capricci sono una parte normale dello sviluppo del bambino.

Parlate con il loro medico se siete preoccupati che la rabbia del vostro bambino si verifichi troppo frequentemente o sia un rischio per il bambino o per gli altri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here