Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Affrontare la giovane età adulta con la psoriasi

Affrontare la giovane età adulta con la psoriasi

0
21

La psoriasi è una condizione cronica della pelle che deve essere gestita per tutta la vita, compresa la giovane età adulta.

Crescere e invecchiare può essere difficile. I tuoi 20, 30 anni e oltre possono essere tempi di enormi cambiamenti. Potresti allontanarti da casa per la prima volta. O forse ad un certo punto della tua carriera avrai bisogno di trasferirti in una nuova città. Potresti aggiungere una nuova relazione al mix.

Tutte queste cose possono essere difficili da gestire, anche senza la psoriasi come parte dell’equazione.

La psoriasi è una condizione cronica della pelle. Nel tempo, il modo in cui lo gestisci cambierà. Ci saranno momenti in cui i tuoi sintomi ti sembreranno ben gestiti. Altre volte, i sintomi si divampano.

La psoriasi provoca chiazze rosse, dolorose, pruriginose e squamose sulla pelle. Molte persone scoprono che la psoriasi può influenzare il loro lavoro, le loro relazioni e la salute mentale.

Convivere con la psoriasi significa che ci sono alcune cose aggiuntive da considerare per prenderti cura di te stesso. Dovrai stipulare un’assicurazione sanitaria per assicurarti di essere coperto. Se ti trasferisci, potresti dover trovare un nuovo operatore sanitario.

Ecco alcune idee per aiutarti ad affrontare la fase successiva della gestione della tua condizione.

Transizione dall’infanzia all’età adulta

Se convivi con la psoriasi fin dall’infanzia, non sei solo. Circa un terzo delle persone affette da psoriasi viene diagnosticato prima dei 18 anni.

Da bambino e da adolescente, probabilmente nella tua vita c’erano degli adulti che prendevano decisioni sanitarie per te. Per molte persone, il passaggio dall’assistenza pediatrica a quella per adulti può essere difficile. Il modello di assistenza pediatrica tende ad essere molto su base familiare. L’assistenza agli adulti si concentra sul darti la possibilità di prendere le tue decisioni in merito alla cura.

Naturalmente, anche da adulto, non devi fare tutto da solo. Puoi comunque chiedere ad un tuo familiare o ad un amico di venire con te agli appuntamenti. Può essere utile avere una persona di supporto al tuo appuntamento per ascoltare, porre domande o prendere appunti.

Un’altra cosa da considerare è l’assicurazione sanitaria. Se hai meno di 26 anni e hai stipulato l’assicurazione sanitaria dei tuoi genitori, puoi restare nel loro piano anche se non vivi più con loro.

Una volta compiuti i 26 anni, dovrai trovare la tua assicurazione sanitaria. Potresti avere una copertura tramite il tuo posto di lavoro. Puoi chiedere al tuo dipartimento delle risorse umane quali sono le tue opzioni.

Se non hai un’assicurazione sanitaria tramite il tuo lavoro e la copertura tramite i tuoi genitori sta per scadere, dovrai fare qualche ricerca. Puoi saperne di più sulle tue opzioni e su come presentare domanda sul sito web HealthCare.gov.

Cambia il team sanitario

Ci sono molte ragioni per cui potresti allontanarti dalla tua città natale. Potrebbe essere per un nuovo lavoro, una relazione o semplicemente il desiderio di un nuovo inizio.

Se ti stai allontanando troppo per continuare a lavorare con il tuo team sanitario, dovrai trovarne uno nuovo. Valuta la possibilità di chiedere al tuo attuale operatore sanitario se ha contatti o consigli nell’area in cui ti trasferirai.

È possibile contattare un centro di supporto paziente locale o gruppi di supporto online per idee. Healthgrades può aiutarti a trovare un dermatologo nella tua zona.

Una volta trovato un nuovo operatore sanitario con cui collaborare, assicurati che abbia copie delle tue cartelle cliniche precedenti. Ciò può contribuire a rendere la transizione più fluida.

Immagine corporea e appuntamenti

Molte persone che convivono con la psoriasi si preoccupano di come influenzerà le relazioni. Può sembrare stressante cercare di conoscere qualcuno di nuovo mentre ti preoccupi di come potrebbero sentirsi sulla tua pelle.

Quando ti fa male la pelle o ti senti a disagio, può essere difficile sentirti al meglio. Mettere energia e tempo negli appuntamenti può sembrare opprimente.

Le persone con psoriasi possono avere una minore autostima. Spesso interiorizzano lo stigma sulla convivenza con la psoriasi. Questo aumenta isolamento e può portare a un peggioramento della salute mentale.

È importante ricordare che la psoriasi non è colpa tua. L’onestà riguardo alla tua vita e alla tua salute è una parte importante dell’essere in una relazione. Puoi decidere quando e se parlare a qualcuno della tua psoriasi. Ciò può comportare una certa istruzione. Ci sono molti malintesi sulla psoriasi. Sai già che non è contagioso, ma alcune persone non lo sanno.

Se hai una scarsa immagine di te stesso, valuta la possibilità di chiedere aiuto. Un consulente per la salute mentale può aiutarti a superare i pensieri difficili.

Gestire la tua carriera con la psoriasi

A seconda dei sintomi, la tua vita lavorativa potrebbe essere influenzata dalla psoriasi. Sta sempre a te decidere a chi (se qualcuno) parlare della tua psoriasi.

Potresti decidere di far sapere al tuo capo se hai a che fare con sintomi che influenzano la tua capacità di lavorare. Una comunicazione aperta è importante anche se ti assenti dal lavoro per frequenti visite mediche.

La ricerca ha dimostrato che quasi la metà delle persone affette da psoriasi si assenta regolarmente dal lavoro a causa di sintomi o visite mediche. C’è un associazione tra sintomi più gravi della psoriasi e diminuzione della produttività lavorativa. Può essere difficile affrontare il dolore e l’irritazione della pelle, per non parlare di concentrarsi sul proprio lavoro.

Inoltre, molte persone ritengono che lo stress possa peggiorare i loro sintomi. Tra le persone con psoriasi, 88% hanno notato che lo stress può peggiorare i loro sintomi.

Se la psoriasi influisce sulla qualità della tua vita, potrebbe essere un segno che il tuo piano di trattamento deve cambiare. Parla con il tuo medico per vedere se c’è qualcos’altro che potrebbe funzionare meglio per te.

Veduta

La psoriasi è una condizione cronica della pelle. Attraverserai fasi in cui i sintomi saranno ben gestiti. Altre volte, l’infiammazione farà esplodere i sintomi.

Esistono diverse opzioni di trattamento. Includono prodotti topici, farmaci orali o iniettati per ridurre l’infiammazione e terapia della luce.

Può essere difficile gestire una condizione cronica e allo stesso tempo sistemare il resto della tua vita. Meriti di essere ben supportato dal tuo team sanitario, dalla tua famiglia, dai tuoi amici e dai tuoi colleghi.

Può essere travolgente affrontare i principali cambiamenti della vita e gestire una condizione cronica come la psoriasi. Ci sono molte cose da considerare.

Potrebbe essere necessario trovare un nuovo operatore sanitario se ti trasferisci. O forse hai bisogno di trovare la tua assicurazione sanitaria.

Il lavoro e le relazioni possono essere complicati quando si ha a che fare con le riacutizzazioni dei sintomi. Non sei obbligato a condividere dettagli sulla tua salute se non lo desideri. Ma potrebbe essere utile avere persone nella tua vita che capiscano con cosa hai a che fare e come possono supportarti.