AFCON: il Mali batte la Tunisia perché l’arbitro chiude prematuramente due volte la partita

0
54

Janny Sikazwe, che ha arbitrato la Coppa del Mondo 2018, ha fischiato per il fischio finale al minuto 85 e poi all’89.

Dopo un primo tempo monotono, il Mali ha iniziato brillantemente il secondo [Issouf Sanogo/AFP]

Il Mali ha battuto la Tunisia 1-0 in una controversa partita del Gruppo F alla Coppa d’Africa (AFCON), che è stata interrotta prematuramente due volte dall’arbitro Janny Sikazwe, che in seguito ha cercato di giocare gli ultimi quattro minuti solo per il rifiuto dei nordafricani.

Lo zambiano Janny Sikazwe, che ha arbitrato la Coppa del Mondo 2018 in Russia, inizialmente ha fischiato per il fischio finale a 85 minuti perché ha sbagliato tutto il cronometraggio.

Ma dopo aver giocato, ha ripetuto l’errore quando ha soffiato ancora una volta a tempo pieno prima che il tempo segnasse i 90 minuti.

La Tunisia era furiosa e i funzionari sono scesi in campo per protesta, ma il trofeo del migliore in campo è stato distribuito e le conferenze stampa post-partita sono in pieno svolgimento prima che i funzionari della Confederation of African Football (CAF) decidessero che i minuti rimanenti avrebbero dovuto essere giocato.

Il Mali è tornato in campo 40 minuti dopo l’inizio della controversia, ma la Tunisia ha rifiutato di continuare e Sikazwe ha chiuso la partita per la terza volta.

“I giocatori hanno fatto bagni di ghiaccio per 35 minuti prima di essere richiamati di nuovo”, ha detto ai giornalisti l’allenatore della Tunisia Mondher Kebaier.

“Mi alleno da molto tempo, mai visto niente del genere. Anche il quarto ufficiale si stava preparando a sollevare il tabellone [to show minutes of injury time] e poi è stato fischiato”.

La partita è stata anche una storia di due rigori quando l’attaccante del Mali Ibrahima Kone ha trasformato il suo tentativo dopo un fallo di mano, ma il tunisino Wahbi Khazri non ha potuto seguire l’esempio poiché il suo tiro è stato parato dal portiere Ibrahima Mounkoro a 13 minuti dalla fine.

Dopo un primo tempo noioso, il Mali ha iniziato brillantemente il secondo e dopo solo un minuto è stato assegnato un rigore quando un tiro di Boubacar Kiki Kouyate ha colpito la mano di Elyas Skhiri mentre il centrocampista tunisino ha voltato le spalle alla palla.

Kone si è fatto avanti per convertire il rigore e portare la sua squadra in vantaggio.

La Tunisia ha guadagnato un rigore dopo 77 minuti quando Moussa Djenepo ha gestito la palla e, dopo aver consultato l’assistente video, Sikazwe ha assegnato il calcio di rigore.

Ma il tiro feroce di Khazri è stato respinto da Mounkoro con un’ottima parata.

Il Mali ha concluso la partita con 10 giocatori dopo un duro cartellino rosso per El Bilal Toure quando ha sfidato per la palla con Dylan Bronn ed è arrivato leggermente in ritardo.

“Queste sono domande amministrative. Ci è stato detto di tornare in campo perché la partita non era finita”, ha detto l’allenatore del Mali Mohamed Magassouba.

“Purtroppo la squadra avversaria non voleva tornare fuori e il fischio finale è stato fischiato”, ha aggiunto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here