Acido stearico: cos’è e come apporta benefici alla pelle 8 incredibili benefici dell’alfaidrossiacido per la tua pelle

0
7

Hai mai sentito parlare dell’acido stearico? No? Se controlli l’elenco degli ingredienti di tutti i tuoi prodotti per la cura della pelle, è molto probabile che troverai questo ingrediente in almeno la metà di essi. Dai saponi da bagno alle creme e lozioni, l’acido stearico è presente in quasi tutti i prodotti. Funziona come emulsionante, tensioattivo ed emolliente e ha diversi benefici per la pelle. Continua a scorrere per capire di cosa si tratta e il ruolo che svolge nella cura della pelle.

In questo articolo

Che cos’è l’acido stearico?

L’acido stearico è un acido grasso saturo a catena lunga. È anche noto come acido ottadecanoico e si trova naturalmente come estere del glicerolo nei grassi vegetali e animali (1), (2).

L’acido stearico è presente in abbondanza nel grasso animale rispetto a quello vegetale. Il grasso animale contiene il 30% di acido stearico, mentre è inferiore al 5% nei grassi vegetali. Tuttavia, le uniche eccezioni sono il burro di cacao e il burro di karitè. Questi due oli vegetali contengono il 28%-45% di acido stearico (2).

Sia il burro di karitè che quello di cacao hanno un impatto positivo sulla salute della pelle (3), (4). Diamo uno sguardo agli effetti positivi dell’acido stearico sulla pelle.

Quali sono i benefici dell’acido stearico per la pelle?

L’acido stearico è diverso da altri acidi facciali (gli AHA e BHA). Viene utilizzato principalmente in formulazioni dermatologiche, saponi e lozioni per i seguenti motivi:

1. Migliora la levigatezza della pelle

L’acido stearico è un emolliente e aiuta a mantenere e proteggere la barriera naturale della pelle (5). Gli emollienti mantengono la pelle liscia riducendo la perdita di acqua transepidermica (TEWL) e mantenendo i livelli di idratazione (6).

2. Può migliorare la permeabilità della pelle

Il ruolo degli emollienti non si limita alla levigatura della pelle. Offrono benefici terapeutici influenzando la fisiologia e la patologia della pelle. Gli emollienti influiscono sulle funzioni della barriera cutanea e svolgono un ruolo essenziale nella riparazione e permeabilità della pelle. Preparano la pelle ad assorbire meglio l’umidità e gli ingredienti (5). L’acido stearico può anche favorire la riparazione della pelle e migliorare la struttura della pelle.

3. Può alleviare l’infiammazione della pelle

Gli emollienti possono calmare le condizioni infiammatorie della pelle come la dermatite atopica e l’eczema. Queste condizioni compromettono la barriera cutanea e possono causare arrossamento, secchezza, screpolature e prurito. Il burro di karitè è ricco di acido stearico ed è una monoterapia efficace per la dermatite atopica da lieve a moderata e altre condizioni infiammatorie. Ripara la barriera cutanea e calma l’infiammazione (5).

4. Può pulire la pelle

L’acido stearico funziona anche come tensioattivo. È comunemente usato in detergenti e saponi poiché si lega a olio, acqua e sporco, facilitando la pulizia della pelle. Inoltre, questo emolliente non spoglia gli oli naturali, fornendo così una pulizia delicata. Se hai la pelle sensibile o compromessa, puoi usare detergenti delicati con acido stearico.

L’acido stearico viene utilizzato in diversi modi nei prodotti per la cura della pelle. Diamo un’occhiata a loro.

Come viene utilizzato l’acido stearico nelle formulazioni per la cura della pelle

L’acido stearico può essere di origine animale o vegetale. Viene utilizzato principalmente nella pulizia e lozioni per il corpo, saponi, creme, unguenti e oli per il corpo come:

1. Addensante

Senza acido stearico, le saponette che usi non possono mantenere la loro forma. Funziona come addensante per indurire il prodotto in modo che possa mantenere la forma. Oltre alle saponette, l’acido stearico viene utilizzato anche nei pastelli a olio e nelle candele.

2. Tensioattivo

L’acido stearico è un tensioattivo e, senza questo ingrediente, i saponi, i detergenti per il viso e i gel detergenti non possono rimuovere lo sporco e la sporcizia dalla pelle. Emulsiona olio e grasso per sospendere le impurità e lo sporco. Di conseguenza, è più facile rimuovere lo sporco dalla pelle.

3. Emulsionante

Le creme per la pelle che usi sono generalmente emulsioni di olio e acqua. Se ti stai chiedendo come si mescolano olio e acqua, l’acido stearico è la risposta. È un emulsionante che impedisce la scissione di olio e acqua e aumenta la longevità del prodotto.

L’acido stearico ha una testa idrofila (amante dell’acqua) e una coda idrofobica (amante dell’olio). Queste due estremità attirano acqua e olio e li tengono insieme.

Se sei preoccupato per gli effetti negativi dell’acido stearico e ti chiedi se è adatto o meno alla tua pelle, dai un’occhiata alla sezione successiva.

Effetti collaterali dell’acido stearico

L’acido stearico è considerato sicuro e non tossico per la pelle (1). Inoltre, le formulazioni utilizzano tracce dell’ingrediente, che di solito è sicuro per la pelle. Tuttavia, qualsiasi ingrediente può scatenare reazioni allergiche e causare arrossamento, prurito e lieve irritazione.

Per riassumere

L’acido stearico è un componente naturale che può mantenere la pelle liscia, pulita e idratata. Troverai questo ingrediente in quasi tutti i prodotti per la cura della pelle, in particolare saponi, creme, lozioni e altre formulazioni per la pelle. Se la tua pelle sta bene, puoi usare prodotti con acido stearico senza preoccupazioni.

Domande frequenti

L’acido stearico fa bene alla pelle sensibile?

Sì, l’acido stearico va bene per tutti i tipi di pelle, compresa la pelle sensibile. Tuttavia, esegui un patch test per evitare reazioni allergiche.

Fonti

Articoli consigliati

  • Acido salicilico: cos’è e come può ridurre al minimo l’acne
  • Acido tranexamico per la pelle: cos’è e in che modo apporta benefici alla tua pelle?
  • Acido succinico per la pelle
  • 8 incredibili benefici dell’alfaidrossiacido per la tua pelle
  • Stylecraze ha linee guida rigorose per l’approvvigionamento e si basa su studi sottoposti a revisione paritaria, istituti di ricerca accademici e associazioni mediche. Evitiamo di utilizzare riferimenti terziari. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e aggiornati leggendo la nostra politica editoriale.
    1. Acido stearicohttps://pubchem.ncbi.nlm.nih.gov/compound/Stearic-acid
    2. Acido ottadecanoicohttps://www.sciencedirect.com/topics/chemistry/octadecanoic-acid
    3. Composti bioattivi del cacao: significato e potenziale per il mantenimento della salute della pellehttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4145303/
    4. burro di karitèhttps://www.sciencedirect.com/topics/scienze-agrarie-e-biologiche/burro-di-karitè
    5. Il ruolo delle creme idratanti nell’affrontare vari tipi di dermatiti: una recensionehttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5849435/
    6. Ruolo degli emollienti e idratanti topici nel trattamento dei disturbi della barriera cutanea seccahttps://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/14572299/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here