Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi A tutte le mamme dei neonati: non dimenticarti che anche tu sei...

A tutte le mamme dei neonati: non dimenticarti che anche tu sei appena nato

0
83

A volte i promemoria di cui abbiamo bisogno vengono mostrati di più in modi inaspettati.

Mi sono seduto fuori sul nostro ponte, sorseggiando lentamente il tè che qualcuno mi aveva consigliato di asciugare il latte materno. Erano passate lunghe e difficili settimane da quando abbiamo portato la nostra figlia più piccola a casa dall'ospedale dopo la sua degenza in terapia intensiva. Mi sentivo sconfitto praticamente ad ogni livello.

Questo era il mio quinto bambino e, nella mia mente, avrei dovuto buttare giù l'intera faccenda dei genitori, giusto? Ma invece, stavo lottando così tanto.

Ero esausto fino alle mie stesse ossa. I miei figli più grandi si sentivano trascurati. E invece della beata fase del neonato che avevo immaginato in tutti quei mesi della mia miserabile gravidanza, ero di nuovo malato di mastite e il mio bambino non avrebbe allattato al seno. Non volevo rinunciare a provare ad allattare, ma dopo tre attacchi di antibiotici e consultazioni con due diversi consulenti per l'allattamento, sembrava che avrei dovuto.

Quindi, eccomi lì, provando tutti i diversi rimedi che ho trovato nei recessi più profondi di Internet per cercare di ridurre la mia offerta. Stavo facendo tutto: i decongestionanti, il ridotto pompaggio, le foglie di cavolo, gli olii essenziali e il tè al latte non più di Earth Mama.

Ero quasi venuto a godermi la mia tazza di tè notturna (probabilmente perché ho anche versato un carico di miele in barca, ma ehi, chi conta, vero?) E quella notte, ho girato la bustina di tè per guardarla quando ho notato un messaggio stampato su di esso.

"Alla mamma di un neonato: non dimenticare che anche tu sei appena nato."

E proprio così, stavo piangendo.

Perché come non ci ho mai pensato in quel modo? E non è così vero, che sia il tuo primo bambino o il tuo quinto?

Non è mai la stessa esperienza. Ogni nuova aggiunta alla tua famiglia ha le sue sfide, i suoi contrattempi e le sue lotte. Potrei aver partorito altre quattro volte e potrei aver avuto qualche esperienza con la maternità, ma non sono mai stata madre Questo circostanza con questi bambini a questi con età Questo bambino.

In altre parole, sono di nuovo una nuova madre.

Potrebbe sembrare sciocco, ma guardando il messaggio su quella bustina di tè, mi sono reso conto di quanto terribilmente mi ero sbagliato nel mio approccio alla maternità. Mi ero detto che avrei dovuto essere migliore in questo perché l'ho già fatto prima; che dovrei in qualche modo essere più messo insieme, avere le mie anatre di fila o aver scoperto il segreto per vestirmi per il giorno prima che il mio bambino si svegli. (Davvero, come? Non importa a che ora ho impostato la sveglia, si sveglia …)

Ero più duro con me stesso invece di prendere le lezioni che avevo imparato facendo quattro volte prima e dandomi un po 'di tempo per adattarmi: avevo imparato qualcosa? Apparentemente no.

Ma mi sono reso conto che non era troppo tardi. Potrei iniziare subito e lì rendendomi conto che come mamma di un neonato, ero appena nato di nuovo da madre. Potrei non essere stata una nuova mamma per la prima volta, ma ero una nuova mamma di questo bambino e una nuova mamma per tutti gli altri miei figli con un bambino.

Ero una madre appena nata in questa fase della mia vita e anche questo meritava di essere riconosciuto. Quindi, ecco il mio messaggio a tutte le madri là fuori che hanno appena avuto un bambino:

Alla madre che ha appena accolto il suo primo figlio,

Alla madre che ha appena accolto il suo quinto bambino,

Alla madre che ha appena dato il benvenuto a un bambino dopo aver pensato di aver "finito" di avere bambini,

Alla madre che ha appena ricevuto la chiamata dall'agenzia di adozione,

Per la madre che ha appena scoperto che il suo bambino ha bisogni speciali,

Alla madre il cui bambino è appena andato in terapia intensiva,

Alla madre che aveva appena avuto dei multipli,

Alla madre che ha appena scoperto di essere incinta,

Alla madre che è appena tornata al lavoro,

Alla madre che ha appena deciso di restare a casa,

Alla madre che sta usando la formula,

Alla madre che allatta,

Ricorda: siamo appena nati a modo nostro. Guadagneremo saggezza, esperienza e conoscenza nel tempo, ma la verità è che non c'è un punto nella maternità quando sappiamo esattamente cosa stiamo facendo perché ogni giorno porta qualcosa di nuovo. In un certo senso, siamo sempre neonati noi stessi come mamme.

E proprio come trattiamo i nostri neonati con dolcezza, tenerezza, amore e cura (e tanto riposo e cibo!) Dobbiamo ricordarci di fare lo stesso per noi stessi.

Perché il tuo bambino non è l'unico che ha bisogno di imparare la propria strada nel mondo da qui in poi – e hanno bisogno che tu ti apra la strada.


Chaunie Brusie è un'infermiera di lavoro e parto trasformata in scrittrice e una mamma di 5 anni coniata di recente. Scrive di tutto, dalla finanza alla salute, a come sopravvivere a quei primi giorni di genitorialità quando tutto ciò che puoi fare è pensare a tutto il sonno che non sei ottenendo. Seguila qui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here