6 motivi per saltare l'Europa quando si studia all'estero

0
55

Per la cronaca, sono un grande fan dell'Europa. Ha molto da offrire in termini di cibo, storia e cultura. È facile andare in giro. È divertente. Detto questo, quando si tratta di studiare all'estero, probabilmente si può saltare l'Europa. Lo so, lo so – ma tu vuoi mangiare la pizza e bere vino economico in Italia! Passeggia lungo la Senna a Parigi! Resta sveglio tutta la notte in Spagna!

Non sto dicendo che non dovresti fare quelle cose, ad un certo punto. Ma ci sono molti altri posti dove studiare all'estero oltre all'Europa, ed ecco perché dovresti verificarli.

I soldi

Per ogni dieci dollari americani otterrai circa 7,80 euro o 6,50 sterline inglesi. Combina questo fatto con il costo generalmente elevato della vita in Europa, e le cose iniziano a diventare un po 'strette sul budget degli studenti. Le lezioni, l'alloggio e il cibo costeranno di solito più in Europa che in Perù, Nepal o Cambogia.

Considera questo esempio: mezzo litro di birra locale ti costerà circa 5 euro a Roma. Sono quasi $ 6,50. A Ho Chi Minh City, in Vietnam, pagherai all'incirca 20.925 dong, un piccolo prezzo inferiore a $ 1.

L'Europa non va da nessuna parte

Ricorda che l'Europa sarà lì per te quando non hai un budget per studenti. Perché non salvare l'Europa per un periodo in cui il tuo portafoglio può estendersi a un caffè sul marciapiede a Parigi, serate in Norvegia o giorni sulla spiaggia in Portogallo? Oppure, cerca opportunità di tirocinio e lavoro in Europa dopo aver finito di studiare. Guadagnare valuta locale rende le cose molto più facili da permettersi.

6 motivi per saltare l'Europa quando si studia all'estero #student #travel #studyabroad

Avventura

L'Europa è molte cose, ma la sua reputazione di destinazione di avventura impallidisce in confronto a posti come la Nuova Zelanda, il Sud America o l'Africa. Se fai rafting attraverso giungle fitte, bungee che salta da ponti o rintraccia gli animali attraverso la savana ti attira, pensa fuori dagli schemi europei. Potresti trovare spiriti più affini e prospettive di avventura altrove.

Mettiti a disagio

A parte le potenziali barriere linguistiche, l'Europa non è una destinazione scomoda. (A meno che tu non sia completamente al verde e voli vicino al sedile dei pantaloni, ma questa è un'altra storia.) È delicatamente impegnativo e abbastanza facile da navigare, anche se non sei un viaggiatore esperto. Studiare all'estero è un'opportunità per scoprire di cosa sei veramente capace, e questo può essere molto più che ordinare una birra in spagnolo e cenare alle 22:00 anziché alle 7. Scegliendo un paese che non hai familiarità ma che ti incuriosisce ti apri ad apprendere cose sul mondo e te stesso che altrimenti non avresti mai potuto fare.

Approfitta della tua rete di sicurezza

Studiare in India o in Colombia potrebbe sembrare terrificante per un viaggiatore per la prima volta, ma come studente, non sei solo. Quando usi un programma di studio all'estero, che sia attraverso la tua università o meno, ci sono persone che ti guidano. È probabile che avrai organizzato un alloggio, attività disponibili e altri studenti stranieri in giro, passando esattamente per la stessa cosa. Questa rete di sicurezza potrebbe non essere tanto vantaggiosa in Europa come in India, dove una mano guida può essere molto, molto gradita.

Sii un pesce grosso

"Tutti" studiano in Europa, giusto? Bene, no, ma è vero che molte persone lo fanno, in particolare gli americani. La competizione è rigida per borse di studio, disponibilità di programmi ed esperienze individuali. Passi dal nuoto nelle tue acque al nuoto in acque straniere con un gruppo di pesci familiari. Scegliendo un posto al di fuori dell'Europa, attingi alla mentalità del "grande pesce, piccolo stagno". Ci saranno meno persone con cui chiedere aiuto finanziario e le istituzioni educative nei paesi meno popolari avranno maggiori incentivi per attrarre studenti stranieri. Alla fine, hai vinto.

Questo non vuol dire che se scegli di studiare in Europa, te ne pentirai. Probabilmente non lo farai. E se avessi fatto qualcosa di un po 'diverso, un po' più audace? Chi saresti allora?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here