Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Tutto quello che devi sapere sull’ipertiroidismo fittizio

Tutto quello che devi sapere sull’ipertiroidismo fittizio

0
48

L’ipertiroidismo fittizio si verifica quando qualcuno assume intenzionalmente troppi farmaci per la tiroide per motivi come perdere peso o attirare l’attenzione del medico.

L’ipertiroidismo è una vera e propria condizione medica derivante da un’eccessiva produzione di ormoni tiroidei da parte della ghiandola tiroidea. Tuttavia, l’uso improprio dei farmaci per la tiroide può simulare i sintomi dell’ipertiroidismo, causando una falsa apparenza della condizione chiamata ipertiroidismo fittizio.

È importante che i medici siano in grado di distinguere tra il vero ipertiroidismo e i casi indotti dall’abuso di farmaci. Una diagnosi accurata è fondamentale per fornire un trattamento adeguato.

Cos’è l’ipertiroidismo fittizio?

L’ipertiroidismo fittizio, noto anche come tireotossicosi fittizia, è una condizione in cui un individuo assume intenzionalmente e segretamente quantità eccessive di farmaci ormonali tiroidei per indurre i sintomi dell’ipertiroidismo.

Le ragioni dell’ipertiroidismo fittizio possono variare e possono includere il desiderio di perdere peso, attirare l’attenzione del medico o raggiungere altri obiettivi personali.

Si riscontra frequentemente nei casi di sindrome di Munchausen o tra atleti e bodybuilder che mirano a gestire la perdita di peso e grasso. Spesso è nascosto e non viene diagnosticato, portando a vari rischi per la salute.

I sintomi dell’ipertiroidismo fittizio imitano l’ipertiroidismo ma senza segni comuni come il gozzo o la protrusione degli occhi riscontrati nella malattia di Graves.

Un’assunzione eccessiva di ormoni tiroidei può causare gravi complicazioni, come problemi cardiaci e persino la morte.

Ipertiroidismo fittizio vs. ipertiroidismo

L’ipertiroidismo è una vera e propria condizione medica in cui la ghiandola tiroidea produce una quantità eccessiva di ormoni tiroidei (tiroxina e triiodotironina).

Generalmente deriva da disturbi tiroidei sottostanti, il più comune dei quali è la malattia di Graves. Ma può anche essere causato da noduli tiroidei o da un’infiammazione della ghiandola tiroidea (tiroidite).

L’ipertiroidismo fittizio è una condizione artificiale non medica in cui un individuo manipola intenzionalmente i test di funzionalità tiroidea o assume troppi farmaci ormonali tiroidei per simulare i sintomi dell’ipertiroidismo.

Sintomi di ipertiroidismo fittizio

L’ipertiroidismo fittizio può portare a sintomi simili a quelli dell’ipertiroidismo autentico, tra cui:

  • battito cardiaco accelerato (tachicardia)
  • nervosismo e ansia
  • perdita di peso inspiegabile
  • tremori o tremori
  • aumento dell’appetito
  • sudare eccessivamente
  • intolleranza al calore
  • fatica
  • diarrea o movimenti intestinali frequenti
  • debolezza muscolare
  • difficoltà a dormire (insonnia)
  • assottigliamento della pelle
  • irregolarità mestruali

Cause di ipertiroidismo fittizio

Le cause dell’ipertiroidismo fittizio possono includere:

  • il desiderio di perdere peso
  • cercare assistenza medica
  • perseguire obiettivi personali
  • associazione con condizioni come la sindrome di Munchausen
  • atleti e bodybuilder che gestiscono la perdita di peso e grasso

La levotiroxina può causare ipertiroidismo fittizio?

L’uso improprio o eccessivo di levotiroxina, un farmaco comunemente usato per trattare l’ipotiroidismo (tiroide ipoattiva), può portare a sintomi di ipertiroidismo.

Se una persona assume intenzionalmente una dose eccessiva, si parla di ipertiroidismo fittizio. Se invece il medico prescrive una dose eccessivamente elevata, si parla di ipertiroidismo iatrogeno.

Come viene diagnosticato l’ipertiroidismo fittizio?

La diagnosi di ipertiroidismo fittizio può essere difficile, soprattutto perché gli individui affetti da questa condizione spesso non ammettono prontamente le proprie azioni. Tuttavia, diversi fattori chiave e indizi diagnostici possono aiutare a identificarlo.

Un indicatore importante è la presenza di test di funzionalità tiroidea anormali, che possono mostrare livelli di ormone tiroideo non coerenti con i tipici segni clinici di ipertiroidismo. Inoltre, l’assenza di una ghiandola tiroidea ingrossata (nota come gozzo) e livelli soppressi di tireoglobulina possono far sorgere il sospetto di ipertiroidismo fittizio.

UN Rapporto sul caso 2020 illustra questa sfida diagnostica, in cui un individuo con una precedente diagnosi di malattia di Graves ha sviluppato tireotossicosi.

I risultati anormali dei test e l’assenza di farmaci o uso di sostanze hanno portato al sospetto di tireotossicosi fittizia.

Per confermare la diagnosi, il soggetto è stato trattato con colestiramina, che ha portato ad un rapido ritorno dei livelli di ormone tiroideo al livello basale. Ciò ha fornito un forte supporto per la diagnosi di tireotossicosi fittizia.

In generale, i medici considerano vari fattori nella diagnosi di ipertiroidismo fittizio, come:

  • la mancanza di gozzo (tiroide ingrossata)
  • bassi livelli di tireoglobulina
  • ridotto assorbimento di iodio radioattivo
  • una risposta positiva al trattamento con colestiramina

Opzioni terapeutiche per l’ipertiroidismo fittizio

Il trattamento dell’ipertiroidismo fittizio può essere complesso e richiede un approccio articolato. Ecco alcune opzioni di trattamento e considerazioni:

  • Cessazione dell’abuso di ormoni tiroidei: L’obiettivo principale è impedire all’individuo di assumere un eccesso di ormone tiroideo. In alcuni casi, potrebbe essere necessario ridurre gradualmente l’eccesso di ormone tiroideo per prevenire i sintomi dell’ipotiroidismo. Le modifiche devono essere effettuate sotto stretto controllo medico.
  • Consultazione dell’endocrinologo: Spesso è necessaria la consultazione di un endocrinologo per valutare la funzione tiroidea dell’individuo e determinare l’entità dello squilibrio ormonale.
  • Valutazione e trattamento psichiatrico: L’ipertiroidismo fittizio si verifica spesso nel contesto di condizioni di salute mentale, come la sindrome di Munchausen. Gli operatori sanitari possono raccomandare alle persone di sottoporsi a una valutazione psichiatrica e di ricevere un trattamento appropriato per le condizioni di salute mentale sottostanti.
  • Monitoraggio e follow-up: È necessario un monitoraggio a lungo termine per garantire che l’individuo non riprenda un uso eccessivo di ormoni tiroidei. Frequenti test di funzionalità tiroidea possono aiutare a monitorare i progressi.
  • Formazione e sostegno: È essenziale fornire informazioni sui rischi e sulle conseguenze dell’abuso di ormoni tiroidei. Offrire supporto emotivo e consulenza sulla salute mentale può aiutare le persone ad affrontare le preoccupazioni psicologiche sottostanti.
  • Affrontare le complicazioni: L’ipertiroidismo fittizio può portare a gravi complicazioni, come aritmie cardiache e rapida perdita di peso. Queste complicazioni possono richiedere trattamenti e interventi specifici.

Linea di fondo

L’ipertiroidismo fittizio si verifica quando una persona assume di proposito troppi farmaci per la tiroide, portando a livelli elevati di ormone tiroideo e sintomi simili all’ipertiroidismo.

L’ipertiroidismo fittizio è una condizione difficile da diagnosticare a causa della sua natura nascosta, ma il riconoscimento precoce è essenziale per prevenire gravi conseguenze sulla salute.

Con cure e supporto medico adeguati, le persone con ipertiroidismo fittizio possono trovare un trattamento efficace e ritrovare il proprio benessere.