Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Trattamento dell’ipogonadismo: terapia ormonale sostitutiva (TOS)

Trattamento dell’ipogonadismo: terapia ormonale sostitutiva (TOS)

0
3

Le ghiandole sessuali, note anche come gonadi, sono costituite principalmente dai testicoli negli uomini e dalle ovaie nelle donne. Queste ghiandole producono ormoni sessuali come il testosterone e gli estrogeni. Gli ormoni sessuali aiutano a controllare le caratteristiche sessuali secondarie, compreso lo sviluppo del seno nelle donne, lo sviluppo dei testicoli negli uomini e la crescita dei peli pubici in entrambi i sessi. Svolgono anche un ruolo nel ciclo mestruale e nella produzione di sperma.

L’ipogonadismo si sviluppa quando le ghiandole sessuali producono pochi o nessun ormone sessuale, con conseguente riduzione della funzione dei testicoli nei maschi e delle ovaie nelle femmine. La condizione può essere presente alla nascita, ma può anche svilupparsi dopo un’infezione o una lesione.

Esistono due tipi di ipogonadismo. L’ipogonadismo primario ha origine da un problema ai testicoli o alle ovaie, che fa sì che le ghiandole sessuali producano meno ormoni sessuali.

L’ipogonadismo secondario, noto anche come ipogonadismo ipogonadotropo, è causato da un problema con la ghiandola pituitaria o l’ipotalamo. L’ipotalamo e la ghiandola pituitaria si trovano nel cervello e aiutano a regolare varie funzioni del corpo, inclusa la produzione di ormoni sessuali. I disturbi che interessano queste parti del cervello possono provocare una ridotta funzionalità delle ghiandole sessuali e una quantità insufficiente di ormoni sessuali.

Le complicanze dell’ipogonadismo nei neonati possono includere genitali anormali. Nei ragazzi in età puberale, la mancanza di trattamento può portare a una ridotta crescita genitale, all’assenza di peli sul corpo e al seno ingrossato.

Le complicazioni dell’ipogonadismo nei maschi adulti non trattati includono:

  • infertilità
  • disfunzione erettile
  • osteoporosi
  • diminuzione della massa muscolare e dei peli del corpo
  • un basso desiderio sessuale

Le complicazioni dell’ipogonadismo nelle donne non trattate includono:

  • irregolarità mestruali
  • menopausa precoce
  • infertilità
  • osteoporosi
  • un basso desiderio sessuale

L’ipogonadismo viene solitamente trattato con la terapia ormonale sostitutiva (TOS). Tuttavia, il corso del trattamento può variare a seconda della causa esatta della sua condizione. I sintomi dell’ipogonadismo spesso migliorano in modo significativo con un trattamento adeguato.

Terapia ormonale sostitutiva

Nella maggior parte dei casi, l’ipogonadismo può essere trattato efficacemente con la terapia ormonale sostitutiva. Questo trattamento consiste nell’assunzione di farmaci contenenti l’ormone che manca al tuo corpo, come testosterone, estrogeni e progesterone o ormoni ipofisari per sostituire quelli che il corpo non produce più.

Testosterone

I maschi adulti possono essere trattati con una terapia sostitutiva con testosterone se la loro condizione è causata da insufficienza testicolare. Questo trattamento può:

  • migliorare il desiderio e la funzione sessuale
  • aumentare la forza muscolare
  • diminuire la perdita ossea
  • aumentare i livelli di energia e le sensazioni di benessere

Nei ragazzi e negli adolescenti maschi, è possibile utilizzare basse dosi di testosterone nel tempo per sostituire il testosterone naturale durante la pubertà. Ciò riduce anche il rischio di effetti collaterali negativi derivanti dall’assunzione di ormoni. Oltre a stimolare la pubertà, la terapia sostitutiva con testosterone per i giovani maschi può:

  • aumentare la massa muscolare
  • promuovere la crescita dei peli del viso e del pube
  • incoraggiare la crescita del pene

Anche le donne che hanno un desiderio sessuale ridotto possono trarre beneficio dal testosterone a basso dosaggio.

La terapia sostitutiva con testosterone può essere somministrata in diversi modi, inclusi i seguenti:

Iniezione

Tu o un operatore sanitario potete iniettare il testosterone in un muscolo, di solito a intervalli di due settimane.

Gel

Puoi strofinare un gel trasparente contenente testosterone sulla pelle della spalla, del braccio o dell’addome inferiore. Dopo aver applicato il gel, è necessario evitare di fare il bagno per diverse ore in modo che la pelle abbia il tempo di assorbire correttamente il testosterone. Il gel può anche essere trasferito a qualcun altro attraverso il contatto diretto, quindi assicurati di astenersi dal contatto pelle a pelle finché il gel non si è asciugato.

Patch di pelle

Puoi mettere un cerotto sulla pelle contenente testosterone sul tuo corpo durante la notte. Il cerotto deve essere spostato in una diversa area del corpo ogni poche settimane. Questo aiuta a ridurre il rischio di avere una reazione avversa al sito. Potresti prendere in considerazione la rotazione del punto in cui posizioni il cerotto. Puoi posizionare il cerotto su:

  • braccio superiore
  • addome
  • coscia
  • indietro

Pillola

Puoi prendere il testosterone in una pillola. Nel tempo, tuttavia, il testosterone orale può causare un aumento dei livelli di colesterolo e può aumentare il rischio di problemi cardiaci e epatici. Per questi motivi, di solito non è considerato per un uso a lungo termine.

Patch

Puoi applicare un piccolo cerotto contenente testosterone sulla gengiva superiore, sopra i denti anteriori. Questo è chiamato cerotto buccale. Il cerotto ammorbidisce e rilascia gradualmente l’ormone. Viene generalmente applicato ogni 12 ore su lati alternati. La gomma sembra una compressa, ma non dovresti mai masticarla o ingerirla.

Tu e il tuo medico potete discutere quale metodo sarebbe meglio per voi.

Estrogeni e Progesterone

Per le donne, il trattamento per l’ipogonadismo consiste principalmente nell’aumentare la quantità di ormoni sessuali femminili nel corpo. L’aumento dei livelli di estrogeni e progesterone può aiutare a rafforzare le ossa, migliorare i livelli di colesterolo e sostenere il desiderio sessuale.

Se sei una donna in premenopausa, puoi trarre beneficio dagli estrogeni che si presentano sotto forma di pillola o cerotto. Gli estrogeni e il progesterone a volte vengono combinati per ridurre le possibilità di sviluppare il cancro dell’endometrio.

Ormoni ipofisari

Gli ormoni ipofisari possono aiutare a trattare l’ipogonadismo causato da un problema con la ghiandola pituitaria. Negli adulti, la sostituzione dell’ormone ipofisario somministrata sotto forma di pillola può aumentare la produzione di sperma. Nei ragazzi e negli adolescenti maschi, può aiutare a promuovere la crescita dei testicoli.

Se un tumore si trova sulla ghiandola pituitaria, può essere trattato con un intervento chirurgico, farmaci o radioterapia.

Rischi della terapia ormonale sostitutiva

La sostituzione del testosterone tende ad aumentare il rischio di problemi urinari. Può anche aumentare il rischio di edema o ritenzione idrica nelle persone con problemi cardiaci, epatici o renali. La terapia con testosterone può persino aggravare l’apnea notturna o interferire con la fertilità maschile.

Se usato per un periodo prolungato, il testosterone orale può aumentare il rischio di problemi al fegato, malattie cardiache e colesterolo alto.

Il medico monitorerà la conta ematica e i livelli ormonali durante il trattamento e, se necessario, potrà apportare modifiche. Ciò contribuirà a ridurre i rischi associati alla terapia ormonale sostitutiva.

Se sei un maschio, il medico eseguirà anche test di screening della prostata per verificare i livelli di antigene prostatico specifico per segni di gravi condizioni mediche. Questi test dovranno essere eseguiti ogni tre, sei e 12 mesi durante la terapia ormonale sostitutiva.

Strategie di coping

L’ipogonadismo può richiedere un pedaggio emotivo, ma ci sono cose che puoi fare per ridurre al minimo lo stress, tra cui:

  • prendersi cura della propria salute generale mangiando bene
  • chiedendo al tuo medico consigli dietetici
  • assicurandoti di assumere una quantità sufficiente di vitamine e minerali
  • esercitare regolarmente
  • in cerca di consulenza professionale se stai vivendo disagio emotivo o problemi di relazione

Q:

Quali sono gli effetti collaterali della terapia ormonale sostitutiva?

Paziente anonimo

UN:

La terapia ormonale sostitutiva (TOS) può avere diversi effetti collaterali. Nelle donne, la TOS a base di estrogeni può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari, cancro al seno, iperplasia e cancro dell’endometrio, nonché malattie della colecisti. La terapia ormonale sostitutiva con testosterone può aumentare il rischio di malattie della prostata negli uomini, può peggiorare l’apnea notturna e può causare alcune anomalie del sangue come l’eritrocitosi, che è un aumento della massa dei globuli rossi. Esistono dati variabili sul fatto che il testosterone possa aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. Parla con il tuo medico delle tue domande e preoccupazioni riguardo alla terapia ormonale sostitutiva.

Università dell’Illinois-Chicago, College of MedicineLe risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here