Sei migranti dispersi mentre la barca si capovolge nel Danubio: ufficiale serbo

0
59

BELGRADO – Mancavano sei migranti e si presume che siano morti dopo una nave in cui stavano provando ad attraversare la Croazia ribaltata e affondata nel fiume Danubio, nel nord della Serbia, ha riferito a Reuters un funzionario del governo.

Secondo la fonte, due gruppi di migranti su due imbarcazioni hanno tentato di attraversare il Danubio vicino al villaggio settentrionale di Karavukovo, in Serbia, ed entrare in Croazia, che è uno stato membro dell'Unione Europea.

"C'erano due famiglie dall'Iraq e dalla Siria in una barca, due bambini e quattro adulti, è stata la loro barca a ribaltarsi, temiamo il peggio", ha detto un funzionario del governo che ha chiesto di non essere nominato. "La polizia sta indagando".

Nei mesi invernali, il fiume Danubio nell'area di Karavukovo, appena fuori dalla Croazia, è gonfio e solo una manciata di pescatori locali osano navigare su piccole imbarcazioni.

"I rimanenti nove migranti dalla seconda barca si trovano in una stazione di polizia locale (in Serbia) dove vengono sottoposti al debriefing".

La Serbia è stata un punto focale per i migranti nel 2016, quando centinaia di migliaia di persone in fuga dalle guerre e dalla povertà in Medio Oriente e in Asia hanno viaggiato attraverso i Balcani per raggiungere la ricca Europa occidentale.

"Quello che è successo è orribile e con profondo rammarico possiamo affermare che finora quest'anno 20 migranti sono morti mentre tentavano di attraversare il confine (serbo)", ha affermato l'ufficio stampa del Commissariato serbo per i rifugiati.

Sebbene la rotta dei Balcani sia stata chiusa nel 2016, attualmente ci sono oltre 6.000 migranti nei campi gestiti dal governo serbo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here