Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quello che devi sapere sul fumo e sul tuo cervello

Quello che devi sapere sul fumo e sul tuo cervello

0
59

L'uso del tabacco è la principale causa di morte prevenibile negli Stati Uniti. Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), quasi mezzo milione di americani muoiono prematuramente ogni anno a causa del fumo o dell'esposizione al fumo passivo.

Oltre ad aumentare il rischio di malattie cardiache, ictus, cancro, malattie polmonari e molte altre condizioni di salute, il fumo ha anche un impatto negativo sul cervello.

In questo articolo, daremo uno sguardo più da vicino agli effetti del fumo sul cervello e ai benefici di smettere.

Cosa fa la nicotina nel tuo cervello?

La maggior parte delle persone capisce come il fumo influenzi i polmoni e il cuore, ma ciò che è meno noto è l'impatto che la nicotina ha sul cervello.

“La nicotina imita diversi neurotrasmettitori (che inviano segnali) nel cervello. (Dal momento che la nicotina è) di forma simile al neurotrasmettitore acetilcolina, segnala un aumento del cervello ", spiega Lori A. Russell-Chapin, PhD, professore al programma di master online di consulenza dell'Università di Bradley.

La nicotina attiva anche i segnali della dopamina, creando una piacevole sensazione.

Nel tempo, il cervello inizia a compensare la maggiore attività di segnalazione riducendo il numero di recettori dell'acetilcolina, spiega. Ciò provoca una tolleranza alla nicotina, quindi è necessaria una maggiore quantità di nicotina.

La nicotina stimola anche i centri del piacere del cervello, imitando la dopamina, quindi il cervello inizia ad associare l'uso della nicotina al sentirsi bene.

Secondo il National Institutes of Health, la nicotina nelle sigarette cambia il cervello, il che porta a sintomi di astinenza quando si tenta di smettere. Quando ciò accade, potresti sperimentare una varietà di effetti collaterali tra cui ansia, irritabilità e un forte desiderio di nicotina.

Sfortunatamente, quando questi sintomi colpiscono, molte persone cercano un'altra sigaretta per alleviare gli effetti dell'astinenza.

I cambiamenti che si verificano nel cervello a seguito di questo ciclo creano una dipendenza dalla nicotina perché il tuo corpo è abituato ad avere la nicotina nel tuo sistema, che diventa quindi una dipendenza che può essere difficile da rompere.

Mentre gli effetti della nicotina possono richiedere un po 'di tempo per notare, gli effetti collaterali negativi relativi al cuore e ai polmoni sono probabilmente i primi che un fumatore noterà.

Ecco gli effetti collaterali più comuni della nicotina e del fumo sul cervello.

Declino cognitivo

Il declino cognitivo si verifica in genere naturalmente quando si invecchia. Potresti diventare più smemorato o non essere in grado di pensare più rapidamente di quando eri più giovane. Ma se fumi, potresti sperimentare un declino cognitivo più veloce rispetto ai non fumatori.

Questo è ancora più grave per gli uomini, secondo a Studio 2012 che ha esaminato i dati cognitivi di oltre 7000 uomini e donne in un periodo di 12 anni. I ricercatori hanno scoperto che i fumatori maschi di mezza età hanno sperimentato un declino cognitivo più rapido rispetto ai non fumatori o ai fumatori di sesso femminile.

Aumento del rischio di demenza

I fumatori hanno anche un aumentato rischio di demenza, una condizione che può influenzare la memoria, le capacità di pensiero, le abilità linguistiche, il giudizio e il comportamento. Può anche causare cambiamenti di personalità.

Un 2015 revisione della ricerca ha esaminato 37 studi comparativi tra fumatori e non fumatori e ha scoperto che i fumatori avevano il 30 percento in più di probabilità di sviluppare demenza. La recensione ha anche scoperto che smettere di fumare riduce il rischio di demenza rispetto a quello di un non fumatore.

Perdita del volume del cervello

Secondo a Studio 2017, più a lungo si fuma, maggiore è il rischio di una maggiore perdita di volume del cervello legata all'età.

I ricercatori hanno scoperto che il fumo ha influito negativamente sull'integrità strutturale delle regioni cerebrali subcorticali. Hanno anche scoperto che i fumatori, rispetto ai non fumatori, avevano una maggiore quantità di perdita di volume cerebrale legata all'età in diverse aree del cervello.

Maggiore rischio di ictus

I fumatori hanno maggiori probabilità di soffrire di un ictus rispetto ai non fumatori. Secondo il CDC, il fumo aumenta il rischio di ictus da due a quattro volte negli uomini e nelle donne. Questo rischio aumenta se si fuma un numero maggiore di sigarette.

La buona notizia è che entro 5 anni dall'abbandono, il rischio potrebbe ridursi a quello di un non fumatore.

Maggiore rischio di cancro

Il fumo introduce molte sostanze chimiche tossiche nel cervello e nel corpo, alcune delle quali hanno la capacità di provocare il cancro.

Il dott. Harshal Kirane, direttore medico della Wellbridge Addiction Treatment and Research, ha spiegato che con l'esposizione ripetuta al tabacco, i cambiamenti genetici nei polmoni, nella gola o nel cervello possono aumentare il rischio di sviluppare il cancro.

E le sigarette elettroniche?

Sebbene la ricerca sulle sigarette elettroniche sia limitata, sappiamo finora che possono avere un impatto negativo sul tuo cervello e sulla salute generale.

Il National Institute on Drug Abuse riferisce che le sigarette elettroniche che contengono nicotina producono cambiamenti simili nel cervello delle sigarette. Ciò che i ricercatori devono ancora stabilire, tuttavia, è se le sigarette elettroniche possono causare dipendenza allo stesso modo delle sigarette.

Smettere di fare la differenza?

Smettere di fumare la nicotina può giovare al tuo cervello, così come a molte altre parti del tuo corpo.

Uno studio del 2018 ha rilevato che i fumatori che hanno smesso per un periodo prolungato hanno beneficiato di un ridotto rischio di demenza. Un altro studia scoperto che smettere di fumare può creare cambiamenti strutturali positivi nella corteccia cerebrale, anche se può essere un processo lungo.

La Mayo Clinic riferisce che una volta che ti fermerai completamente, il numero di recettori della nicotina nel tuo cervello tornerà alla normalità e le voglie dovrebbero diminuire.

Oltre ai cambiamenti positivi per la salute del tuo cervello, smettere di fumare può anche giovare al resto del tuo corpo in molti modi. Secondo la Mayo Clinic, smettere di fumare può:

  • rallenta la frequenza cardiaca a soli 20 minuti dall'ultima sigaretta
  • ridurre i livelli di monossido di carbonio nel sangue entro un intervallo normale entro 12 ore
  • migliorare la circolazione e la funzionalità polmonare entro 3 mesi
  • ridurre il rischio di infarto del 50% entro un anno
  • ridurre il rischio di ictus a quello di un non fumatore entro 5-15 anni

Cosa può rendere più facile smettere?

Smettere di fumare può essere difficile, ma è possibile. Detto questo, ci sono dei passaggi che puoi prendere per aiutarti a rimanere senza nicotina per tutta la vita.

  • Parli con il medico. Russell-Chapin afferma che il primo passo è quello di consultare un operatore sanitario, poiché smettere di fumare spesso produce una varietà di sintomi di astinenza. Il medico può collaborare con te per creare un piano solido che includa modi per affrontare voglie e sintomi.
  • Terapie sostitutive della nicotina. Ci sono una varietà di farmaci e terapie sostitutive della nicotina che possono aiutare a smettere. Alcuni prodotti da banco includono gomme alla nicotina, cerotti e losanghe. Se hai bisogno di ulteriore supporto, il medico può raccomandare una prescrizione per un inalatore di nicotina, spray nasale alla nicotina o farmaci che aiutano a bloccare gli effetti della nicotina nel cervello.
  • Supporto alla consulenza. La consulenza individuale o di gruppo può aiutarti a ottenere supporto per affrontare voglie e sintomi di astinenza. Può anche aiutare quando sai che altre persone hanno a che fare con le tue stesse sfide.
  • Impara le tecniche di rilassamento. Essere in grado di rilassarsi e affrontare lo stress può aiutarti a superare le difficoltà di smettere. Alcune tecniche utili includono la respirazione diaframmatica, la meditazione e il rilassamento muscolare progressivo.
  • Modifiche allo stile di vita. L'esercizio fisico regolare, il sonno di qualità, il tempo con gli amici e la famiglia e gli hobby possono aiutarti a rimanere in pista con i tuoi obiettivi di dimissione.

La linea di fondo

Il fumo è la principale causa di morte prevenibile negli Stati Uniti. Inoltre, è stato stabilito che il declino della salute del cervello, l'ictus, le malattie polmonari, le malattie cardiache e il cancro sono tutti collegati al fumo di sigaretta.

La buona notizia è che, con il tempo, smettere di fumare può invertire molti degli effetti negativi del fumo. Parla con il tuo medico se hai dubbi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here