Quando è stato inventato il primo computer?

0
4

Quando è stato inventato il primo computer?

Non c’è una risposta facile a questa domanda a causa delle molte diverse classificazioni dei computer. Il primo computer meccanico, creato da Charles Babbage nel 1822, non assomiglia a quello che la maggior parte considererebbe un computer oggi. Pertanto, questa pagina fornisce un elenco di ciascuno dei primi computer, a partire dal Difference Engine e fino ai computer che usiamo oggi.

Nota

Le prime invenzioni che hanno portato al computer, come l’abaco, l’astrolabio, il regolo calcolatore, gli orologi, le calcolatrici e le tavolette, non sono considerate in questa pagina.

Quando è stata usata per la prima volta la parola “computer”?

La parola “computer” fu usata per la prima volta nel 1613 nel libro The Yong Mans Gleanings di Richard Braithwaite e originariamente descriveva un essere umano che eseguiva calcoli o calcoli. La definizione di computer rimase la stessa fino alla fine del XIX secolo, quando la rivoluzione industriale diede origine a macchine meccaniche il cui scopo primario era il calcolo.

Primo computer meccanico o concetto di motore di calcolo automatico

Nel 1822, Charles Babbage concettualizzò e iniziò a sviluppare il Difference Engine, che è considerata la prima macchina di calcolo automatica in grado di approssimare i polinomi. Il Difference Engine era in grado di calcolare diverse serie di numeri e di creare copie cartacee dei risultati. Babbage ha ricevuto un aiuto per lo sviluppo del Difference Engine da Ada Lovelace, considerata la prima programmatrice di computer per il suo lavoro. Sfortunatamente, a causa dei finanziamenti, Babbage non è mai stato in grado di completare una versione funzionale su vasta scala di questa macchina. Nel giugno 1991, il London Science Museum ha completato il Difference Engine No 2 per l’anno bicentenario della nascita di Babbage e successivamente ha completato il meccanismo di stampa nel 2000.

Primo computer di uso generale

Nel 1837, Charles Babbage propose il primo computer meccanico generale, l’Analytical Engine. Il motore analitico conteneva un’ALU (Arithmetic Logic Unit), controllo del flusso di base, schede perforate (ispirate al telaio Jacquard) e memoria integrata. È il primo concetto di computer generico che potrebbe essere utilizzato per molte cose e non solo per un calcolo particolare. Sfortunatamente, a causa di problemi di finanziamento, anche questo computer non è mai stato costruito mentre Charles Babbage era in vita. Nel 1910, Henry Babbage, il figlio più giovane di Charles Babbage, fu in grado di completare una parte di questa macchina ed eseguire calcoli di base.

La prima macchina per registrare e memorizzare informazioni

Nel 1890, Herman Hollerith sviluppò un metodo per macchine per registrare e memorizzare informazioni su schede perforate per il censimento degli Stati Uniti. La macchina di Hollerith era circa dieci volte più veloce delle tabulazioni manuali e ha fatto risparmiare all’ufficio del censimento milioni di dollari. Hollerith avrebbe poi formato l’azienda che oggi conosciamo come IBM.

Primo computer programmabile

Lo Z1 è stato creato dal tedesco Konrad Zuse nel soggiorno dei suoi genitori tra il 1936 e il 1938. È considerato il primo computer programmabile binario elettromeccanico e il primo computer funzionale moderno.

Computer Z1

Primi concetti di quello che consideriamo un computer moderno

La macchina di Turing fu proposta per la prima volta da Alan Turing nel 1936 e divenne la base per le teorie sull’informatica e sui computer. La macchina era un dispositivo che stampava simboli su nastro di carta in un modo che emulava una persona che seguiva una serie di istruzioni logiche. Senza questi fondamenti, non avremmo i computer che usiamo oggi.

Il primo computer programmabile elettrico

Colosso Marco 2

Il Colossus è stato il primo computer programmabile elettrico, sviluppato da Tommy Flowers, ed è stato dimostrato per la prima volta nel dicembre 1943. Il Colossus è stato creato per aiutare i decodificatori britannici a leggere i messaggi tedeschi crittografati.

Il primo computer digitale

Abbreviazione di Atanasoff-Berry Computer, l’ABC iniziò lo sviluppo dal professor John Vincent Atanasoff e dallo studente laureato Cliff Berry nel 1937. Il suo sviluppo continuò fino al 1942 presso l’Iowa State College (ora Iowa State University).

L’ABC era un computer elettrico che utilizzava più di 300 valvole termoioniche per il calcolo digitale, inclusa la matematica binaria e la logica booleana, e non aveva CPU (non era programmabile). Il 19 ottobre 1973, il giudice federale statunitense Earl R. Larson firmò la sua decisione che il brevetto ENIAC di J. Presper Eckert e John Mauchly non era valido. Nella decisione, Larson ha nominato Atanasoff l’unico inventore.

L’ENIAC è stato inventato da J. Presper Eckert e John Mauchly all’Università della Pennsylvania e ha iniziato la costruzione nel 1943 e non è stato completato fino al 1946. Occupava circa 1.800 piedi quadrati e utilizzava circa 18.000 tubi a vuoto, del peso di quasi 50 tonnellate. Sebbene un giudice in seguito abbia stabilito che il computer ABC è stato il primo computer digitale, molti considerano ancora l’ENIAC il primo computer digitale perché era completamente funzionante.

ENIAC

Il primo computer a programma memorizzato

Primo programma memorizzato elettronicamente per essere eseguito da un computer, scritto da Tom Kilburn nel 1948 per la SSEM.

Il primo computer a memorizzare ed eseguire elettronicamente un programma è stato il SSEM (Small-Scale Experimental Machine), noto anche come “Baby” o “Manchester Baby”, nel 1948. È stato progettato da Frederic Williams e costruito dal suo protetto, Tom Kilburn, con l’assistenza di Geoff Tootill, presso l’Università di Manchester, Inghilterra. Kilburn ha scritto il primo programma memorizzato elettronicamente, che trova il fattore proprio più alto di un numero intero, utilizzando sottrazioni ripetute anziché divisioni. Il programma di Kilburn fu eseguito il 21 giugno 1948.

Anche il secondo computer a programma memorizzato era britannico: l’EDSAC, costruito e progettato da Maurice Wilkes presso l’Università di Cambridge Mathematical Laboratory in Inghilterra. L’EDSAC eseguì il suo primo calcolo il 6 maggio 1949. Fu anche il primo computer a eseguire un gioco grafico per computer, “OXO”, un’implementazione di tic-tac-toe visualizzata su un tubo a raggi catodici da 6 pollici.

EDSAC Manchester Mark 1

Nello stesso periodo, il Manchester Mark 1 era un altro computer in grado di eseguire programmi memorizzati. Costruito presso la Victoria University di Manchester, la prima versione del computer Mark 1 è diventata operativa nell’aprile 1949. Mark 1 è stato utilizzato per eseguire un programma per cercare i numeri primi di Mersenne per nove ore senza errori il 16 e 17 giugno dello stesso anno.

La prima azienda di computer

La prima azienda di computer è stata Electronic Controls Company ed è stata fondata nel 1949 da J. Presper Eckert e John Mauchly, gli stessi individui che hanno contribuito a creare il computer ENIAC. La società è stata successivamente ribattezzata EMCC o Eckert-Mauchly Computer Corporation e ha rilasciato una serie di computer mainframe con il nome UNIVAC.

Primo computer con un programma in memoria

UNIVAC 1101

Consegnato per la prima volta al governo degli Stati Uniti nel 1950, l’UNIVAC 1101 o ERA 1101 è considerato il primo computer in grado di archiviare ed eseguire un programma dalla memoria.

Primo computer commerciale

Nel 1942, Konrad Zuse iniziò a lavorare sullo Z4 che in seguito divenne il primo computer commerciale. Il computer fu venduto a Eduard Stiefel, un matematico del Politecnico federale di Zurigo, il 12 luglio 1950.

Il primo computer IBM

Il 7 aprile 1953, IBM presentò pubblicamente il 701, il suo primo computer scientifico commerciale.

Il primo computer con RAM

Il MIT introduce la macchina Whirlwind l’8 marzo 1955, un computer rivoluzionario che è stato il primo computer digitale con RAM a nucleo magnetico e grafica in tempo reale.

Macchina del vortice

Il primo computer a transistor

Transistor

Il TX-0 (Computer Transistorized Experimental) è il primo computer a transistor ad essere dimostrato al Massachusetts Institute of Technology nel 1956.

Il primo minicomputer

Nel 1960, Digital Equipment Corporation ha rilasciato il suo primo di molti computer PDP, il PDP-1.

Il primo computer desktop e di massa

Nel 1964, il primo computer desktop, il Programma 101, fu presentato al pubblico all’Esposizione Universale di New York. È stato inventato da Pier Giorgio Perotto e prodotto da Olivetti. Sono stati venduti circa 44.000 computer Programma 101, ciascuno con un prezzo di 3.200 dollari.

Nel 1968, Hewlett Packard iniziò a commercializzare l’HP 9100A, considerato il primo computer desktop commercializzato di massa.

La prima postazione di lavoro

Sebbene non sia mai stata venduta, la prima workstation è considerata la Xerox Alto, introdotta nel 1974. Il computer era rivoluzionario per l’epoca e comprendeva un computer, un display e un mouse perfettamente funzionanti. Il computer funzionava come molti computer odierni utilizzando finestre, menu e icone come interfaccia per il suo sistema operativo. Molte delle capacità del computer furono dimostrate per la prima volta in The Mother of All Demos di Douglas Engelbart il 9 dicembre 1968.

Il primo microprocessore

Intel introduce il primo microprocessore, l’Intel 4004, il 15 novembre 1971.

Il primo microcomputer

L’ingegnere franco-vietnamita André Truong Trong Thi e Francois Gernelle hanno sviluppato il computer Micral nel 1973. Considerato il primo microcomputer, utilizzava il processore Intel 8008 ed era il primo computer commerciale non di assemblaggio. Originariamente venduto per $1.750.

Il primo personal computer (PC)

Nel 1975, Ed Roberts coniò il termine “personal computer” quando introdusse l’Altair 8800. Sebbene il primo personal computer sia considerato da molti come il KENBAK-1, che fu introdotto per la prima volta per $750 nel 1971. Il computer si basava su una serie di interruttori per l’immissione dei dati e l’emissione dei dati accendendo e spegnendo una serie di luci.

Computer Altair 8800

Il primo laptop o computer portatile

IBM 5100

L’IBM 5100 è il primo computer portatile, rilasciato nel settembre 1975. Il computer pesava 55 libbre e aveva un display CRT da cinque pollici, unità a nastro, processore PALM da 1,9 MHz e 64 KB di RAM. Nella foto c’è una pubblicità dell’IBM 5100 tratta da un numero di novembre 1975 di Scientific American.

Il primo computer o laptop veramente portatile è considerato l’Osborne I, rilasciato nell’aprile 1981 e sviluppato da Adam Osborne. L’Osborne I pesava 24,5 libbre, aveva un display da 5 pollici, 64 KB di memoria, due unità floppy da 5 1/4″, eseguiva il sistema operativo CP/M 2.2, includeva un modem e costava $1.795.

L’IBM PCD (PC Division) in seguito rilasciò l’IBM Portable nel 1984, il suo primo computer portatile che pesava 30 libbre. Più tardi, nel 1986, IBM PCD ha annunciato il suo primo computer portatile, il PC Convertible, del peso di 12 libbre. Infine, nel 1994, IBM ha introdotto l’IBM ThinkPad 775CD, il primo notebook con un CD-ROM integrato.

Il primo computer Apple

L’Apple I (Apple 1) è stato il primo computer Apple venduto inizialmente per $666,66. Il kit per computer è stato sviluppato da Steve Wozniak nel 1976 e conteneva un processore 6502 a 8 bit e 4 kb di memoria, espandibile a 8 o 48 kb tramite schede di espansione. Sebbene l’Apple I avesse un circuito completamente assemblato, il kit richiedeva un alimentatore, un display, una tastiera e una custodia per essere operativo. Di seguito è riportata un’immagine di un Apple I da una pubblicità di Apple.

computer Apple I

Il primo personal computer IBM

PC IBM 5150

IBM ha introdotto il suo primo personal computer, l’IBM PC, nel 1981. Il computer aveva il nome in codice Acorn. Presentava un processore 8088, 16 KB di memoria, espandibile a 256 e utilizzava MS-DOS.

Il primo clone del PC

Il Compaq Portable è considerato il primo clone di PC ed è stato rilasciato nel marzo 1983 da Compaq. Compaq Portable era compatibile al 100% con i computer IBM ed era in grado di eseguire qualsiasi software sviluppato per computer IBM.

  • Consulta il nostro indice delle aziende informatiche per informazioni sui produttori di computer compatibili con IBM.

Il primo computer multimediale

Nel 1992, Tandy Radio Shack ha rilasciato l’M2500 XL/2 e l’M4020 SX, tra i primi computer a presentare lo standard MPC.

Primati di altre aziende di computer

Di seguito è riportato un elenco di alcuni dei primi computer dell’azienda di computer.

Commodore – Nel 1977, Commodore ha introdotto il suo primo computer, il “Commodore PET”.
Compaq – Nel marzo 1983, Compaq ha rilasciato il suo primo computer e il primo computer IBM compatibile al 100%, il “Compaq Portable”.
Dell – Nel 1985 Dell ha introdotto il suo primo computer, il “Turbo PC”.
Hewlett Packard – Nel 1966, Hewlett Packard ha rilasciato il suo primo computer generico, “HP-2115”.
NEC – Nel 1958, NEC costruisce il suo primo computer, il “NEAC 1101.”.
Toshiba – Nel 1954, Toshiba introduce il suo primo computer, il computer digitale “TAC”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here