Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quali sono i tassi di sopravvivenza per gli aneurismi cerebrali nei bambini?

Quali sono i tassi di sopravvivenza per gli aneurismi cerebrali nei bambini?

0
18

Il tasso di mortalità è alto, ma molti bambini sopravvivono agli aneurismi cerebrali. Detto questo, è possibile che un bambino che sopravvive abbia ulteriori complicazioni legate all’aneurisma o al suo trattamento.

bambino che fa un EEG per diagnosticare un tumore al cervello
FG Commercio/Getty Images

Un aneurisma è un punto debole nella parete di un vaso sanguigno, solitamente un’arteria. Poiché quest’area è più debole, la pressione del sangue che scorre attraverso l’arteria la fa gonfiare o gonfiare. È possibile che un aneurisma scoppi (rottura), provocando un’emorragia pericolosa per la vita.

Quando si verifica un aneurisma in un’arteria del cervello, si chiama aneurisma cerebrale. Potresti anche vederli chiamati aneurismi cerebrali o intracerebrali.

Gli aneurismi cerebrali possono colpire persone di tutte le età. Di seguito, esploreremo i tassi di sopravvivenza e le prospettive per i bambini con aneurismi cerebrali. Tratteremo anche le cause degli aneurismi cerebrali nei bambini e i sintomi a cui prestare attenzione.

I bambini possono sopravvivere agli aneurismi cerebrali?

È possibile che un bambino sopravviva a un aneurisma cerebrale. Tuttavia, gli aneurismi cerebrali nei bambini possono ancora avere un tasso di morte (mortalità) elevato.

Poiché gli aneurismi cerebrali nei bambini sono piuttosto rari, gran parte delle informazioni che abbiamo sulla sopravvivenza provengono da studi più piccoli.

Ad esempio, uno studio del 2021 includeva 47 bambini. Il tasso di mortalità era del 10,6%, il che significa che poco meno del 90% dei bambini sopravviveva. Coloro che sono morti avevano tutti un aneurisma rotto che ha causato un tipo di emorragia cerebrale chiamata emorragia subaracnoidea (SAH).

La sopravvivenza è inferiore in caso di rottura di un aneurisma. I ricercatori hanno stimato il tasso di mortalità complessivo dei bambini con rottura di aneurismi varia dal 13% al 34%.

Uno studio del 2019 ha incluso 51 bambini, 37 dei quali avevano rotto aneurismi. Il tasso di mortalità è stato del 19,6%, il che significa che circa l’80% dei bambini è sopravvissuto. Ancora una volta, tutti i bambini morti avevano una SAH.

Quali sono le cause degli aneurismi cerebrali nei bambini?

Alcuni aneurismi cerebrali nei bambini non hanno una causa nota, che un medico potrebbe descrivere come “idiopatica”. Questi aneurismi possono essere associati a un difetto esistente in un vaso sanguigno o a una condizione che colpisce i vasi sanguigni e il tessuto connettivo.

Un incidente o una lesione che colpisce la testa può causare aneurismi in alcuni bambini. Inoltre, le infezioni fungine o batteriche possono anche portare ad aneurismi cerebrali nei bambini con un sistema immunitario indebolito.

Quali sono i sintomi degli aneurismi cerebrali nei bambini?

Spesso gli aneurismi cerebrali non causano alcun sintomo. Tuttavia, un aneurisma cerebrale non rotto, soprattutto se di grandi dimensioni, può premere sui tessuti circostanti del cervello, causando segni e sintomi come:

  • mal di testa
  • letargia
  • nausea o vomito

  • dolore o gonfiore intorno o dietro l’occhio
  • intorpidimento, debolezza o paralisi, a volte su un lato del corpo

  • problemi di vista, come visione sfocata o doppia
  • problemi neurologici, come cambiamenti nel pensiero, nella parola o nel comportamento
  • convulsioni
  • idrocefalo

Molti aneurismi non causano sintomi finché non si rompono. Ciò può portare a:

  • un mal di testa che si manifesta all’improvviso ed è molto grave
  • un torcicollo
  • nausea e vomito
  • problemi di vista, come visione sfocata o doppia
  • sensibilità alla luce
  • sintomi simili a ictus, tra cui intorpidimento, debolezza o paralisi che colpisce un lato del corpo, difficoltà di parola o confusione
  • convulsioni
  • perdita di conoscenza

Un aneurisma rotto è un’emergenza medica. Per prevenire complicazioni durature o morte, è fondamentale cercare assistenza medica di emergenza se un bambino mostra sintomi di rottura di aneurisma.

Qual è la prospettiva per i bambini che hanno un aneurisma cerebrale?

I medici spesso trattano chirurgicamente gli aneurismi cerebrali nei bambini. Ciò può comportare l’interruzione del flusso sanguigno all’aneurisma (“clipping”) o il riempimento dell’aneurisma con piccole bobine (“avvolgimento”).

Il trattamento chirurgico degli aneurismi cerebrali nei bambini può essere più impegnativo che negli adulti. Questo perché i bambini avere spesso aneurismi più grandi, che si trovano in posizioni insolite o entrambi.

Nonostante la natura più complessa del trattamento degli aneurismi cerebrali nei bambini, molti ne hanno uno prospettiva favorevole successivo al trattamento.

Detto questo, alcuni sopravvissuti potrebbero avere problemi neurologici, a causa degli effetti dell’aneurisma stesso o degli effetti collaterali del trattamento. Alcuni esempi di tali problemi includono cambiamenti cognitivi, difficoltà nel parlare e problemi nel movimento.

Inoltre, un aneurisma trattato può ripresentarsi o ricominciare a sanguinare dopo il trattamento. Possono formarsi anche nuovi aneurismi. Per questo motivo, un bambino che sopravvive a un aneurisma cerebrale dovrà sottoporsi a ripetuti test di imaging per almeno 5 anni.

Domande frequenti

Quanto sono comuni gli aneurismi cerebrali nei bambini?

Gli aneurismi cerebrali nei bambini sono molto rari. Rappresentano solo 1–5% di tutti gli aneurismi cerebrali.

Chi è più incline ad un aneurisma cerebrale?

Un bambino può essere più incline ad un aneurisma cerebrale se ha:

  • hanno subito un infortunio o un incidente che ha colpito la testa
  • un altro membro stretto della famiglia, come un genitore o un fratello, che ha avuto un aneurisma cerebrale
  • una malattia dei vasi sanguigni diagnosticata
  • alcune condizioni genetiche, tra cui:
    • anemia falciforme
    • Sindrome di Marfan
    • malattia policistica renale
    • Sindrome di Ehlers-Danlos

Un aneurisma cerebrale può guarire da solo?

È improbabile che un aneurisma cerebrale già formato scompaia da solo.

Tuttavia, non tutti gli aneurismi cerebrali necessitano di un trattamento immediato. Se un aneurisma non è ad alto rischio di rottura, un medico può raccomandare di monitorarlo periodicamente.

Molti bambini che hanno un aneurisma cerebrale sopravvivono. Tuttavia, gli aneurismi cerebrali hanno ancora un alto tasso di mortalità, soprattutto se si rompono.

Il trattamento degli aneurismi cerebrali nei bambini spesso comporta un intervento chirurgico. E anche dopo il trattamento possono verificarsi diverse complicazioni. Questi possono includere problemi neurologici, recidiva di aneurisma o sanguinamento.

Alcuni bambini con aneurismi non rotti possono presentare sintomi se l’aneurisma è di grandi dimensioni. Tuttavia, molti non presentano sintomi finché l’aneurisma non si rompe. Questa è un’emergenza medica che richiede cure immediate per migliorare le prospettive e la sopravvivenza.