Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Puoi morire di gastroparesi? E come trattarlo

Puoi morire di gastroparesi? E come trattarlo

0
254

La gastroparesi è una condizione caratterizzata da una lenta motilità dei muscoli dello stomaco. Previene lo svuotamento del cibo in modo normale. Questo fa sì che il cibo rimanga nello stomaco per troppo tempo.

La gastroparesi in sé non è pericolosa per la vita, ma può causare complicazioni potenzialmente letali. La causa esatta di questa malattia non è chiara, ma si ritiene che derivi da una lesione al nervo vago.

Il nervo vago controlla i muscoli dello stomaco. La glicemia alta dal diabete può danneggiare questo nervo. In effetti, anche le persone con gastroparesi possono avere il diabete.

L'intervento chirurgico all'addome o all'intestino tenue può anche causare lesioni al nervo vago. Altre possibili cause di gastroparesi includono un'infezione o l'uso di determinati farmaci, come narcotici e antidepressivi.

La gastroparesi è fatale?

La gastroparesi non causa sempre segni o sintomi. Quando si verificano sintomi, in genere includono quanto segue:

  • vomito
  • nausea
  • reflusso acido
  • gonfiore
  • mal di stomaco
  • mancanza di appetito
  • perdita di peso
  • sensazione di pienezza dopo aver mangiato piccole quantità di cibo

Per alcune persone, la gastroparesi influisce sulla qualità della loro vita, ma non è pericolosa per la vita. Potrebbero non essere in grado di completare determinate attività o lavorare durante le riacutizzazioni. Altri, tuttavia, affrontano complicazioni potenzialmente mortali.

Diabete

La gastroparesi può peggiorare il diabete perché il lento movimento del cibo dallo stomaco all'intestino può causare cambiamenti imprevedibili nella glicemia. Lo zucchero nel sangue può cadere quando il cibo rimane nello stomaco e quindi aumentare quando il cibo viaggia finalmente nell'intestino.

Queste fluttuazioni rendono estremamente difficile il controllo della glicemia, che può portare a gravi problemi come infarto, ictus e danni agli organi vitali.

Disidratazione e malnutrizione

Il vomito persistente con gastroparesi può anche portare a disidratazione pericolosa per la vita. E poiché la condizione influenza il modo in cui il corpo assorbe i nutrienti, può portare alla malnutrizione, che è anche potenzialmente pericolosa per la vita.

blocchi

Alcune persone con gastroparesi sviluppano persino masse nello stomaco causate da cibo non digerito. Queste masse – note come bezoari – possono causare un blocco nell'intestino tenue. Se non prontamente trattati, i blocchi possono causare un'infezione mortale.

Complicazione del cancro

La gastroparesi non provoca il cancro, ma può verificarsi come una complicazione del cancro. Quando compaiono sintomi di gastroparesi dopo una diagnosi di cancro, questi sintomi sono spesso attribuiti a nausea e vomito indotti dalla chemioterapia o cachessia tumorale.

La cachessia tumorale si riferisce alla perdita di peso e alla perdita muscolare che si verifica in coloro che hanno un cancro avanzato. La gastroparesi è stata osservata nelle persone che hanno tumori del tratto gastrointestinale superiore (GI) e carcinoma del pancreas.

È reversibile?

Non esiste una cura per la gastroparesi. È una condizione cronica a lungo termine che non può essere invertita.

Ma mentre non esiste una cura, il medico può elaborare un piano per aiutarti a gestire i sintomi e ridurre la probabilità di gravi complicanze.

Diagnosi

Altre condizioni gastrointestinali possono imitare i sintomi della gastroparesi. Per confermare una diagnosi, il medico completerà un esame fisico, chiederà i sintomi e utilizzerà uno o più dei seguenti test:

  • Studio di svuotamento gastrico. Mangerai un piccolo pasto leggero etichettato con un materiale radioattivo. Ciò consente al medico di monitorare la velocità con cui i cibi veloci viaggiano dallo stomaco all'intestino.
  • Pillola intelligente. Inghiottirai una capsula che traccia il cibo mentre viaggia attraverso l'intestino. Questo test aiuta il tuo medico a determinare quanto velocemente o lentamente riesci a svuotare lo stomaco. La capsula lascia il tuo corpo durante un movimento intestinale.
  • Endoscopia del tratto gastrointestinale superiore. Questo test cattura le immagini del tratto gastrointestinale superiore (stomaco, esofago e inizio dell'intestino tenue). Il medico inserisce un lungo tubo con una minuscola videocamera all'estremità della gola per escludere condizioni che causano sintomi simili, come un'ulcera peptica.
  • Ultrasuoni. Questo test utilizza onde sonore ad alta frequenza per creare immagini all'interno del corpo. Questo test viene anche utilizzato per escludere condizioni che causano sintomi simili, come problemi alla cistifellea o ai reni.
  • Serie del tratto gastrointestinale superiore. Questo è un altro test per esaminare l'IG superiore e cercare anomalie. Bevi una sostanza bianca e gessosa per rivestire le pareti del tuo IG, che consente quindi una radiografia delle aree problematiche.

Il medico può raccomandare ulteriori test basati sui sintomi. Ad esempio, se si hanno segni di diabete, come glicemia elevata, sete estrema o minzione frequente. Il medico può ordinare un test della glicemia a digiuno o un test di tolleranza al glucosio orale.

Ciò è necessario perché il trattamento della gastroparesi inizia con il trattamento di qualsiasi condizione sottostante.

Trattamento

Vari trattamenti possono aiutare a gestire la gastroparesi e migliorare la qualità della tua vita. Il trattamento dipende dalla gravità della condizione e dai sintomi specifici.

Per iniziare, il medico può suggerire farmaci per controllare la nausea e il vomito, come la proclorperazina (Compro) e la difenidramina (Benadryl).

C'è anche la possibilità di farmaci per stimolare i muscoli dello stomaco come la metoclopramide (Reglan) e l'eritromicina (Eryc).

Se la condizione non migliora con i farmaci, il medico può raccomandare di posizionare chirurgicamente un tubo di alimentazione attraverso l'addome nell'intestino tenue per assicurarsi di ricevere nutrienti.

Un'altra opzione chirurgica è la stimolazione elettrica gastrica. Questa procedura utilizza scosse elettriche per stimolare i muscoli dello stomaco. Oppure, il medico può raccomandare un bypass gastrico.

Il bypass gastrico prevede la creazione di una piccola sacca dallo stomaco e il collegamento di questa sacca direttamente all'intestino tenue. Ciò favorisce uno svuotamento più rapido dello stomaco. Ma poiché il bypass gastrico è anche un intervento chirurgico per la perdita di peso, il medico può suggerire questa procedura solo se si dispone di un indice di massa corporea (BMI) di 30 o più.

Consigli dietetici

Anche la dieta svolge un ruolo importante nel trattamento della gastroparesi. È un dato di fatto, molte persone sono in grado di gestire la condizione con cambiamenti nella dieta.

Il medico probabilmente ti indirizzerà a un dietista che può fornire indicazioni sugli alimenti da mangiare ed evitare.

In genere, ti consigliamo di evitare cibi ricchi di fibre poiché questi possono rallentare la digestione, così come cibi ricchi di grassi e alcol, che possono rallentare lo svuotamento dello stomaco.

Alimenti da evitare

  • broccoli
  • pere
  • cavolfiore
  • mele
  • carote
  • arance
  • cibi fritti
  • alcool

Alimenti da mangiare

  • pane bianco o pane integrale leggero
  • Pancakes
  • cracker bianchi
  • patate senza la pelle
  • riso
  • pasta
  • carni magre
    • Manzo
    • tacchino
    • pollo
    • Maiale
  • uova
  • verdure cotte
  • Salsa di mele
  • alimenti per bambini, come frutta e verdura
  • latte (se non ti dà fastidio)
  • tofu
  • alcuni tipi di frutti di mare
    • Granchi
    • aragosta
    • gamberetto
    • scaloppine
  • patatine fritte al forno
  • succo di verdura e succo di frutta

I consigli dietetici per aiutarti a far fronte a questa condizione includono:

  • Mangia sei piccoli pasti al giorno.
  • Mangia lentamente e mastica accuratamente il cibo.
  • Rimanere in posizione verticale per almeno due ore dopo aver mangiato.
  • Fai una passeggiata dopo aver mangiato.
  • Cuocere frutta e verdura.
  • Bere tra 1 e 1,5 litri di acqua al giorno per evitare la disidratazione.
  • Prendi un multivitaminico.

Prevenzione

Alcuni dei metodi per trattare la gastroparesi possono anche prevenire la malattia. Ad esempio, una dieta povera di grassi e povera di fibre può favorire una digestione sana e il movimento del cibo attraverso lo stomaco.

Se hai il diabete, mantenere la glicemia nel range target aiuta a prevenire danni al nervo vago.

Aiuta anche a mangiare piccoli pasti frequenti durante il giorno. Mangiare tre pasti abbondanti al giorno può ritardare lo svuotamento dello stomaco, così come bere alcolici e fumare sigarette.

Dovresti anche incorporare un'attività fisica regolare, che aiuta a svuotare lo stomaco più velocemente. Fai una passeggiata, vai in bici o unisciti a una palestra.

La linea di fondo

Non esiste una cura per la gastroparesi, ma i cambiamenti nei farmaci e nella dieta possono semplificare la vita e migliorare la qualità della vita. Parla con il tuo medico o dietista per sapere quali alimenti mangiare ed evitare.

Informare il medico se si manifestano segni di disidratazione, malnutrizione o peggioramento della nausea e del vomito, che potrebbero indicare una massa nello stomaco.