Pavimentazione del bagno: perché le piastrelle non sono l’unica opzione

0
12

Scegliere il giusto tipo di pavimento per il tuo bagno nuovo o ristrutturato può essere difficile. Potresti pensare che le piastrelle siano l’unica scelta, anche se non sembra adattarsi al linguaggio del design del resto della tua casa, né ha un bell’aspetto come la cucina. Fortunatamente per i designer di casa di tutto il mondo, ci sono molte più opzioni di pavimentazione per il bagno. Diamo un’occhiata.

Perché piastrelle?

Prima di tutto, è bene capire perché i designer usano le piastrelle in primo luogo. Ci sono due ragioni principali per usare le tessere: la prima è l’aspetto e la seconda è l’utilità. Le piastrelle sono un tipo di pavimento molto pulito e molto attraente per molti stili interni diversi, in quanto possono essere realizzate in ceramica, pietra o persino vetro, in tutti i tipi di colori.

Ciò semplifica l’utilizzo delle tessere per un designer, poiché le tessere possono essere realizzate in modo che corrispondano all’estetica che stanno cercando, ma non lo rendono più facile per il costruttore. Le piastrelle richiedono tempo per essere posate e utilizzano molte risorse, oltre a essere a volte piuttosto fragili. Quindi, quali alternative potrebbero essere migliori?

Pavimenti in laminato come opzione

Un’opzione per il progetto del tuo bagno potrebbe essere un pavimento in laminato resistente all’acqua. Poiché il laminato è semplicemente un’immagine stampata su un solido pannello di fibra con uno strato protettivo di plastica, il laminato è un pavimento resistente che è eccezionalmente impermeabile e visivamente accattivante.

Poiché la stampa può essere qualsiasi cosa a tua scelta, dalla pietra al legno, dalle piastrelle a qualsiasi altra cosa, il laminato è il più flessibile per il designer che è in te. Sebbene possa sembrare un po’ plasticoso sotto i piedi, è poco costoso, inoffensivo e incredibilmente facile da posare, resistente ai graffi e alle macchie. La durata del pavimento in laminato è uno dei motivi principali per cui è consigliato a qualsiasi famiglia impegnata, in particolare a quelle con bambini.

E il vinile?

Il vinile è un pavimento sintetico che può venire in fogli o piastrelle. È molto personalizzabile, con molti modelli e look diversi per cui puoi farlo realizzare, permettendogli di adattarsi a qualsiasi tipo di stile che stai cercando, che si tratti di legno, pietra o un motivo più astratto e artistico.

Il vinile è un altro materiale impermeabile e quindi si adatta al bagno e, nonostante sia meno resistente di altre opzioni, è un’ottima scelta grazie alla sua convenienza. Ciò significa che sostituire un pavimento danneggiato è facile per un dilettante come lo è per un professionista, geniale per il fai-da-te che è in te.

Il legno è un’opzione?

I pavimenti in vero legno sono splendidi in quasi tutti gli ambienti, portando la meraviglia della natura nella tua casa alla base di tutte le tue scelte di design extra, adattandosi perfettamente a stanze come la tua sala da pranzo o lo studio.

Purtroppo, però, questo non vale per il bagno. Il legno duro non può resistere all’umidità nella stessa capacità del laminato vinilico o impermeabile, il che può causare danni a lungo termine sia per il pavimento che per il sottopavimento su cui è posizionato. Sebbene il pavimento in legno duro sia molto resistente, non è adatto per respingere l’acqua o l’umidità dell’aria, il che significa che, purtroppo, il legno duro non è una buona scelta per il tuo bagno.

Quindi, quale tipo di pavimento dovresti scegliere? Spetta a voi! Anche se alcune scelte potrebbero non essere ottimali, un pavimento impermeabile ed elegante è tutto ciò di cui hai bisogno per il tuo nuovo progetto di bagno. Finché l’estetica è completa, dovresti scegliere tutto ciò che sembra buono sulla carta e buono sul pavimento. Vai avanti e goditi la tua nuova finitura per il bagno!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here