Manutenzione dell’auto elettrica: i cinque migliori consigli per i proprietari

0
33

Le auto elettriche possono essere molto diverse dai tradizionali modelli a benzina e diesel, ma c’è ancora molto che puoi fare per prenderti cura del tuo veicolo elettrico tra un servizio e l’altro…

L’acquisto di un veicolo elettrico (EV) non è solo positivo per il pianeta, ma può anche essere vantaggioso per il tuo portafoglio. Le auto elettriche hanno meno parti meccaniche da mantenere rispetto ai modelli a benzina e diesel, quindi dovrebbero costare meno per mantenerle in perfetto ordine.

In media, un motore EV ha circa 20 componenti, rispetto alle migliaia di parti mobili dei motori convenzionali. Ciò significa che non c’è olio da cambiare, filtri da sostituire o cinghie da rinnovare.

I veicoli elettrici hanno anche semplici cambi a una velocità che sono sigillati e non dovrebbero richiedere alcuna manutenzione per tutta la loro vita. Al contrario, le normali scatole manuali e automatiche spesso necessitano di frizioni di ricambio, olio del cambio di ricambio e altre manutenzioni man mano che invecchiano.

C’è molto di più a cui pensare oltre ai pezzi oleosi sotto il cofano, però. Ci sono molti componenti e oggetti soggetti a usura sui veicoli elettrici che richiedono gli stessi controlli di qualsiasi altra auto.

Fiat 500 EV

È anche importante tenere presente che i veicoli elettrici hanno un numero di componenti ad alta tensione che devono essere lavorati solo da un tecnico adeguatamente formato. Questo non vuol dire che non puoi fare alcuna manutenzione su un veicolo elettrico, ma la regola empirica di base è che non devi toccare alcun cavo o componente che è colorato di arancione perché fa parte del sistema ad alta tensione.

Qui esaminiamo cinque aree del tuo veicolo elettrico che puoi controllare e mantenere a casa.


1. Batterie

È probabile che la batteria da 12 volt che alimenta l’allarme, l’infotainment, i sistemi di chiusura e altri elementi dell’auto abbia una durata di vita compresa tra tre e cinque anni, quindi vale la pena farla controllare regolarmente. Se pensi che questa batteria si stia deteriorando, falla controllare da un meccanico o da un negozio di accessori per auto in modo da poterla sostituire prima che si guasti e ti lasci con un’auto che non si avvia.

La batteria principale che alimenta il motore dovrebbe avere una vita molto più lunga. In effetti, abbiamo sentito parlare di molti veicoli elettrici che vanno ancora alla grande dopo 10 anni e 100.000 miglia. Tuttavia, come con tutte le batterie, alcune celle si degradano nel tempo e devono essere sostituite.

Pacco batteria Volkswagen ID 3

La maggior parte delle case automobilistiche fornisce circa otto anni di copertura in garanzia per i pacchi batteria EV e li sostituirà gratuitamente se le loro prestazioni scendono al 70-75% della capacità originale entro questo periodo.

Se possiedi un veicolo elettrico più vecchio e sei preoccupato per il degrado della batteria, puoi chiedere al tuo concessionario locale di verificare la presenza di danni a ciascun banco di celle. Piuttosto che sostituire un intero pacco batteria, è spesso possibile rimuovere e sostituire piccole sezioni di esso per contenere i costi complessivi.


2. Freni

È probabile che un veicolo elettrico sia un po’ più delicato sull’impianto frenante rispetto a un’auto convenzionale perché il suo sistema di frenata rigenerativa utilizza la resistenza del motore elettrico per rallentare l’auto. Ciò significa che dovrebbe passare attraverso dischi e pastiglie a una velocità leggermente inferiore.

Tuttavia, i pacchi batteria rendono i veicoli elettrici più pesanti delle auto a benzina e diesel e quel peso extra significherà che i freni funzioneranno di più quando vengono utilizzati, quindi il tasso di usura potrebbe non essere drasticamente ridotto.

Come con tutti i sistemi frenanti per auto, quelli sui veicoli elettrici richiederanno regolari cambi di fluido eseguiti da un meccanico qualificato, di solito ogni due anni. Tuttavia, vale la pena controllare regolarmente il livello del liquido dei freni nel serbatoio, così puoi essere certo che non ci siano guasti o perdite nel sistema.


3. Liquidi e tergicristalli

Alcuni veicoli elettrici utilizzano l’aria per mantenere fresca la batteria principale, ma la maggior parte utilizza liquidi. È probabile che il liquido si trovi in ​​uno scomparto sigillato e dovrebbe essere controllato solo da un tecnico addestrato a lavorare su sistemi ad alta tensione.

2. Liquidi per freni e lavacristallo

I veicoli elettrici hanno serbatoi del liquido lavacristallo, che possono essere controllati e rabboccati dai proprietari. Si consiglia di utilizzare una miscela che contenga dell’antigelo per assicurarsi che non congeli a temperature sotto lo zero.

I tergicristalli usurati sono un elemento comune di MOT fail, quindi vale la pena controllare regolarmente le condizioni delle spazzole del tergicristallo e sostituirle se iniziano a degradarsi o lasciano macchie o striature sullo schermo.


4. Luci

In molti casi, sostituire le lampadine bruciate sul tuo veicolo elettrico dovrebbe essere un lavoro semplice di cinque minuti, come nella maggior parte delle auto convenzionali.

Dettaglio faro anteriore Audi Q4 e-tron 2021

Tuttavia, i modelli più sofisticati con unità di illuminazione a LED potrebbero richiedere l’intervento di un tecnico esperto. È sempre consigliabile controllare i consigli nel manuale del proprietario dell’auto prima di procedere.


5. Pneumatici

Vale la pena ispezionare i pneumatici della tua auto ogni settimana per verificare l’usura del battistrada e danni ai fianchi. Individuare un graffio sulla gomma o un chiodo nel battistrada prima che si trasformi in una foratura ti salverà da un guasto alla strada. Dovrebbe anche farti risparmiare denaro perché dovrai solo riparare il pneumatico anziché sostituirlo.

Pneumatico elettrico

Questo è importante con i pneumatici EV perché possono essere molto più costosi da sostituire rispetto a quelli delle alternative convenzionali. I prezzi variano a seconda di quanti ne vengono prodotti: è probabile che gli pneumatici montati su molti modelli di auto siano molto più economici di quelli montati solo su pochi veicoli specializzati.

I veicoli elettrici hanno spesso pneumatici a bassa resistenza al rotolamento. Questi sono ottimi per l’economia e si consumano più lentamente rispetto ai pneumatici convenzionali, ma potrebbero essere costosi quando è necessario rinnovarli.

Per tutte le ultime recensioni, consigli e nuove offerte di auto da suoggi, iscriviti alla nostra newsletter settimanale qui

.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here