Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Lipedema, caviglie grasse o “caviglie”: non importa come le chiami, ecco cosa...

Lipedema, caviglie grasse o “caviglie”: non importa come le chiami, ecco cosa devi sapere

0
3

La caviglia: Cominciamo dal rispetto per questa articolazione umile ma potente.

Solleva una ballerina in rilievo, assorbe lo shock del piede di un corridore che colpisce il marciapiede e consente a una ginnasta di atterrare. Le caviglie ti assicurano di fare ogni passo sicuro.

Ma cosa succede quando è gonfio o solo più grande di quanto pensi che dovrebbe essere?

Continua a leggere per saperne di più sul motivo per cui alcune caviglie sono più grandi di altre e se devi fare qualcosa al riguardo.

Cosa sono le caviglie grandi?

Le caviglie variano per dimensioni e forma. Per la maggior parte, la genetica determina le dimensioni delle caviglie. Non c’è niente di intrinsecamente pericoloso o malsano nell’avere grandi malleoli e molto spazio tra di loro.

Dato che le lesioni alla caviglia sono molto comuni, una caviglia robusta può effettivamente essere utile.

Quali condizioni possono causare caviglie allargate?

Tuttavia, diverse condizioni di salute possono allargare le caviglie di dimensioni altrimenti tipiche. Poiché alcune di queste condizioni sono gravi, è una buona idea scoprire di più su cosa può rendere le caviglie più grandi.

Lipedema

Il lipedema è una condizione dolorosa che provoca l’accumulo di grasso sotto la pelle delle gambe. In genere si verifica su entrambe le gambe dai fianchi in giù, ma non influisce sull’aspetto della pelle.

Colpisce più donne che uomini; circa l’11% delle donne ha il lipedema.

Le persone con lipedema tendono a formare lividi facilmente perché i vasi sanguigni delle gambe sono estremamente sensibili alla pressione. Con il progredire della malattia, le persone con lipedema possono avere difficoltà a camminare.

Il lipedema può anche presentare difficoltà sociali ed emotive. Ricercatori riferiscono che alcune persone con lipedema possono cercare di perdere peso per correggere la distribuzione del grasso nella parte inferiore del corpo, il che può portare a disturbi alimentari in alcune persone.

Quali sono le cause del lipedema?

La genetica gioca un ruolo importante nel fatto che qualcuno sviluppi o meno il lipedema. Gli ormoni spesso innescano la condizione. Durante la pubertà, la gravidanza o la menopausa, che coinvolgono tutti gli ormoni, le gambe si allargano e la pelle può perdere parte della sua elasticità.

Il medico può diagnosticare il lipedema utilizzando una risonanza magnetica o un’ecografia. Il medico può anche utilizzare un linfangiogramma o una linfoscintigrafia per acquisire immagini del sistema linfatico.

Come si cura il lipedema?

Esistono diversi modi per alleviare il dolore e il disagio del lipedema.

Segui una dieta che limiti i picchi di zucchero

Quando mangi cibi zuccherati, il tuo corpo rilascia l’ormone insulina. L’insulina è nota per stimolare l’accumulo di grasso e può causare ritenzione di liquidi, il che non va bene per le persone con lipedema.

Esercizio — soprattutto in acqua

Gli esperti raccomandano il nuoto, l’aerobica in acqua o altre forme di esercizio acquatico. La pressione dell’acqua aiuta a drenare il fluido linfatico, che è importante nelle fasi successive della malattia.

Terapia decongestionante completa

Nelle fasi avanzate del lipedema, il fluido linfatico può accumularsi nelle gambe. Se ciò accade, il medico può prescrivere una terapia decongestionante completa (CDT).

Il CDT prevede la collaborazione con uno specialista per drenare manualmente il fluido linfatico dalle gambe utilizzando:

  • bendaggi compressivi
  • cura della pelle attenta
  • esercizio

Anestesia con liquido tumescente (TLA) o liposuzione assistita da acqua (WAL)

La liposuzione a secco, il tipo comunemente usato per la rimozione del grasso cosmetico, non è raccomandata per il lipedema perché può danneggiare il sistema linfatico.

Invece, il chirurgo può iniettare grandi volumi di fluido sotto la pelle per rassodare e separare il tessuto adiposo in modo che possa essere rimosso più facilmente.

Lipectomia

Se il tessuto adiposo in eccesso ti impedisce di camminare in sicurezza, il medico può consigliare di rimuovere chirurgicamente i depositi di grasso con una procedura chiamata lipectomia.

Linfedema

Il linfedema è un gonfiore, di solito alle braccia o alle gambe, che si verifica a causa di un problema in qualche parte del sistema linfatico. Se hai il linfedema, le caviglie possono ingrossarsi quando il fluido linfatico si accumula nel corpo.

Il sistema linfatico è fondamentale per il sano funzionamento dei tuoi organi. Mentre il plasma circola attraverso il tuo corpo, raccoglie i prodotti di scarto dalle tue cellule. I prodotti di scarto passano attraverso le pareti dei vasi sanguigni in una rete di vasi linfatici simile a una rete.

Il fluido nel sistema linfatico, chiamato linfa, aiuta a mantenere l’equilibrio dei fluidi nel corpo. Il fluido linfatico assorbe anche il grasso in eccesso dall’intestino e produce globuli bianchi che il corpo utilizza per combattere germi e infezioni.

Quando il sistema linfatico è danneggiato, il fluido linfatico non viene drenato correttamente e parti del corpo possono gonfiarsi.

Uno dei modi più comuni in cui il sistema linfatico viene danneggiato è attraverso il trattamento del cancro, quando i linfonodi vengono rimossi. È anche possibile che il cancro si sviluppi nel sistema linfatico (linfoma).

Come viene diagnosticato il linfedema?

Il tuo medico potrebbe essere in grado di diagnosticare il linfedema osservando i sintomi, soprattutto se hai recentemente ricevuto trattamenti per il cancro. Se sono necessari ulteriori test per confermare una diagnosi, il medico potrebbe ordinare i seguenti test di imaging:

  • risonanza magnetica
  • Scansione TC
  • ultrasuoni
  • linfoscintigrafia (un test che tiene traccia del colorante radioattivo nel sistema)

Questi test possono trovare dove si è verificato un blocco nel sistema linfatico.

Come si cura il linfedema?

Non esiste una cura immediata per il linfedema, ma alcuni trattamenti possono ridurre il gonfiore, far tornare i liquidi in movimento e ridurre il dolore che provi.

I trattamenti possono includere:

  • esercizi dolci per stimolare il drenaggio dei liquidi
  • bendaggi compressivi che premono il fluido in altre parti del corpo
  • tecniche di massaggio volte a favorire il linfodrenaggio
  • indumenti a compressione che possono impedire il gonfiore degli arti, con o senza pompa pneumatica

È una buona idea collaborare con il medico o con un fisioterapista specializzato nel trattamento del linfedema. Possono garantire la corretta vestibilità degli indumenti a compressione e decidere se il massaggio è giusto per le tue condizioni.

Edema

Edema è il termine medico per gonfiore. In caso di edema, le caviglie appariranno gonfie e la pelle potrebbe risultare tesa, tesa e pruriginosa. Un certo numero di condizioni di salute possono causare caviglie gonfie. Di seguito sono riportati alcuni da considerare.

Caldo estivo

Una revisione delle tendenze di Google del 2016 negli Stati Uniti e in Australia ha rilevato che le ricerche di “gonfiore alla caviglia” raggiungono il picco nei mesi di mezza estate sia sopra che sotto l’equatore.

Insufficienza venosa

Le tue vene contengono valvole che impediscono al sangue di accumularsi nella parte inferiore del corpo. Quando queste valvole si danneggiano, a causa di un coagulo di sangue, vene varicose, traumi o qualche altro tipo di indebolimento, non funzionano in modo efficiente.

La gravità attira il sangue nelle caviglie e nei piedi, causando gonfiore.

Trombosi venosa profonda (TVP)

A volte un coagulo di sangue può bloccare il flusso di sangue nelle vene. Il blocco impedisce al sangue di tornare al cuore.

La TVP è particolarmente pericolosa perché i coaguli di sangue possono liberarsi e viaggiare attraverso i vasi sanguigni fino ai polmoni, dove possono interrompere la respirazione.

Con la TVP noterai un gonfiore solo in una delle caviglie. È importante chiamare immediatamente l’assistenza medica se lo fai.

Allerta grave per la salute

Se le caviglie si gonfiano improvvisamente, è importante parlarne subito con il medico. Il gonfiore della caviglia è un sintomo delle seguenti condizioni potenzialmente pericolose per la vita:

  • coaguli di sangue
  • insufficienza cardiaca
  • malattie renali
  • insufficienza epatica

Se le tue caviglie si gonfiano e hai mancanza di respiro o dolore al petto, chiama immediatamente il 911.

Insufficienza cardiaca congestizia

L’insufficienza cardiaca congestizia provoca l’indebolimento del cuore. Quando il tuo cuore diventa troppo debole per pompare il sangue in modo efficiente, la pressione sanguigna può accumularsi nelle vene. Il fluido fuoriesce negli altri tessuti, facendoli gonfiare.

Malattia del fegato

Una malattia del fegato, come l’epatite o la cirrosi, potrebbe interrompere la produzione di un’importante proteina chiamata albumina.

Senza abbastanza albumina, troppi liquidi possono fuoriuscire dai vasi sanguigni e nei tessuti circostanti. Di conseguenza, le caviglie, i piedi, le mani e il viso possono gonfiarsi.

Malattie renali

I tuoi reni rimuovono i prodotti di scarto dal tuo corpo filtrando le tossine e i minerali in eccesso come il sodio.

Quando i reni non funzionano correttamente, nei vasi sanguigni rimangono troppa acqua e sodio e la pressione all’interno dei vasi aumenta. È probabile che le caviglie e i piedi inizino a gonfiarsi, così come l’area intorno agli occhi.

Gravidanza

Il gonfiore del piede e della caviglia è comune durante la gravidanza, specialmente durante l’ultimo trimestre.

I livelli ormonali del tuo corpo, l’efficienza delle tue vene e la ritenzione di liquidi sono tutti influenzati dalla gravidanza. È importante parlare con il medico del gonfiore del piede, soprattutto se improvviso e accompagnato da:

  • forte mal di testa
  • vertigini
  • respirazione difficoltosa

Questi sintomi più i piedi gonfi possono essere un sintomo di preeclampsia, che porta a una pressione sanguigna pericolosamente alta.

farmaci

Il gonfiore della caviglia è un effetto collaterale di alcuni farmaci, tra cui:

  • farmaci per la pressione sanguigna (calcio-antagonisti e ACE-inibitori)
  • farmaci per il diabete
  • estrogeni nelle pillole anticoncezionali e nella terapia ormonale sostitutiva
  • testosterone
  • steroidi
  • antidepressivi (inclusi inibitori MAO e triciclici)
  • farmaci antinfiammatori (come i FANS)

Cosa puoi fare per ridurre le dimensioni delle caviglie

Se le tue caviglie sono gonfie a causa di una condizione medica, parla con il tuo medico del miglior piano per ridurre il gonfiore. Puoi anche considerare queste opzioni:

  • Riduci il sodio nella tua dieta, che può causare ritenzione di liquidi.
  • Esegui esercizi per i polpacci per rafforzare le caviglie e aumentare i muscoli dei polpacci.
  • Alza i piedi.
  • Interrompi i lunghi periodi di seduta con il movimento.

L’asporto

Le tue caviglie sono una meraviglia della natura: complesse, forti e flessibili. La genetica determina in gran parte le dimensioni delle caviglie, ma alcune condizioni di salute possono farle gonfiare.

Rivolgiti immediatamente a un medico se noti un gonfiore improvviso, soprattutto quando si verifica solo su un lato del corpo, o il gonfiore è accompagnato da difficoltà respiratorie o battito cardiaco accelerato. Questi sono segni di una condizione potenzialmente pericolosa per la vita.

Se le dimensioni della caviglia ti preoccupano, considera di apportare alcune modifiche allo stile di vita. Puoi fare esercizio, ridurre il sodio nella dieta, aumentare l’assunzione di liquidi o sostenere le caviglie per ridurre il gonfiore. Puoi anche parlare con il tuo medico per vedere se le opzioni chirurgiche sono appropriate.

Ma se nessuna condizione di salute sottostante sta causando le tue caviglie più grandi, potrebbe essere meglio accettarle semplicemente come un punto di forza, non qualcosa da aggiustare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here