Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Le persone reali e la scienza dietro “American Horror Story: Freak Show”

Le persone reali e la scienza dietro “American Horror Story: Freak Show”

0
2

Più di 6 milioni di persone hanno guardato la prima di questa stagione di “American Horror Story: Freak Show”. Altri milioni guarderanno il finale di stagione il 21 gennaio.

La trama di questa stagione è costruita attorno a un freak show del 1952, gestito dalla misteriosa Fräulein Elsa Mars, interpretata dall’attrice premio Oscar Jessica Lange. La trama è in rapido movimento. L’azione bilancia orrore e campo. Ma ciò che è più avvincente di “American Horror Story” sono i personaggi, alcuni dei quali sono ispirati da persone reali che hanno vissuto con condizioni mediche affascinanti.

Gli spettacoli folli e le presentazioni hanno avuto il loro periodo di massimo splendore dal periodo della guerra civile fino agli anni ’30. Le loro star sono state in grado di guadagnarsi da vivere e trovare l’accettazione tra i loro coetanei. Ma la parola “mostro” è un triste termine improprio, perché, come esploreremo, si trattava di persone reali a cui capitava di avere condizioni mediche insolite che alteravano l’aspetto.

1. Gemelli siamesi

I gemelli siamesi dello spettacolo, Dot e Bette Tattler, condividono un corpo, ma hanno teste separate con due cervelli. Hanno anche personalità molto diverse. Bette è innocente, affamata di fama e amichevole, mentre Dot è più diffidente, cupa e cinica.

Dot e Bette sono simili, fisicamente, ai gemelli del Minnesota della vita reale, Abigail e Brittany Hensel. Nati nel 1990, i gemelli Hensel condividono due gambe e due braccia. Ma hanno cervello, midollo spinale e cuori separati. Sebbene entrambi possano controllare le loro membra condivise, evitano un costante tiro alla fune facendo in modo che ciascuno operi solo un lato del proprio corpo condiviso.

Fatto divertente: avevano anche un reality show televisivo di breve durata su TLC.

La scienza

I gemelli identici si sviluppano da un singolo uovo. Di solito, l’uovo si separa dopo essere stato fecondato. Ci sono due teorie su come nascono i gemelli siamesi.

  • L’uovo non si divide completamente e i gemelli rimangono collegati.
  • L’uovo si divide ma gli embrioni si ricongiungono e si fondono insieme.

Il punto in cui i gemelli siamesi sono collegati varia. Secondo l’American Pediatric Surgical Association (APSA), circa il 75% è unito al torace, all’addome o ad una parte di entrambi.

Il successo dell’intervento chirurgico per separare i gemelli siamesi dipende da dove sono uniti i gemelli, quali organi condividono e come funzionano quegli organi. La chirurgia è estremamente complessa. Il Monroe Carell Jr. Children’s Hospital di VanderbiltL’università fornisce una proiezione di diapositive di un intervento chirurgico riuscito in cui sono state separate due gemelle. È una visione affascinante della complessità della procedura.

Secondo il Medical Center dell’Università del Maryland, almeno un gemello sopravvive circa il 75% delle volte. Detto questo, pochi interventi chirurgici vengono eseguiti a causa del rischio coinvolto e, in molti casi, la chirurgia non è un’opzione a causa della condivisione di organi vitali.

Quanto è comune?

Sebbene le stime differiscano, l’APSA afferma che l’incidenza dei gemelli siamesi negli Stati Uniti è di una su 50.000-100.000 nati vivi. Purtroppo, il tasso di natimortalità è alto, stimato tra il 40 e il 60 percento.

2. Lobster Boy

Jimmy Darling, interpretato da Evan Peters, interpreta il ruolo di Lobster Boy in “American Horror Story: Freak Show”. Perché il soprannome di pesce? Le dita di Jimmy sono fuse in modo da sembrare artigli di aragosta. Si illumina come intrattenimento alle feste di Tupperware dove le manipolazioni erotiche delle sue mani speciali sono considerate “un salvavita per la casalinga americana”.

Il vero “Lobster Boy” Grady Stiles è nato nel 1937 con le dita delle mani e dei piedi fuse. È stato riferito che rappresenta la sesta generazione nella famiglia Stiles con sindattilia, una tradizione genetica che continua nella famiglia oggi.

La scienza

La sindattilia è una condizione caratterizzata da dita delle mani o dei piedi che sono fuse insieme o palmate. La sindattilia si verifica quando le dita delle mani o dei piedi non riescono a separarsi durante lo sviluppo dell’embrione.

Quanto è comune?

Il Cincinnati Children’s Hospital Medical Center riferisce che la sindattilia è comune, che si verifica in circa uno su 2.500 o 3.000 neonati. Nella maggior parte dei casi, la sindattilia è una malattia genetica ed è spesso vista in tandem con altre condizioni genetiche. La chirurgia è comunemente usata per dividere le cifre.

3. La donna barbuta

Kathy Bates interpreta Ethel Darling, una donna con la barba sul viso e, di solito, una bottiglia di whisky in mano. Il suo personaggio è simile, esteticamente comunque, a una delle donne barbute più famose d’America, Madame Devere, nota per la sua barba lunga 14 pollici. Devere era una ragazza del Kentucky che sposò il suo manager e andò in tournée con circhi e spettacoli collaterali, morì nel 1912.

La scienza

Esistono due tipi principali di crescita anormale dei capelli. L’irsutismo si riferisce alla crescita dei capelli di tipo maschile su donne e bambini. Può essere causato da una serie di condizioni sottostanti. Una delle cause più frequenti è la sindrome dell’ovaio policistico, in cui le donne hanno uno squilibrio degli ormoni sessuali femminili.

I colpevoli diretti sono alti livelli di androgeni o follicoli piliferi eccessivamente sensibili agli androgeni. L’androgeno è un ormone responsabile delle caratteristiche fisiche e degli organi sessuali degli uomini. Anche le donne hanno androgeni, ma nelle donne è per lo più convertito in estrogeni.

L’ipertricosi, informalmente chiamata sindrome del lupo mannaro, è caratterizzata da un’eccessiva crescita dei peli su tutto o parti del corpo. La condizione può essere di origine genetica o causata da alcuni farmaci. L’ipertricosi può colpire persone di entrambi i sessi e di tutte le età; i bambini possono nascere con la condizione. Poiché l’ipertricosi non è causata da un eccesso di androgeni, la terapia ormonale non è efficace.

Quanto è comune?

Secondo la Cleveland Clinic, dal 5 al 10 per cento delle donne in età fertile soffre di irsutismo. La condizione di solito può essere trattata con gli ormoni.

4. Microcefalia

Pepper and Salty, interpretato in “American Horror Story” di Naomi Grossman e Christopher Neiman, hanno la testa piccola e la fronte inclinata. I personaggi ricordano Schlitzie Surtees, una vita reale, leggendario interprete di baracconi e attore che ha trascorso la sua vita nelle esibizioni di circhi tra cui Ringling Brothers, Barnum & Bailey e Tom Mix Circus.

Descritto come un uomo esuberante che rideva spesso, si diceva che Schlitzie fosse una gioia per il suo pubblico e i suoi colleghi. “American Horror Story” ricorda che gli artisti descritti come “mostri” erano persone con condizioni mediche sfortunate che erano in grado di forgiare una vita intrattenendo gli altri.

La scienza

Questi personaggi hanno la sindrome microcefalia, una condizione in cui la dimensione della testa di una persona è significativamente più piccola del normale per la sua età e sesso. Quando un bambino cresce nell’utero e durante l’infanzia, la dimensione della sua testa è determinata dalle dimensioni del cervello. Quando il cervello non cresce come dovrebbe, la testa del bambino sarà più piccola, ma il viso della persona crescerà normalmente.

Alcuni bambini con microcefalia lieve non hanno problemi di sviluppo. Ma l’incidenza di ritardo mentale e deficit neurologici, problemi di linguaggio, riflessi anormali e perdita di controllo muscolare aumenta con la gravità della condizione. La bassa statura o il nanismo spesso accompagna la microcefalia.

La microcefalia può essere causata da una serie di fattori, tra cui:

  • anomalie cromosomiche
  • esposizione a infezione da rosolia (o morbillo tedesco)
  • alcolismo materno
  • tossine ambientali

Quanto è comune?

Il Boston Children’s Hospital riferisce che la microcefalia colpisce circa 25.000 bambini negli Stati Uniti ogni anno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here