Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi La più nuova forma di sollievo dal dolore durante il travaglio? Realta...

La più nuova forma di sollievo dal dolore durante il travaglio? Realta virtuale

0
114

Passa ai videogiochi, perché c'è un nuovo utilizzo per la realtà virtuale (VR), che aiuta le donne a superare il travaglio.

L'University Hospital of Wales di Cardiff, nel Galles, è stato uno dei primi ospedali a lanciare test di realtà virtuale per le donne durante il travaglio, con risultati promettenti.

E il passaggio all'utilizzo della realtà virtuale durante il travaglio ha raggiunto anche gli Stati Uniti. Ad esempio, una madre di New York è stata in grado di utilizzare la realtà virtuale per aiutare a gestire il suo dolore durante il travaglio. Non si è tolta le cuffie fino al momento di spingere.

Ti chiedi cosa comporta esattamente la realtà virtuale? Nella maggior parte dei casi, è semplice come un auricolare speciale che l'utente indossa. La combinazione di immagini visualizzate dall'utente e suoni o parole rilassanti può aiutare a creare un ambiente coinvolgente.

La realtà virtuale offre ai pazienti un'opzione senza farmaci per aiutarli a far fronte alle ansie e al dolore della nascita.

Mentre la VR può essere utilizzata da sola per gestire il dolore, può anche essere accoppiata con altre forme di gestione del dolore durante il travaglio.

Uno studio ha scoperto che anche quando le donne avevano accesso a farmaci antidolorifici su richiesta, l'uso della VR li aiutava a ridurre la quantità di farmaci necessari per controllare il loro dolore.

Avendo avuto 2 nascite senza medicazione, posso attestare che superare il travaglio senza antidolorifici è soprattutto un'esperienza mentale. Mi è stato insegnato a scegliere un punto focale per superare le contrazioni, quindi ha senso che la realtà virtuale possa servire come aiuto per aiutare le donne a concentrarsi attraverso il lavoro.

Come la realtà virtuale può aiutare le donne nel lavoro

L'uso della realtà virtuale per le donne che lavorano può avere molti benefici, come:

  • costo più basso
  • pochi effetti collaterali (anche se potrebbe non essere appropriato per chi ha la cinetosi)
  • basso rischio per la madre o il bambino (l'effetto indesiderato più comune riportato è la nausea)
  • efficace sollievo dal dolore
  • un'opzione senza farmaci
  • offre scelte per potenziare una madre nella sua esperienza di parto
  • può anche offrire sollievo durante le procedure post-nascita, come punti per lacrime o incisioni

Sebbene l'investimento iniziale in cuffie e software possa essere costoso, l'uso continuato della VR durante il travaglio sarebbe a basso costo, soprattutto se confrontato con altri tipi di controllo del dolore.

Ad esempio, NPR ha riferito che a una donna sono stati fatturati $ 4,836 per protossido di azoto (gas esilarante) durante il travaglio. Il costo di un'epidurale può facilmente superare $ 2.000.

La realtà virtuale potrebbe anche aiutare coloro che potrebbero avere un disturbo di uso di sostanze attivo o passato.

La guida clinica dell'Amministrazione per gli abusi di sostanze e i servizi di salute mentale sul trattamento delle donne in gravidanza con disturbo da uso di oppioidi spiega che le persone con tale disturbo possono avere una risposta ridotta ai farmaci oppioidi. Ciò significa che spesso richiedono dosi più elevate per trovare sollievo.

Durante il travaglio, è possibile che la VR possa offrire un modo per aumentare o sostituire i farmaci per aiutare a gestire il dolore per chi ha un disturbo da uso di sostanze.

Studi clinici e studi hanno dimostrato che la realtà virtuale è un metodo efficace per alleviare il dolore durante il travaglio.

Due studi condotti a gennaio e giugno 2019 hanno rilevato che le donne che usano la VR durante il travaglio hanno sperimentato una riduzione del dolore riportato.

L'efficacia della realtà virtuale nel sollievo dal dolore non è del tutto compreso, ma ci sono diversi fattori in gioco.

Non solo aiuta a distrarre e rilassare le donne, ma si ritiene che la VR possa anche aumentare i livelli di endorfine e altri meccanismi di blocco del dolore.

In realtà, la realtà virtuale può essere così efficace da essere testata per l'uso in tutti i tipi di situazioni mediche, dalle procedure dolorose al disagio di Pap test o visita dentale.

Vedrai la realtà virtuale in un ospedale vicino a te?

Quindi, questa opzione sarà presto in un ospedale vicino a te? Può essere.

Le cose principali che hanno impedito l'uso diffuso della VR sono state:

  • il suo costo elevato
  • non abbastanza interesse da parte dei pazienti
  • una mancanza di accettazione da parte delle compagnie assicurative

Inoltre non ci sono molte aziende che realizzano la tecnologia VR per le impostazioni sanitarie.

Tuttavia, più aziende stanno sviluppando la tecnologia. Ciò non significa solo ridurre i costi, ma anche aumentarne la disponibilità. Maggiori informazioni sull'opzione possono attirare più persone che sono curiose del suo utilizzo.

In realtà, si prevede che la realtà virtuale diventerà mainstream nel mondo medico, quindi potrebbe non passare molto tempo prima che un auricolare venga offerto come opzione standard nel tuo piano di nascita.

Secondo BBC News, le ostetriche dell'Ospedale universitario del Galles sperano di introdurre la realtà virtuale nelle donne in travaglio precoce. Credono che sia quando hanno più controllo e possono concentrarsi maggiormente sull'immersione nell'esperienza VR.

Gli utenti l'hanno trovato utile nelle situazioni in cui la madre che entra in ospedale è molto ansiosa.

Ad esempio, una madre che potrebbe aver avuto un parto traumatico precedente o una madre per la prima volta che viene per un'induzione, potrebbe sentirsi particolarmente nervosa. In quelle situazioni, usare la realtà virtuale per aiutare il paziente ad entrare nel travaglio in modo delicato e senza farmaci può essere molto efficace.

Quando ci pensi, per molte donne, avere un bambino potrebbe essere la prima volta che sono mai stati in ospedale, quindi ha senso che possano avere qualche ansia per il processo.

E se qualcosa di semplice come un auricolare VR può aiutarli a rilassarsi e sentirsi più a loro agio, allora perché no?

Quindi chissà, forse la prossima volta che andrai a fare un figlio, verrai accolto con un visore per realtà virtuale. Quindi, invece di vedere il tuo partner russare o mangiare un panino gigante delizioso davanti a te (non chiedermi come lo so, gente), potresti essere "seduto" sulla spiaggia a guardare le onde che si infrangono.

Aggiungi un Margarita e sembra che potrei solo pensare di avere un altro bambino dopo tutto …


Chaunie Brusie

Chaunie Brusie è un'infermiera di lavoro e parto trasformata in scrittrice e una mamma di 5 anni coniata di recente. Scrive di tutto, dalla finanza alla salute, a come sopravvivere a quei primi giorni di genitorialità quando tutto ciò che puoi fare è pensare a tutto il sonno che non sei ottenendo. Seguila su Facebook.