Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi La gravidanza piange come un bambino? Ecco perché e cosa puoi fare

La gravidanza piange come un bambino? Ecco perché e cosa puoi fare

0
35

Sappiamo tutti che la gravidanza comporta alcuni significativi cambiamenti fisici. (Il mio utero crescerà fino a quante volte la sua dimensione normale, dici?)

Ma i cambiamenti ormonali sono anche un segno distintivo della gravidanza – a volte anche come causa di sintomi fisici (ciao, tette doloranti) – ed è logico che queste fluttuazioni possano causare cambiamenti nelle sostanze chimiche del cervello che regolano gli stati d'animo.

Alcune donne provano una serie di emozioni dalla felicità alla tristezza – e qualunque cosa nel mezzo. Quindi, se stai piangendo incantesimi per i minimi problemi – latte versato (proverbiale o reale), uno spot sentimentale o un gesto gentile – nessuna preoccupazione. Quello che stai passando è del tutto normale.

Ecco cosa devi sapere sul pianto durante la gravidanza e alcuni suggerimenti per alleviare quei fastidiosi sbalzi d'umore.

Quali sono le cause del pianto durante la gravidanza?

Anche se sei una persona naturalmente sentimentale o emotiva, potresti notare che piangi di più durante la gravidanza. E se in genere sei uno che raramente versa una lacrima, i versamenti incontrollabili di emozioni potrebbero sorprenderti.

Sebbene le emozioni siano una parte normale della gravidanza, aiuta a capire le ragioni della pianto.

Primo trimestre

Ogni donna è diversa, quindi alcune donne possono avere incantesimi piangenti durante tutta la gravidanza, mentre altre piangono solo durante il primo trimestre.

Il pianto del primo trimestre non è insolito, considerando che ciò accade quando si verifica un cambiamento nella secrezione dell'ormone. Livelli più elevati di estrogeni e progesterone durante il primo trimestre sembrano essere responsabili di alcuni sbalzi d'umore, caratterizzati da irritabilità e tristezza.

Inoltre, la gravidanza è un grande cambiamento di vita. E per questo motivo, combinato con gli ormoni in rapida evoluzione, piangere durante il primo trimestre potrebbe essere dovuto a qualsiasi cosa, dall'estrema felicità all'ansia o alla paura che accada qualcosa al bambino.

Secondo e terzo trimestre

I turni ormonali possono continuare nel secondo e terzo trimestre, quindi anche in questo periodo possono verificarsi incantesimi piangenti.

Il tuo corpo sta cambiando rapidamente, il che può anche aumentare i livelli di ansia. Di conseguenza, nel secondo trimestre alcune donne potrebbero sentirsi più al limite. In tal caso, normali stress e frustrazioni di tutti i giorni potrebbero anche innescare incantesimi piangenti.

E quando ti stai avvicinando al traguardo, probabilmente c'è molto nella tua mente. Devi completare la scuola materna, preparare le tue finanze e la realtà del travaglio e del parto potrebbe farti prendere dal panico.

Stai per avere un'ulteriore responsabilità, che sia il tuo primo figlio o che stai aggiungendo alla tua famiglia. Questo può essere un momento stressante e se le emozioni aumentano, potrebbero seguire incantesimi piangenti.

Quando piangere durante la gravidanza è un problema più grave?

Mentre un cambiamento nelle emozioni e negli incantesimi piangenti sono una parte normale della gravidanza, il pianto può anche essere un sintomo di un più grave problema di salute mentale come la depressione.

Raccontare la differenza tra i normali sbalzi d'umore della gravidanza e la depressione può essere complicato. Come regola generale, la depressione innescherà anche altri sintomi, non solo il pianto. Questi sintomi includono:

  • difficoltà di concentrazione
  • perdita di appetito
  • perdita di interesse per le attività preferite
  • sentimenti di inutilità
  • sentimenti di colpa
  • dormire troppo
  • dormire troppo poco
  • pensieri di far del male a te stesso o agli altri

A volte, la depressione durante la gravidanza è fugace e si risolve da sola. Ma se i sintomi durano per 2 settimane o più, si rivolga al medico.

Il pianto e la depressione possono influenzare un nascituro?

Avere un incantesimo di pianto occasionale non è suscettibile di danneggiare il nascituro. Una depressione più grave durante la gravidanza, tuttavia, potrebbe avere un impatto negativo sulla gravidanza.

Uno studio del 2016 ha suggerito che problemi di salute mentale come l'ansia e la depressione durante la gravidanza possono aumentare le possibilità di parto pretermine e basso peso alla nascita. Un'altra revisione degli studi del 2015 ha trovato una connessione simile tra sofferenza mentale e parto pretermine.

Se sei depresso, potresti non prenderti cura di te durante la gravidanza come faresti altrimenti. Se non stai mangiando abbastanza o stai ricevendo abbastanza nutrienti, saltando gli appuntamenti prenatali o non spostandoti, il tuo bambino potrebbe non ricevere cure adeguate.

È importante ricordarlo la depressione non è colpa tuae trascurare la tua salute è un effetto collaterale della depressione non trattata piuttosto che una scelta consapevole.

Sappiamo che non porteresti mai intenzionalmente danni alla gravidanza. Tutto questo è solo per sottolineare l'importanza di parlare con il medico, perché ci sono trattamenti – che sono sicuri per la gravidanza – che possono aiutare.

La depressione durante la gravidanza aumenta anche il rischio di depressione postpartum (PPD), che può influire sul legame con il bambino. La PPD è comune e nulla di cui vergognarsi, ma è importante parlare con il proprio medico in modo che possano aiutare.

Come trattare gli incantesimi piangenti durante la gravidanza?

Sfortunatamente, non puoi controllare i cambiamenti ormonali durante la gravidanza. Ma puoi prendere provvedimenti per alleviare gli effetti di questi turni, che possono alleviare – o per lo meno, ridurre – gli incantesimi che piangono.

  • Dormire a sufficienza. Dormire troppo poco può aumentare i livelli di stress, rendendoti più irritabile. Obiettivo per almeno 7 a 9 ore di sonno ogni notte.
  • Sii fisicamente attivo. Chiedi al tuo medico di esercizi delicati durante la gravidanza per aumentare la tua energia e migliorare la tua salute mentale. Fai una passeggiata, nuota o fai una lezione di aerobica a basso impatto.
  • Parla con altre mamme o donne in gravidanza. Ottenere supporto, online o da un gruppo locale, può anche alleviare parte della paura e dell'ansia associate alla gravidanza. Parlando con altre mamme, puoi condividere consigli, mettere in relazione storie personali e fornirti sostegno emotivo.
  • Non sopraffarti. Sì, prepararsi per un nuovo bambino può essere travolgente e stressante. Ma non pensare che devi fare tutto da solo o che devi fare tutto prima che arrivi il bambino. Questo tipo di pressione può portare a frustrazione, senso di colpa e pianto.

Se sei depresso, parla con il medico. Alcuni antidepressivi sono sicuri da assumere durante la gravidanza. Inoltre, il trattamento della depressione durante la gravidanza può ridurre il rischio di sviluppare PPD dopo la nascita del bambino.

L'asporto

La gravidanza può farti diventare un disastro emotivo, ma non sei solo. Siate certi che gli incantesimi piangenti sono perfettamente normali e questa parte della gravidanza probabilmente non è nulla di cui preoccuparsi.

Ma se ritieni che il pianto sia più che ormonale o se hai problemi di salute mentale, fissa un appuntamento con il tuo medico: sono i tuoi migliori sostenitori quando si tratta della tua salute e della salute del tuo bambino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here