Indiano condannato all’ergastolo per aver ucciso la moglie con il cobra

0
52

L’uomo condannato per aver ucciso la moglie facendola mordere da un cobra mentre dormiva ha ricevuto la rara punizione dalla corte del Kerala.

La polizia prende Sooraj Kumar, il secondo a sinistra, in custodia dopo essere stato condannato all’ergastolo per aver ucciso sua moglie, a Kollam, Kerala [AFP]

Un uomo indiano che ha usato un cobra e una vipera per uccidere sua moglie è stato condannato a una doppia ergastolo in quelli che i pubblici ministeri hanno definito i casi “più rari di rari”.

Sooraj Kumar, 28 anni, ha scatenato un serpente vipera di Russell altamente velenoso su sua moglie Uthra che l’ha lasciata in ospedale per quasi due mesi, hanno detto i pubblici ministeri nello stato meridionale del Kerala.

Mentre si riprendeva a casa dei suoi genitori, ha ottenuto un cobra da un addestratore di serpenti e lo ha lanciato alla moglie addormentata. Il suo morso velenoso ha ucciso la donna di 25 anni nel maggio 2020.

Kumar è stato arrestato dalla sua casa l’anno scorso dopo che i genitori di Uthra hanno sollevato sospetti, sostenendo che la loro figlia era stata molestata per più dote. I genitori della donna hanno detto che Kumar ha cercato di prendere il controllo della sua proprietà dopo la morte.

Lunedì, un tribunale del distretto di Kollam, in Kerala, ha ritenuto Kumar colpevole di omicidio e avvelenamento di sua moglie e di aver tentato in precedenza di ucciderla usando una vipera di Russell.

Il giudice M Manoj ha condannato il condannato mercoledì a due ergastoli consecutivi, ma non ha accettato la richiesta dell’accusa per la pena capitale considerando la sua età e le opportunità di riformarsi, secondo quanto riportato dai media locali.

“Piano diabolico”

Kumar si è dichiarato non colpevole, ma la polizia ha detto che i suoi tabulati telefonici mostravano che era in contatto con gestori di serpenti e aveva guardato video di serpenti su Internet prima dell’omicidio.

Kumar è rimasto nella stanza con Uthra dopo che il cobra l’ha morsa e ha continuato la sua routine mattutina il giorno successivo quando è stato avvertito dalla madre della donna, hanno detto i pubblici ministeri.

“La modalità di esecuzione e il piano diabolico dell’imputato di uccidere Uthra, sua moglie che era costretta a letto, lo rende [the case] rientrano nella categoria dei più rari dei rari”, ha affermato il pubblico ministero, che aveva chiesto la pena di morte.

L’addetto al serpente Vava Suresh ha affermato che era possibile che Kumar avesse “inflitto dolore al rettile per provocarne il morso”, ha affermato il quotidiano Hindustan Times.

Uthra proveniva da una famiglia benestante ma suo marito, un impiegato di banca, non stava bene. Il loro matrimonio ha comportato una grande dote che includeva una nuova auto e 500.000 rupie (circa $ 6.640).

Secondo i media, la famiglia di Kumar è stata accusata di cospirazione dopo che parte dell’oro di Uthra è stato trovato sepolto vicino a casa sua giorni dopo l’omicidio.

La Corte Suprema indiana ha recentemente messo in guardia su una tendenza agli omicidi con morsi di serpente poiché ha negato la cauzione a una donna e al suo “amante” accusati di aver usato un cobra per uccidere sua suocera nello stato settentrionale del Rajasthan nel 2019.

La sfida più grande nel caso del Kerala è stata quella di dimostrare che il morso di serpente era omicida, ha detto il procuratore G Mohanraj, aggiungendo che alla corte è stato presentato un test che ha mostrato la differenza tra segni di morsi naturali e indotti.

Due imputati sono stati assolti dai tribunali in casi simili negli ultimi anni dopo che i procedimenti giudiziari non sono riusciti a dimostrare che i serpenti velenosi sono stati usati come “arma del delitto”, ha riferito il quotidiano Hindu.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here