Il razzo di Gaza manda Netanyahu al riparo durante il raduno della campagna: TV

0
58

ASHKELON, Israele – Mercoledì scorso un razzo lanciato dalla Striscia di Gaza in una città israeliana meridionale mentre ospitava una manifestazione della campagna del Primo Ministro Benjamin Netanyahu lo ha spinto a rifugiarsi brevemente prima di riprendere l'evento, hanno riferito le stazioni televisive israeliane.

L'esercito israeliano ha confermato il lancio contro Ashkelon, che si trova a 12 km (7,5 miglia) dall'enclave palestinese costiera, e ha detto che il razzo è stato abbattuto da un intercettore della difesa aerea della Cupola di ferro.

Non vi è stata alcuna rivendicazione immediata di responsabilità a Gaza, che è sotto il controllo degli islamisti di Hamas e dove una fazione armata più piccola, la Jihad islamica, si è scambiata il fuoco con Israele durante un'ondata di violenza di due giorni il mese scorso.

Le emittenti televisive israeliane hanno mostrato Netanyahu, che sta facendo una campagna per mantenere il timone del partito conservatore Likud nelle elezioni interne di giovedì, scortato da un palcoscenico da guardie del corpo. Secondo i rapporti, è stato portato in un rifugio dopo il suono delle sirene.

Fu il secondo incidente del genere dopo che un'apparizione di settembre da parte di Netanyahu nella vicina città di Ashdod fu brevemente interrotta da una sirena a razzo.

Israele ha scatenato i combattimenti di novembre a Gaza assassinando Baha Abu Al-Atta, un comandante della Jihad islamica accusato di aver ordinato il lancio contro Ashdod.

"Lui (Al-Atta) non è più in giro", un video diffuso sui social media mostrava un sorridente Netanyahu che diceva dopo aver ripreso il palco ad Ashkelon, per applaudire gli astanti.

In una velata minaccia di vendicarsi dell'attacco di mercoledì, ha aggiunto: "Chiunque abbia provato a fare un'impressione in questo momento dovrebbe fare i bagagli".

Mentre Netanyahu dovrebbe mantenere la leadership di Likud, deve affrontare una dura battaglia in vista delle elezioni generali di marzo in Israele – la sua terza in un anno, dopo che lui e il suo rivale centrista Benny Gantz non sono riusciti a ottenere la maggioranza in due precedenti votazioni. La posizione di Netanyahu è stata ammaccata da un'accusa per accuse di corruzione che egli nega.

Il fallimento di Netanyahu nel fermare gli attacchi da Gaza è stato invocato dai suoi rivali politici.

"La situazione in cui i cittadini israeliani vivono in balia dei terroristi e il primo ministro israeliano non è in grado di visitare parti del suo paese è un segno di vergogna per la politica di sicurezza nel sud – e una perdita di deterrenza che nessun paese sovrano può accetta ", ha detto Gantz, ex capo militare, in una nota mercoledì.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here