Il presepe di "Cicatrice di Betlemme" di Banksy svelato nell'hotel della West Bank

0
80

BETLEMME, Cisgiordania – L'artista di strada britannico Banksy ha portato un cupo spirito natalizio in un hotel da lui fondato nella città di Betlemme in Cisgiordania, con un presepe che evoca il conflitto israelo-palestinese.

Soprannominato "Cicatrice di Betlemme", il display (nella foto qui) mostra una miniatura di Gesù, Maria e Giuseppe sotto una rappresentazione della concreta barriera israeliana in Cisgiordania, perforata da fori di proiettile, il più grande dei quali ricorda una stella sopra la mangiatoia.

Si trova nel The Walled Off Hotel, che confina con la vera barriera e che il segreto Banksy ha aperto nel 2017.

"Natale (è) noto (per) la stella di Betlemme, che ha portato le persone alla casa natale di Gesù", ha detto il direttore dell'hotel Wisam Salsa. "Vedi che c'è una cicatrice, c'è un buco sul muro che segna il muro e la vita a Betlemme com'è oggi."

Israele afferma che la barriera che attraversa la Cisgiordania è un baluardo contro i kamikaze palestinesi. I palestinesi lo vedono come un simbolo di oppressione nelle terre occupate da Israele che vogliono per uno stato.

Arnaud Lucien, un turista dalla Francia, ha visto la speranza nell'arte.

"È una scena, una scena biblica che è diventata politica", ha detto. "E il messaggio è molto interessante perché il messaggio di pace è fatto per palestinesi e israeliani, e penso che sia un'opera d'arte molto bella".

Nel centro di Betlemme, che è venerato come il luogo di nascita di Gesù, pellegrini e turisti provenienti da tutto il mondo si stavano radunando in Manger Square per costruire il Natale il 25 dicembre.

Molti hanno posato per le fotografie di fronte a un grande presepe e un albero di Natale eretti di fronte alla Chiesa della Natività, mangiando zucchero filato e comprando cappelli rossi e bianchi da un palestinese vestito da Babbo Natale.

I cristiani rappresentano circa l'1% della popolazione palestinese in Cisgiordania, Striscia di Gaza e Gerusalemme est.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here