spot_img
More
    spot_img
    HomeMondoIl capo delle Nazioni Unite afferma che a Gaza vi sono "chiare...

    Il capo delle Nazioni Unite afferma che a Gaza vi sono “chiare violazioni del diritto internazionale umanitario”.

    -

    Antonio Guterres chiede che i civili siano protetti nella guerra tra Israele e Hamas, afferma che i combattimenti aumentano il rischio di una più ampia conflagrazione regionale.

    Il capo delle Nazioni Unite Guterres pronuncia le sue osservazioni al Consiglio di sicurezza dell'ONU
    Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha nuovamente chiesto un cessate il fuoco nei combattimenti tra Israele e Hamas durante una riunione del Consiglio di sicurezza presso la sede delle Nazioni Unite martedì 24 ottobre. [Seth Wenig/AP Photo]

    Il capo delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha rinnovato la sua richiesta di cessate il fuoco a Gaza e ha affermato che nella guerra tra Israele e il gruppo armato palestinese Hamas viene violato il diritto internazionale.

    Israele ha bombardato incessantemente la Striscia di Gaza assediata dal 7 ottobre, quando Hamas ha lanciato un attacco a sorpresa nel sud di Israele, uccidendo almeno 1.400 persone secondo le autorità israeliane.

    Dopo l’attacco, Israele ha tagliato le forniture di acqua, cibo, carburante ed elettricità ai 2,3 milioni di residenti dell’enclave, un atto che l’ONU ha definito una forma di punizione collettiva. Ha inoltre lanciato un assalto al territorio, uccidendo almeno 5.791 persone, secondo le autorità di Gaza, governata da Hamas.

    Più di un milione di persone sono state sfollate, poiché Israele ha ordinato ai residenti del nord di Gaza di evacuare verso il sud, ma i raid aerei israeliani sono continuati in tutto il territorio.

    Martedì, parlando davanti al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite composto da 15 membri, Guterres ha chiesto la protezione dei civili e ha avvertito che i combattimenti rischiano una più ampia conflagrazione nella regione.

    “È importante riconoscere anche che gli attacchi di Hamas non sono avvenuti nel vuoto. Il popolo palestinese è stato sottoposto a 56 anni di soffocante occupazione”, ha affermato Guterres.

    “Ma le lamentele del popolo palestinese non possono giustificare gli spaventosi attacchi di Hamas. E questi terribili attacchi non possono giustificare la punizione collettiva del popolo palestinese”, ha affermato.

    Guterres ha anche criticato Israele senza nominarlo, dicendo che “proteggere i civili non significa ordinare a più di un milione di persone di evacuare verso sud, dove non ci sono ripari, cibo, acqua, medicine e carburante, e poi continuare a bombardare”. il sud stesso”.

    I commenti del segretario generale hanno suscitato l’ira dell’ambasciatore israeliano all’ONU Gilad Erdan, che ha definito il discorso “scioccante”.

    “La sua dichiarazione secondo cui ‘gli attacchi di Hamas non sono avvenuti nel vuoto’ esprimeva comprensione per il terrorismo e l’omicidio”, ha scritto Erdan su X, precedentemente noto come Twitter. “È davvero triste che il capo di un’organizzazione nata dopo l’Olocausto abbia opinioni così orribili.”

    Nel suo discorso, Guterres ha definito l’attacco di Hamas “orribile e senza precedenti” e ha chiesto il rilascio delle circa 200 persone catturate e tenute prigioniere da Hamas.

    Richiesta di aiuti d’urgenza

    In precedenza, le agenzie delle Nazioni Unite avevano chiesto “in ginocchio” affinché gli aiuti di emergenza potessero entrare senza ostacoli a Gaza, affermando che sarebbero necessarie più di 20 volte le consegne attuali.

    Un piccolo rivolo di aiuti umanitari è entrato a Gaza da sabato dal lato egiziano, ma Guterres ha definito tale assistenza limitata “una goccia di aiuti in un oceano di bisogno”.

    Related articles

    Stay Connected

    0FansLike
    0FollowersFollow
    0FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe
    spot_img

    Latest posts