Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi I benefici dell’umore della terapia del colore

I benefici dell’umore della terapia del colore

0
4

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite i link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

I colori hanno effetti reali sulle persone ed è ora che iniziamo a trarne vantaggio.

Era passato circa un mese dall’inizio della quarantena, ed ero seduto nel mio soggiorno a sentirmi giù. Niente in particolare era sbagliato. Mi sentivo solo “fuori”.

Ho guardato intorno alla stanza. L’avevo dipinto di un blu-grigio neutro quando mi sono trasferito qui. All’epoca trovavo quel colore rilassante, ma ora le pareti sembravano scialbe.

In effetti, tutto nella stanza sembrava triste. Tutti i miei mobili e l’arredamento erano sfumature di blu e grigio. Anche la lucente plafoniera fluorescente non faceva sentire niente di meglio.

Per cercare di risollevarmi, sono andato a fare una passeggiata. La luce del sole e gli alberi mi hanno fatto sentire un po’ meglio.

Non ho ripensato all’esperienza fino a un mese dopo, quando ho ricevuto un nuovo fard e una lampada dorata che avevo ordinato. Quando l’ho collegato, la stanza è sembrata immediatamente più calda e allegra.

È stato allora che mi sono reso conto che semplicemente stare con colori più caldi, che fosse una giornata di sole nel mio cortile o una stanza dipinta con sfumature luminose, mi faceva sentire un po’ meglio.

Mi sono chiesto come il colore e la luce possano influenzare l’umore e la salute. È così che ho sentito parlare per la prima volta della cromoterapia.

Cos’è la cromoterapia?

Conosciuta anche come cromoterapia, la cromoterapia si basa sull’idea che il colore e le luci colorate possono aiutare a curare la salute fisica o mentale. Secondo questa idea, causano sottili cambiamenti nei nostri stati d’animo e nella nostra biologia.

La cromoterapia ha una lunga storia. I registri indicano che un tempo la cromoterapia e la terapia della luce erano praticate nell’antico Egitto, Grecia, Cina e India.

“Il nostro rapporto con il colore si è evoluto insieme alle nostre culture, religioni e vite”, afferma l’esperta di cromoterapia Walaa Al Muhaiteeb.

“Il colore come manifestazione della luce aveva uno status divino per molti. I guaritori egiziani indossavano corazze blu per sottolineare la loro sacralità. In Grecia, Atena indossava una veste dorata per indicare la sua saggezza e santità”, afferma Al Muhaiteeb.

Oggi, la cromoterapia è in gran parte vista come una terapia di medicina complementare o alternativa.

Ad esempio, centri termali come Sunlighten offrono saune con cromoterapia e affermano di fornire benefici ai propri clienti.

Gli ospiti della sauna possono scegliere la luce blu se vogliono rilassarsi o sentirsi calmi. Possono scegliere la luce rosa se vogliono disintossicarsi.

Al Muhaiteeb afferma di utilizzare la cromoterapia per aiutare i suoi clienti a liberare l’ansia, alleviare la depressione e a connettersi meglio con se stessi attraverso workshop sul colore, esercizi di respirazione del colore, meditazioni e sessioni individuali.

La scienza dietro la cromoterapia

La verità è che la ricerca scientifica sulla cromoterapia è ancora piuttosto limitata.

È un campo di ricerca molto nuovo, almeno nel mondo medico. Molti ricercatori mi hanno detto di aver incontrato resistenza quando cercavano di ottenere finanziamenti per studi sulle terapie del colore.

“Ho incontrato molta resistenza quando ho proposto la luce come approccio terapeutico”, afferma Mohab Ibrahim, PhD, MD, professore associato di anestesiologia presso l’Università dell’Arizona College of Medicine, Tucson.

“La gente direbbe, perché non lavorare con le droghe? Sarà più facile essere pubblicati. E in una certa misura, questo è vero”, dice.

Tuttavia, Ibrahim è impegnato nel suo lavoro.

“I colori hanno determinati effetti biologici e psicologici sulle persone, e penso che sia giunto il momento di iniziare a trarne vantaggio”, dice.

Al momento, la scienza medica non può confermare se il colore o le luci colorate cureranno i tuoi disturbi fisici o contribuiranno a migliorare la tua salute mentale.

Tuttavia, ci sono alcune prove a sostegno dell’idea che le luci colorate possono avere effetti sul nostro corpo, sui nostri livelli di dolore e sul nostro umore.

Ad esempio, la terapia della luce viene utilizzata per trattare il disturbo affettivo stagionale, un tipo di depressione che compare tipicamente durante l’autunno e l’inverno.

La fototerapia a luce blu è comunemente usata negli ospedali per trattare l’ittero neonatale, una condizione che colpisce i bambini. La condizione causa alti livelli di bilirubina nel sangue, facendo ingiallire la pelle e gli occhi.

Durante il trattamento, i bambini vengono posti sotto lampade alogene o fluorescenti blu mentre dormono in modo che la loro pelle e il loro sangue possano assorbire le onde luminose. Queste onde luminose li aiutano a eliminare la bilirubina dai loro sistemi.

Inoltre, ricerca suggerisce che durante il giorno, la luce blu può migliorare:

  • prontezza
  • Attenzione
  • tempo di reazione
  • stato d’animo generale

Di notte, tuttavia, la luce blu può danneggiarci interrompendo i nostri orologi biologici o ritmi circadiani. Questo perché sopprime la melatonina, l’ormone che aiuta il nostro corpo a dormire.

Ci sono anche alcune prove che la visualizzazione della luce blu di notte potrebbe aumentare il rischio di cancro, diabete, malattie cardiache e obesità, anche se questo non è stato confermato.

Luce verde e ricerca sul dolore

Ibrahim ha studiato gli effetti della luce verde sull’emicrania e sul dolore della fibromialgia.

Ha iniziato questa ricerca quando suo fratello, che soffre di frequenti mal di testa, ha riferito di sentirsi meglio dopo aver trascorso del tempo nel suo giardino con alberi e altra vegetazione.

Sebbene la ricerca di Ibrahim non sia ancora stata pubblicata, afferma che i suoi risultati sono molto incoraggianti. I partecipanti segnalano meno emicranie al mese e dolore fibromialgico meno grave dopo 10 settimane di esposizione giornaliera alla luce LED verde, dice.

“Finora, molte persone hanno riportato benefici dal semaforo verde e nessuno ha segnalato effetti collaterali”, afferma.

“Dubito che la terapia della luce verde sostituirà i farmaci antidolorifici tipici, ma se siamo in grado di ridurre i farmaci antidolorifici anche solo del 10 percento, questo è un grande risultato”, afferma. “Potrebbe avere forti ramificazioni [on] il futuro del controllo del dolore”.

Nel frattempo, Padma Gulur, MD, professore di anestesiologia e salute della popolazione presso la Duke University School of Medicine, ha studiato l’effetto degli occhiali che filtrano il colore sui livelli di dolore.

I suoi primi risultati suggeriscono che le lunghezze d’onda verdi diminuiscono il dolore acuto e cronico.

Considerando l’epidemia di oppioidi e gli effetti collaterali di molti farmaci per il dolore, Gulur afferma che c’è un urgente bisogno di opzioni non farmacologiche per aiutare a gestire il dolore.

“Siamo ancora nelle fasi iniziali… ma [green light] potrebbe significare un’alternativa ragionevolmente sicura ed efficace ai farmaci che aiuta i pazienti con il loro dolore”, spiega.

Cromoterapia fai da te

Mentre la ricerca è ancora in corso, non c’è niente di sbagliato nell’usare il colore in piccoli modi per migliorare il tuo umore o migliorare il tuo sonno.

Proteggi il tuo ritmo

Per evitare che le luci blu del telefono o del computer interferiscano con il ritmo circadiano, spegnile diverse ore prima di andare a letto.

C’è un software che può aiutare, come Flux. Flux cambia il colore della luce del tuo computer a seconda dell’ora del giorno, attivando i colori caldi di notte e i colori della luce solare durante il giorno.

Puoi anche provare gli occhiali anti-luce blu, che proteggono dalla luce emessa dal tuo computer, smartphone, tablet e schermi TV. Assicurati di fare le tue ricerche prima di acquistarli per assicurarti che gli occhiali che scegli blocchino effettivamente la luce blu.

Acquista online gli occhiali anti-luce blu.

Luce notturna

Se hai bisogno di una luce notturna, usa luci rosse soffuse. Secondo la ricerca, la luce rossa può influenzare il ritmo circadiano meno della luce blu.

Acquista online le luci notturne a luci rosse.

Pause all’aperto

Se hai difficoltà a mettere a fuoco o a stare all’erta, fai una passeggiata all’aperto dove puoi ricevere molta luce blu naturale. Interagire con le piante verdi può anche essere un modo naturale per alleviare lo stress.

Decorare con i colori

Puoi anche fare quello che ho fatto io e usare il colore nella tua casa per migliorare il tuo umore. Dopotutto, gli interior designer lo raccomandano da anni.

“Nel mondo della pittura per interni, la cromoterapia viene semplicemente utilizzata selezionando un colore della parete che ti parli personalmente, creando l’atmosfera che desideri ottenere per lo spazio”, afferma Sue Kim, responsabile del marketing del colore per l’azienda di vernici Valspar.

“I colori che ti portano calma ed equilibrio sono ottimi per bagni e camere da letto, spazi tipici utilizzati per il relax”, afferma Kim.

“Tinte vibranti ed energizzanti sono incorporate nelle cucine e nelle sale da pranzo, spazi che sono vibranti e utilizzati per la socializzazione.”

Sperimentare

Inoltre, non c’è niente di sbagliato nel visitare le terme o nel procurarsi divertenti luci a LED per la tua casa. Anche dipingere le unghie o tingersi i capelli può essere una sorta di cromoterapia.

Precauzioni

Ibrahim si affretta a sottolineare che la sua ricerca è ancora molto preliminare. Si preoccupa che le persone possano usare le luci verdi per curare i loro mal di testa prima di consultare un medico. Sebbene non abbia riscontrato effetti collaterali, ha ancora molte più ricerche da fare.

Se hai problemi agli occhi, ti incoraggia a consultare il tuo oculista.

Ibrahim avverte anche che se improvvisamente inizi ad avere forti emicranie o mal di testa che non avevi prima, dovresti consultare il tuo medico per escludere eventuali condizioni di salute di base.

La linea di fondo

Ci sono ancora molte cose che non sappiamo su come i colori e la luce influenzino la nostra salute, ma i ricercatori stanno scoprendo ulteriori informazioni.

Nel frattempo, non c’è niente di sbagliato nell’usare il colore in casa se questo ti tira su il morale.


Simone M. Scully è una neo mamma e giornalista che scrive di salute, scienza e genitorialità. Trovala su simonescully.com o su Facebook e Twitter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here