Feedback “incoraggiante” sulla gravità dell’Omicron: Dr Fauci

0
30

I primi dati della nuova variante non indicano un grande grado di pericolo, afferma il principale scienziato statunitense sulla pandemia.

Un operatore sanitario preleva una dose di vaccino contro il COVID-19 in una siringa a Chicago, nell’Illinois [File: Reuters]

Le prime indicazioni sulla gravità della variante Omicron COVID-19 sono “un po’ incoraggianti”, ma sono ancora necessarie ulteriori informazioni, secondo il principale consigliere statunitense sulla pandemia, il dottor Anthony Fauci.

Rapporti dal Sud Africa, dove è emerso e sta diventando il ceppo dominante, suggeriscono che i tassi di ospedalizzazione non sono aumentati in modo allarmante.

“Anche se è troppo presto per fare affermazioni definitive al riguardo, finora non sembra che ci sia un grande grado di severità”, ha detto Fauci.

“Finora, i segnali sono un po’ incoraggianti. Ma dobbiamo davvero stare attenti prima di stabilire che sia meno grave o che in realtà non causi alcuna malattia grave, paragonabile a Delta”.

Gli esperti medici hanno sottolineato nei giorni scorsi che la popolazione sudafricana distorce i giovani e che nelle prossime settimane potrebbero emergere casi più gravi.

Sono in corso test di laboratorio per determinare se l’Omicron, un ceppo del virus fortemente mutato, è più trasmissibile di altri ceppi, resistente all’immunità da vaccinazione e se l’infezione è più grave, con risultati attesi entro poche settimane.

Omicron nel 30% degli Stati Uniti

Nel frattempo, i funzionari sanitari degli Stati Uniti hanno affermato che la variante si è diffusa in circa un terzo degli stati degli Stati Uniti, ma la versione Delta rende aumenta di oltre il 99% dei casi e sta guidando un’impennata dei ricoveri.

Almeno 15 stati degli Stati Uniti hanno segnalato casi di Omicron: California, Colorado, Connecticut, Hawaii, Maryland, Massachusetts, Minnesota, Missouri, Nebraska, New Jersey, New York, Pennsylvania, Utah, Washington e Wisconsin, secondo un conteggio delle notizie di Reuters agenzia.

Molti dei casi erano tra individui completamente vaccinati con sintomi lievi, sebbene lo stato di vaccinazione di richiamo di alcuni pazienti non fosse noto.

“Penso che ci sia un rischio reale che vedremo una diminuzione dell’efficacia dei vaccini”, ha detto a ABC News Stephen Hoge, presidente del produttore di vaccini Moderna.

“Quello che non so è quanto sia sostanziale”, ha aggiunto Hoge. “Sarà il tipo di cosa che abbiamo visto con la variante Delta, ovvero, alla fine i vaccini erano ancora efficaci, o vedremo qualcosa come una diminuzione del 50 percento dell’efficacia, il che significherebbe che dobbiamo riavviare il vaccini.”

Moderna, come altre aziende farmaceutiche, tra cui Pfizer, ha già iniziato a lavorare per adattare i propri vaccini, se necessario.

Casi della variante Omicron sono stati finora confermati in circa 40 paesi.

Anche se Omicron si dimostra meno pericoloso di Delta, rimane problematico, ha detto l’epidemiologo dell’Organizzazione mondiale della sanità, la dott.ssa Maria Van Kerkhove, a Face The Nation della CBS.

“Anche se abbiamo un gran numero di casi lievi, alcuni di questi individui avranno bisogno di ricoveri”, ha detto. “Dovranno andare in terapia intensiva e alcune persone moriranno… Non vogliamo che ciò accada in una situazione già difficile con Delta che circola a livello globale”.

Modificare i vaccini

I produttori di vaccini COVID-19 stanno cercando di modificare rapidamente i loro colpi per colpire Omicron e i regolatori statunitensi hanno promesso revisioni rapide, ma potrebbero volerci ancora mesi.

Moderna Inc ha affermato che potrebbe richiedere l’approvazione degli Stati Uniti per un vaccino aggiornato non appena marzo, ma i funzionari dell’azienda nelle interviste televisive di domenica hanno affermato che ci vorrà ancora tempo per aumentare la produzione.

Funzionari del governo degli Stati Uniti hanno anche lavorato con i produttori di vaccini Pfizer Inc e Johnson & Johnson su colpi aggiornati.

La scorsa settimana gli Stati Uniti hanno imposto un divieto di viaggio al Sudafrica e ad altri sette paesi dell’Africa meridionale per arginare la diffusione della variante.

Fauci, il principale consigliere medico del presidente degli Stati Uniti Joe Biden, ha affermato di sperare anche che gli Stati Uniti tolgano il divieto ai viaggiatori provenienti dai paesi dell’Africa meridionale in un “periodo di tempo ragionevole”.

Il governo sudafricano si è lamentato di essere punito, anziché applaudito, per aver scoperto la nuova variante e aver informato rapidamente i funzionari sanitari internazionali.

Fauci ha elogiato il Sudafrica per la sua trasparenza e ha affermato che il divieto di viaggio negli Stati Uniti è stato imposto in un momento “in cui eravamo davvero all’oscuro” e aveva bisogno di tempo per studiare la variante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here