Diario di viaggio – Grecia (Atene)

0
79

Da Londra ad Atene – 23 maggio

Abbiamo volato fuori dall'aeroporto di Stanstead a nord di Londra con Aegean Airlines. Per effettuare un volo alle 10:20 abbiamo impostato una sveglia per le 5:30. Abbiamo preso la metropolitana fino alla stazione di Liverpool e abbiamo preso lo Stanstead Express alle 7:40. Siamo arrivati ​​a Stanstead verso le 8:20 e quando abbiamo fatto il check-in e superato la sicurezza, abbiamo aspettato solo pochi minuti prima del nostro volo. Sono stato sorpreso da quanto fosse occupato questo aeroporto. Siamo rimasti in fila in attesa di fare il check-in guardando tutti gli altri posti meravigliosi in cui la gente volava.

Volando ad Atene, il paesaggio mi ha ricordato le dorate colline marroni della California settentrionale.

Arrivammo all'aeroporto di Atene e fummo immediatamente colpiti dall'odore del fumo di sigaretta quando entrammo nel terminal. Immagino che la Grecia non abbia ancora aderito al carro antifumo. La valigia di Joan ha perso una gamba da qualche parte tra Londra e Atene (per la seconda volta quando si è rotta ma è stata riparata da Holland America lo scorso novembre). Abbiamo dovuto provare un secondo bancomat per ottenere euro in quanto il primo richiedeva un chip intelligente nella carta bancomat.

Era semplice prendere la metropolitana di Atene all'aeroporto e guidarla in città, anche se da quando siamo arrivati ​​all'ora di punta il treno è diventato molto affollato quando siamo arrivati ​​in centro. Abbiamo guidato la metropolitana fino alla stazione Metaxourgeio nel quartiere in cui alloggiavamo, che non era il quartiere più bello di Atene. Ne abbiamo visto più di quanto avremmo dovuto perché la mia "scorciatoia" ci ha portato a 5 isolati di distanza.

Il nostro hotel era economico (circa 60 euro a notte) ma probabilmente era un po 'troppo economico. L'Hotel Albion sapeva di fumo, ovviamente, ma l'ascensore e la stanza avevano anche più odore di muffa o di muffa. L'ascensore ha avuto un modo molto definitivo di fermarsi e avviarsi che ha funzionato meglio se hai piegato le ginocchia per attutire lo shock. La camera aveva 4 letti e un ampio bagno, ma il bagno non aveva box doccia, solo una doccia e uno scarico sul pavimento. Almeno due dei letti avevano bruciature di sigaretta sui fogli. C'era un balcone abbastanza grande e la stanza era migliore quando abbiamo aperto le 3 porte scorrevoli in vetro. L'hotel aveva una connessione Internet veloce, l'aria condizionata funzionava e la TV aveva almeno un canale in inglese (e qualche porno).

Abbiamo mangiato fuori in un ristorante locale che era quasi vuoto ma il mio Souvlaki era buono. Il conto è arrivato alla giusta quantità ma stranamente non aveva nulla a che fare con ciò che abbiamo ordinato. La cameriera lo aveva fatto intenzionalmente, con nostra grande sorpresa. Abbiamo camminato un po 'sulla trafficata via Konstantinou che era ben illuminata e trafficata. Era un misto di negozi, ristoranti, il teatro nazionale, un cinema porno e un negozio di sesso o due. Di notte alcune edicole di Plateia Omonoias hanno distribuito le loro esibizioni porno.

Quando tornammo nella stanza, condividemmo il laptop e la connessione Internet e guardammo alcuni vecchi film di Steven Segal perché erano in inglese. Scoprimmo che con il programma di traghetti e voli per Santorini dovevamo partire il lunedì mattina nel cuore della notte o prendere un traghetto prima del previsto domenica pomeriggio. Potremmo vedere tutto quello che volevamo vedere prima di allora? Il nostro hotel ha incoraggiato una partenza più veloce. Inoltre, con nostra sorpresa, non siamo stati in grado di prenotare un traghetto online. Abbiamo trovato un hotel a Santorini che ci piaceva, ma prima dovevamo elaborare i nostri piani di viaggio.

Atene – 24 maggio

L'hotel ha servito la colazione dalle 8:00 alle 9:00, quindi ci siamo alzati in un momento decente e abbiamo mangiato la colazione completa (se non ispirata) di pane, un uovo sodo, un piccolo cornetto, formaggio e prosciutto. Eravamo gli unici a colazione.

Abbiamo ottenuto un pass giornaliero per la metropolitana che costava solo 3 euro a testa. Non abbiamo mai visto nessuno controllare i biglietti sulla metropolitana. Abbiamo preso un treno per la stazione della metropolitana nel quartiere di Monastiraki. Attraversammo l'area del mercato delle pulci sulla strada per l'Antica Agorà. Abbiamo acquistato un biglietto giornaliero per tutti i siti antichi per 12 euro (contro 3 euro per ogni sito). Liz era libera perché era una studentessa.

Decidemmo, su raccomandazione di Joan, di fare un'escursione sull'Acropoli prima che la giornata diventasse più calda. Sembrava abbastanza lontano e la giornata era già calda. Siamo rimasti sorpresi dal fatto che non sia sembrata una brutta escursione. I venditori intelligenti vendevano acqua fredda, ombrelloni e cartoline ai turisti caldi. C'erano posti dove fermarsi come una grande roccia di marmo (liscia) con vista sull'agora e sulla città. Abbiamo visto Mars Hill dove il libro degli Atti parla dell'apostolo Paolo che parla agli ateniesi. Ci siamo anche fermati a guardare l'antico teatro (Erode Attico). Tra le pause e la folla sempre crescente di turisti, l'escursione è stata abbastanza lenta da non essere torturati. Ci siamo separati in mischia con grandi gruppi di tour. I fumatori e il sovrappeso sembravano disseminati lungo il lato del percorso. Terminata la salita, in cima all'acropoli c'era molto spazio per tutti i turisti. C'erano anche strutture, acqua potabile e una piacevole brezza. Ero contento che fossimo venuti a maggio invece del caldo di agosto. Il Partenone è coperto da impalcature poiché effettuano riparazioni sulla struttura ma ciò non ha distratto dal fatto che eravamo al Partenone! Questo sembra uno di quei posti da vedere prima di morire e non ha deluso. Anche la vista di Atene era incredibile.

Siamo tornati indietro. Il ginocchio di Joan ora era dolorante e gonfio (ha subito un intervento chirurgico al ginocchio per cercare di far crescere più cartilagine). Abbiamo esplorato l'Agorà un po 'prima di trovare un posto per il pranzo appena fuori dall'Agorà. La gente che guardava da sola valeva il prezzo dell'ammissione mentre guardavamo lo stesso flusso di gente del posto e turisti. Abbiamo mangiato in un ristorante che presentava crepes ma sospettavamo seriamente che potessero avere solo una padella per crepe poiché le crepes arrivavano una alla volta a intervalli di dieci minuti. Liz faceva shopping di moda per i passanti.

Nel primo pomeriggio ci siamo fatti strada attraverso la Plaka. Joan e Liz hanno entrambi trovato gioielli a prezzi accessibili ma non hanno finito per acquistare sandali per 5 euro. Nel frattempo avrei fatto un salto in uno degli altri siti antichi lungo il percorso come la torre dei venti nell'Agorà romana e la Biblioteca di Adriano. Dopo aver fatto acquisti da un'estremità all'altra della Plaka, ci siamo fermati per un gelato e poi ci siamo diretti attraverso i Giardini Nazionali fino a piazza Syntagma per osservare le guardie (e lo spettacolo dei turisti) sulla tomba del milite ignoto.

Ci siamo fermati presso una compagnia di traghetti sulla strada ma avevano solo un traghetto di mattina presto per Santorini, quindi siamo saliti di nuovo sulla metropolitana per il porto del Pireo dove siamo stati in grado di prenotare il passaggio su un traghetto veloce delle 13:00 su Hellenic Seaways. Per ottenere posti in Non fumatori abbiamo dovuto acquistare posti VIP, ma era ancora più economico del volo e il tempo era molto più conveniente. Non sono stati in grado di prenotare un traghetto da Santorini, solo da Pireaus che ancora una volta ci ha sorpreso.

Sulla strada per l'hotel, Joan acquistò una valigia sostitutiva da un venditore locale. Quando siamo tornati in hotel per riposare prima di cena, avevo sudato così tanto nella stagione calda che avevo attraversato diverse bottiglie d'acqua e avevo uno strato di sale sul retro della camicia. Ancora una volta, sono contento che siamo venuti a maggio invece del caldo estivo.

Dopo una pausa siamo tornati a Monastiraki per la cena in un ristorante che era stato in famiglia per 6 generazioni. Sembrava che potessero ancora imparare alcune cose in quanto non sembravano numerare i tavoli in modo che la gente andasse in giro con la cena di qualcuno chiamando "Souvlaki!", "Mousakas!" O "Pasticio!". Joan ha ordinato il Pastisio che penso sia vicino a quello che chiamavamo "piatto caldo" dove sono cresciuto.

Joan ha cercato di procurarsi abbastanza asciugamani per ognuno di noi per la mattina dato che sembrano mettere solo due asciugamani in camera ogni giorno, ma hanno detto che erano fuori (anche se l'hotel sembra praticamente vuoto). L'unico programma televisivo in inglese è stato Rambo quando siamo tornati in albergo, quindi l'abbiamo visto, abbiamo navigato sul web e prenotato un hotel a Santorini.

Atene a Santorini – 25 maggio

Liz è rimasta sveglia per metà della notte a grattare punture di insetti che aveva ricevuto ad Atene. Sembravamo tutti sgranocchiati in una certa misura.

Mi sono alzato alle 8 del mattino e ho saltato la colazione in hotel per un cornetto sulla strada per il Museo Archeologico Nazionale che era l'ultimo sito della mia breve lista per Atene. Mi è piaciuto vedere il museo, soprattutto guardando l'evoluzione della scultura greca dalle prime forme al periodo classico. È un museo abbastanza grande e facile perdersi. Sono stato in grado di vedere alcuni dei murales della civiltà minoica dallo scavo vicino al nostro hotel a Santorini.