Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa sono i vermi di corda? Sono anche reali?

Cosa sono i vermi di corda? Sono anche reali?

0
24

zoranm/Getty Images

Esistono diversi tipi di parassiti intestinali che possono infettare il corpo umano, come tenie, ossiuri, anchilostomi e altro ancora. Negli ultimi anni si è discusso di un altro potenziale abitante intestinale chiamato verme della corda.

Mentre alcune persone credono che i cosiddetti “vermi corda” siano parassiti intestinali, la teoria più plausibile è che questi “vermi” siano più probabilmente filamenti di muco intestinale.

Il mito del parassita

La credenza nei vermi corda è solo uno sviluppo recente. Nel 2013, un documento di ricerca non sottoposto a revisione paritaria è stato pubblicato dal Dr. Alex Volinsky e dai suoi colleghi sostenendo che il verme della corda, altrimenti noto come funis vermes, è un parassita che trascorre tutta la sua vita all’interno del corpo umano.

Volinsky e i suoi colleghi affermano che ci sono cinque fasi del ciclo di vita del verme a fune. Affermano che ci sono vari metodi di estrazione per ogni fase di sviluppo, inclusi clisteri di latte salato, clisteri di bicarbonato di sodio e clisteri di eucalipto/succo di limone.

Credono che se questi vermi a corda non vengono eliminati dal corpo, possono rilasciare tossine che possono avere effetti cognitivi negativi.

Il mito del verme della corda è spesso associato ai sostenitori del farmaco ivermectina, che credono senza prove che sia un trattamento efficace per COVID-19.

Non ci sono prove scientifiche dell’esistenza di questi “vermi corda”.

La teoria dell’accumulo di muco/rivestimento intestinale

La teoria del rivestimento intestinale o dell’accumulo di muco afferma che queste lunghe strutture simili a corde sono semplicemente pezzi di muco intestinale.

Il muco intestinale viene prodotto come barriera per impedire ai microrganismi dannosi di entrare nel flusso sanguigno attraverso l’intestino. Come con tutte le cellule del corpo, queste cellule della barriera intestinale regolarmente si capovolgono e si liberano.

Mentre lo spargimento di routine è normale, lo spargimento eccessivo o alterato di muco intestinale può essere un segno di condizioni gastrointestinali come la malattia infiammatoria intestinale (IBD) o il cancro del colon.

Durante i clisteri e le sessioni di idroterapia del colon, alcune persone sperimentano un arrossamento di quello che si ritiene sia un accumulo di muco. Questo accumulo di muco, a volte indicato come placca mucoide, in realtà assomiglia molto a quello che altri credono sia il “verme della corda”.

Non esiste una prova scientifica definitiva che esista l’accumulo di placca mucoide. Tuttavia, ci sono ancora meno prove scientifiche dell’esistenza del verme della corda come parassita intestinale.

Forse l’evidenza più critica contro la teoria del parassita è il fatto che quando è stato testato il DNA del campione di “verme della corda”, era costituito per il 99% da DNA umano.

Immagine di “vermi corda”

Prendersi cura del proprio apparato digerente

Si ritiene che una dieta ricca di alimenti trasformati possa contribuire alla presenza di vermi corda o all’accumulo di placca mucoide. Sebbene non ci siano prove scientifiche a sostegno di questa teoria, c’è del merito dietro l’idea di mantenere un intestino sano.

La salute dell’intestino è importante tanto quanto la salute del cuore, la salute dei polmoni e la salute di qualsiasi altro organo del corpo. Anche se la letteratura non dimostra l’esistenza di vermi corda o placca mucoide, ecco alcuni modi in cui puoi prenderti cura del tuo sistema digestivo:

  • Bere molta acqua. L’idratazione è importante per tutte le cellule del corpo, comprese le cellule intestinali produttrici di muco. L’idratazione è importante anche per prevenire la stitichezza. Assicurati di tenere il passo con l’assunzione di acqua durante il giorno.
  • Mangia molta frutta, verdura, grassi sani e cereali integrali. Frutta, verdura e cereali integrali sono ricchi di fibre, che possono aiutare a mantenere il buon funzionamento del tratto digestivo. Questi alimenti sono anche buone fonti di antiossidanti, che aiutano a sostenere la salute dell’intestino.
  • Mantieni un programma di sonno coerente. Non è un segreto che la mancanza di sonno possa avere effetti negativi sul corpo, inclusa la nostra digestione. Mantenere un programma di sonno sano e coerente e dormire dalle sette alle nove ore a notte può aiutare a sostenere un microbioma sano.
  • Pratica tecniche di rilassamento. Lo stress, l’ansia e altre forti emozioni possono influenzare la salute dell’intestino e la digestione. Ad esempio, la depressione è stata collegata alle riacutizzazioni dei sintomi nei pazienti con IBS. L’uso di tecniche di rilassamento può aiutare a ridurre l’impatto negativo sulla digestione.
  • Tieni d’occhio i sintomi delle intolleranze alimentari. Le allergie e le sensibilità alimentari possono colpire chiunque, dai bambini agli anziani. Se hai sintomi gastrointestinali quando mangi determinati alimenti, potrebbe valere la pena visitare un medico solo per verificare la presenza di intolleranze alimentari.

Punti chiave

Si presume che i “vermi corda” vengano scoperti durante i clisteri e le coliche. Ci sono poche prove a sostegno della teoria che questi “vermi” siano un tipo di parassita umano appena scoperto.

La spiegazione più probabile per l’espulsione di questi fili simili a corde è lo spargimento di muco intestinale. Tuttavia, entrambe le teorie mancano delle prove scientifiche necessarie per dire in modo definitivo cosa siano realmente questi “vermi corda”.

Se riscontri un aumento del muco o noti la presenza di filamenti simili a vermi durante la pulizia del colon, è sempre meglio fissare un appuntamento di follow-up con il medico o il gastroenterologo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here