Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa posso fare per smettere di mangiare emotivo?

Cosa posso fare per smettere di mangiare emotivo?

0
72

Per far fronte alle emozioni preoccupanti, dobbiamo chiederci perché le emozioni dolorose ci fanno paura.

Illustrazione di Ruth Basagoitia

D: Mi considero un perfezionista, ma sono anche ansioso e procrastinatore. Ogni volta che mi sento nervoso, sento anche il bisogno di mangiare tutto ciò che mi circonda e non riesco a smettere! Cosa posso fare per smettere di mangiare emotivo?

Il mangiare emotivo è un meccanismo per far fronte alle emozioni dolorose, come l'ansia, la tristezza e la rabbia sotto copertura.

In un sondaggio, il 38 percento degli adulti ha rivelato che lo stress li aveva indotti a mangiare troppo e il 49 percento ha dichiarato di sopravvalutare settimanalmente.

Ecco cosa può succedere: supponiamo che tu abbia una scadenza incombente sul lavoro, ma il pensiero di iniziare il tuo progetto innesca un'ansia insopportabile. Per evitare questa emozione sgradevole, procrastini cercando invece un pezzo di cioccolato o una fetta di torta.

In tali casi, il mangiare emotivo diventa una benda che sbatte temporaneamente la porta sull'ansia.

Non solo, ma mangiare cibi zuccherati provoca anche il rilascio di neurotrasmettitori "benessere" come la dopamina, che aumenta il tuo umore – almeno temporaneamente.

Qual è la chiave per svolgere questo comportamento? Per frenare il mangiare emotivo è necessario imparare modi più equilibrati per far fronte alle emozioni inquietanti.

Per fare questo, dobbiamo chiederci perché provare emozioni dolorose è così spaventoso per noi. Potresti iniziare facendo questa semplice domanda: "Quando mi sento ansioso, quale segnale mi invia il mio corpo?"

Ad esempio, il tuo stomaco vortica? Il tuo respiro diventa superficiale? Il tuo cuore batte forte? Tutte queste sensazioni sono il modo in cui il corpo ci avvisa delle emozioni che devono essere notate.

Dopo aver riconosciuto questi sentimenti tremolanti, prova a impegnarti in un'attività, come un esercizio di respirazione consapevole, l'inserimento nel journal o la conversazione con un amico fidato. Quando prestiamo attenzione a tutto ciò che ci fa male, la paura inizia a perdere la presa, permettendo ai cattivi meccanismi di coping – come il mangiare emotivo – di svanire.


Juli Fraga vive a San Francisco con suo marito, sua figlia e due gatti. Le sue opere sono apparse sul New York Times, Real Simple, sul Washington Post, NPR, Science of Us, Lily e Vice. Come psicologa, adora scrivere di salute mentale e benessere. Quando non lavora, le piace fare shopping, leggere e ascoltare musica dal vivo. Puoi trovarla su cinguettio.