Come installare Linux su un Mac M1 con Apple Silicon

0
9

Macchina virtuale Debian ARM su M1 Max

Il supporto nativo di Linux per la nuova architettura basata su ARM di Apple non è ancora pronto, ma puoi eseguire Linux su un M1, M1 Pro o M1 Max utilizzando una macchina virtuale. Ciò ti consente di eseguire app Linux x86 a 64 bit o di provare diverse distro comodamente da macOS.

IMPARENTATO: Che cos’è il chip M1 di Apple per Mac?

Non puoi eseguire Linux in modo nativo su Apple Silicon (ancora)

È in arrivo il supporto nativo di Linux per i chip Apple Silicon. Se non puoi più aspettare, puoi eseguire Linux in questo momento in una macchina virtuale.

Puoi farlo gratuitamente con un’app per macchine virtuali (VM) chiamata UTM. C’è anche una versione a pagamento per Mac App Store da $ 9,99 che puoi acquistare per supportare gli sviluppatori e accedere agli aggiornamenti automatici tramite l’interfaccia del negozio.

Puoi utilizzare questa app per emulare un gran numero di architetture di processori, tra cui x86-64 (desktop Linux corretto), nonché ARM e PowerPC.

Per iniziare, scarica UTM e una distribuzione Linux di tua scelta, quindi inizia a creare una macchina virtuale con UTM.

Nota: È possibile utilizzare UTM per eseguire le versioni ARM64 di Linux a velocità “quasi native”, mentre l’emulazione delle prestazioni inferiori può essere ottenuta nelle versioni x86 a 32 e 64 bit. Sta a te scegliere, ma dovrai abbinare la tua versione all’architettura del tuo sistema nelle istruzioni seguenti.

Il percorso facile: usa la Galleria UTM

UTM fornisce alcune VM già pronte che puoi scaricare e installare, il che ti consente di iniziare subito senza preoccuparti di configurare la tua macchina. Questa è di gran lunga la strada più semplice da seguire, con il supporto per alcune distro popolari come Arch Linux (ARM), Debian (ARM), Ubuntu (x86-64 e ARM).

Annuncio

Per Linux e progetti open source simili, i download della VM sono forniti con tutto il necessario, inclusa l’immagine del disco necessaria per eseguire il sistema operativo.

VM Ubuntu e Arch Linux per gentile concessione di UTM Gallery

Puoi anche usare questa funzione Galleria per scaricare macchine virtuali pronte per l’esecuzione per Windows 10 e 11, Windows XP e macOS 9, ma dovrai fornire le tue immagini disco.

Vai semplicemente alla pagina Galleria e seleziona la VM che desideri installare. Fare clic su “Download” per salvare la configurazione su disco, quindi aprire UTM e fare clic su File > Importa macchina virtuale.

Seleziona il file UTM che hai scaricato e verrà importato. Nel caso di Linux, tutto ciò che devi fare è fare clic sul pulsante “riproduci” e la tua VM inizierà. Consigliamo vivamente le immagini ARM64 per motivi di prestazioni. Nei nostri test la versione x86-64 di Ubuntu ha funzionato a un ritmo glaciale, anche su un processore M1 Max.

Ubuntu su Apple Silicon tramite UTM

Nota: Se ricevi un errore come “Il numero di CPU SMP richieste (10) supera le CPU massime supportate dalla macchina ‘mach-virt’ (8)” fai clic con il pulsante destro del mouse sulla tua VM e seleziona “Modifica”, quindi vai su “Sistema” e controlla “Mostra impostazioni avanzate”, quindi in “CPU Core” inserisci 8 (o qualunque sia il “max” indicato nell’errore).

Creare la tua macchina virtuale con UTM

Puoi anche creare la tua VM, ma preparati a risolvere alcuni problemi per far funzionare tutto. Ad esempio, siamo stati in grado di far avviare x86-64 Puppy Linux 9.5 fino al punto in cui viene avviato il gestore di finestre X, a quel punto si blocca (apparentemente).

Annuncio

Avvia UTM e fai clic sul pulsante “Crea una nuova macchina virtuale”, quindi dai alla tua nuova VM un nome che puoi riconoscere nella scheda “Informazioni”:

Crea una nuova VM e chiamala

Passa alla scheda “Sistema” e seleziona l’architettura di sistema desiderata (dovrai abbinarla alla versione di Linux che hai scaricato) e seleziona la quantità di RAM che desideri dedicare alla tua macchina.

Abbina la tua architettura di sistema e i requisiti di RAM alla tua distribuzione Linux

Ora vai alla scheda “Unità” ed elimina tutte le unità esistenti facendo clic sull’icona del cestino accanto a esse. Crea un’unità rimovibile da cui installare Linux facendo clic su “Nuova unità”, quindi selezionando la casella “Rimovibile” e scegliendo “USB” come interfaccia.

Crea un'unità di avvio rimovibile

Fare nuovamente clic sul pulsante “Nuova unità” e creare un’unità di installazione non rimovibile con una dimensione a scelta, scegliendo “IDE” come interfaccia.

Crea un'unità di installazione

Verifica che l’unità USB rimovibile sia in cima all’elenco (in caso contrario, fai clic sulla freccia “su” per spostarla sopra l’unità di installazione in modo che la VM cerchi l’unità USB virtuale prima del disco rigido virtuale vuoto.

Fare clic sul pulsante “Salva” ed evidenziare la macchina appena creata. Fare clic sulla casella a discesa “CD/DVD” e individuare l’ISO di Linux che si desidera avviare.

Individua l'immagine del tuo disco

Annuncio

Infine premi il pulsante “Riproduci” per avviare la tua macchina virtuale e attendi il caricamento di Linux.

Il bootloader Puppy Linux

Se riscontri problemi, potresti voler cambiare il tipo di “Sistema” nella scheda “Sistema” e selezionare “Mostra impostazioni avanzate” per vedere ancora più opzioni che puoi modificare. Potresti divertirti a emulare alcune delle impostazioni fornite nelle VM della galleria UTM pronte per l’esecuzione, come nella sezione precedente.

IMPARENTATO: La guida completa per velocizzare le tue macchine virtuali

Parallels funziona anche

UTM è gratuito ma non privo di peculiarità. Se possiedi già Parallels o desideri utilizzare Parallels per ottenere un’esperienza Windows 10 più stabile, puoi anche utilizzare Parallels per creare VM Linux su Apple Silicon.

Potresti anche essere interessato alla nostra guida per far funzionare Windows 11 su Apple Silicon.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here