Che cos’è l’Assistente Google e cosa può fare?

0
5

eroe dell'assistente google

In un mondo pieno di assistenti virtuali, Google Assistant è un nome che probabilmente riconosci. Il mercato è pieno di dispositivi abilitati per l’Assistente Google, ma cos’è esattamente, cosa fa e dovresti usarlo?

Una breve storia

Google Assistant ha avuto origini molto umili. Ha debuttato a maggio 2016 come parte della nuova app di messaggistica di Google, Allo, e dell’altoparlante originale di Google Home. L’altoparlante è il punto in cui le abilità dell’assistente hanno brillato per la prima volta. Le persone potrebbero semplicemente usare la propria voce per accedere alla vasta base di conoscenze di Google.


Assistente Google in Allo.

Poco dopo il suo rilascio iniziale, Google Assistant è stato lanciato come funzionalità integrata sugli smartphone Google Pixel originali. Pochi mesi dopo, ha iniziato ad arrivare su altri smartphone Android e smartwatch Wear OS. Nel 2017, Google Assistant è stato lanciato come app per iPhone e iPad.

Google Assistant è ora il successore del precedente assistente virtuale dell’azienda, Google Now. Mentre Google Now si è concentrato principalmente sull’emersione delle informazioni senza il tuo input, l’Assistente ha aggiunto l’importante capacità di avere conversazioni bidirezionali.

google home hub
Google Nest Hub Josh Hendrickson

L’assistente virtuale era disponibile principalmente solo su smartphone e altoparlanti intelligenti per i primi anni. Ma nel 2018, l’Assistente Google si è esteso ai dispositivi con display. L’Assistente Google ora può essere trovato in telefoni, altoparlanti, auto, display intelligenti, orologi e dispositivi domestici e altro ancora.

Cosa può fare l’Assistente Google?

Google Assistant ha una lunga lista di funzionalità e abilità. Al suo livello più elementare, risponde alle domande. Puoi chiedere cose semplici, come “Qual è la capitale del Michigan?” o “Quanti anni ha Michael Jordan?” Quando esegui una ricerca su Google sul tuo computer o telefono, vedrai spesso una casella nella parte superiore dei risultati: è qui che l’Assistente Google ottiene le sue risposte.

grafico della conoscenza di google

Annuncio pubblicitario

Google Assistant è ancora più utile quando si tratta di risultati personali. Se gli permetti di accedere al tuo account Google e ad altri servizi, può fornire più di semplici informazioni generali. Ad esempio, puoi chiedere se hai eventi nel tuo calendario, ottenere le previsioni del tempo locali, inviare messaggi di testo e altro ancora.

Google Assistant è anche incredibilmente utile con i dispositivi smart-home. Può comunicare con una serie di famosi marchi di case intelligenti, tra cui Philips Hue, SmartThings, Nest, Ring, WeMo e molti altri. Cerca il logo “Funziona con Hey Google” o “Funziona con l’Assistente Google”.

Naturalmente, si collega anche ad altri prodotti Google, come il Chromecast.

funziona con google
Philips

Dopo aver collegato uno di questi dispositivi, puoi controllarli tramite l’Assistente Google. Ciò significa che puoi dire “Ehi Google, spegni le luci” o “Ehi Google, guarda ESPN sulla TV del soggiorno”.

Un’altra cosa che viene fornita con l’integrazione della casa intelligente è l’app Google Home (Android/iPhone/iPad), che diventa il tuo hub centrale per tutti i dispositivi.

Annuncio pubblicitario

I dispositivi fisici sono solo una parte della vasta libreria di competenze di Google Assistant. Può anche connettersi con app e servizi web. Puoi usarlo per fare una lista della spesa, leggere ricette ad alta voce, ascoltare stazioni radio o titoli di notizie e molto altro ancora.

Google Assistant può fare tutte queste cose anche su smartphone e tablet. Inoltre, può aprire app sul dispositivo, leggere le notifiche ad alta voce, effettuare chiamate, inviare SMS e altro ancora. Anche senza tutti i fantasiosi altoparlanti intelligenti e i dispositivi domestici, l’Assistente Google è uno strumento utile.


L’Assistente Google può fare… Un sacco.

Un elenco completo delle funzionalità di Google Assistant è troppo lungo per essere trattato qui. La maggior parte delle persone non userà mai nemmeno la metà delle cose che può fare. La cosa grandiosa di questo, però, è che probabilmente può fare qualcosa di utile per chiunque.

L’Assistente Google ascolta sempre?

Una delle maggiori preoccupazioni di Google Assistant è quanto ti “ascolta”. Quando pensi a come funziona, ha senso che sia “sempre in ascolto”. Dopotutto, se non lo fosse, come farebbe a sentire i tuoi comandi vocali?

La cosa buona è che non è necessario utilizzare il comando “OK Google” per avviare l’Assistente Google. I dispositivi che si basano sull’input vocale (come gli altoparlanti intelligenti) lo richiedono, ma molti altri dispositivi no.

Ad esempio, se utilizzi l’assistente sul telefono, puoi disattivare l’impostazione di rilevamento “OK Google” e avviarla solo manualmente. Alcuni dispositivi includono anche interruttori fisici per l’audio, quindi puoi disattivare la loro capacità di ascolto.

google nest mini
Google
Annuncio pubblicitario

Tuttavia, se utilizzi i comandi vocali per riattivare l’Assistente Google, è sempre in ascolto. L’importante, però, è che non è sempre così registrazione. L’Assistente Google registra solo quando sente i comandi “OK Google” o “Ehi Google”.

È simile a come i cani capiscono il linguaggio. Possono essere addestrati a riconoscere il loro nome e altri comandi. Hanno anche orecchie, però, quindi mentre sentono tutto ciò che dici, in realtà capiscono solo poche parole.

L’Assistente Google è sempre in ascolto, ma a meno che non utilizzi le parole magiche, non registrerà né capirà nulla di ciò che dici.

RELAZIONATO: Come (e perché) attivare l’archivio registrazioni di Google

Controlli sulla privacy dell’Assistente Google

Anche quando sai che l’Assistente Google non registra tutto, potresti comunque essere a disagio con ciò che registra.

La buona notizia è che Google ha diversi strumenti per aiutarti a controllare ciò che l’Assistente Google salva su di te. Puoi persino utilizzare l’Assistente Google per eliminare la tua attività. Di seguito sono riportati alcuni esempi di comandi che è possibile utilizzare per eseguire questa operazione:

  • “Ok Google, elimina la mia ultima conversazione.”
  • “Ok Google, elimina l’attività di oggi.”
  • “Ok Google, elimina l’attività di questa settimana.”

Per approfondire ancora, visita la pagina delle attività dell’assistente nel tuo account Google. Sono disponibili opzioni per eliminare automaticamente la tua attività dopo 3, 18 o 36 mesi.

attiva l'eliminazione automatica

Annuncio pubblicitario

Se sei preoccupato per la privacy, l’utilizzo di questi strumenti può consentirti di sfruttare le funzionalità dell’Assistente Google, pur mantenendo un certo controllo su ciò che registra.


Google Assistant è un prodotto estremamente potente e complesso, il che lo rende incredibilmente utile e leggermente sconcertante. Può sicuramente semplificarti la vita, ma dovrai fare alcune concessioni sulla privacy. Sta a te decidere se vale la pena fare questo scambio.

RELAZIONATO: Come impedire a Google Home di registrare tutte le tue conversazioni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here