Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Che cos'è la genitorialità non coinvolta?

Che cos'è la genitorialità non coinvolta?

0
124

Non ci sono due genitori uguali, quindi probabilmente non sorprende che ci siano tonnellate di stili genitoriali diversi. Non sei sicuro di quale sia il tuo? Non ti preoccupare. Alcune persone entrano in genitorialità sapendo esattamente come cresceranno i loro figli. Ma a volte uno stile genitoriale si evolve da solo.

Spesso, gli stili genitoriali sono suddivisi in quattro categorie principali:

  • autoritario
  • autorevole
  • permissivo
  • non coinvolto

Tra i quattro, la genitorialità non coinvolta è la più recente da classificare, ma ciò non significa che sia nuova. È uno stile interessante perché comporta una tenuta della mano molto inferiore rispetto ad altri stili genitoriali.

Che cos'è – e cosa non lo è

Genitori non coinvolti – anche chiamato genitorialità negligente, che ovviamente porta con sé connotazioni più negative – è uno stile di genitorialità in cui i genitori non rispondono ai bisogni o ai desideri dei propri figli al di là delle basi del cibo, dei vestiti e dei rifugi.

Questi bambini ricevono poca guida, disciplina e educazione dai loro genitori. E spesso i bambini sono lasciati crescere e prendere decisioni, grandi e piccole, da soli.

È uno stile genitoriale controverso e per questo è anche facile giudicare questi genitori. Ma se sei un genitore non coinvolto o conosci qualcuno che lo è, è importante ricordare che questo stile genitoriale non è sempre intenzionale.

I motivi per cui alcuni genitori finiscono per crescere i loro figli in questo modo variano – ne parleremo più avanti. Per ora, diamo un'occhiata ad alcune delle caratteristiche della genitorialità non coinvolta ed esploriamo come questo tipo di genitorialità può influenzare i bambini nel lungo periodo.

Segni e caratteristiche della genitorialità non coinvolta

Molti genitori possono identificarsi con essere stressati, oberati di lavoro e stanchi. Sai cosa intendiamo: quando le cose vanno fuori controllo, potresti spazzare via tuo figlio per alcuni minuti di quiete e solitudine.

Colpiti come potresti sentirti in seguito, questi momenti non sono caratteristica della genitorialità non coinvolta. La genitorialità non coinvolta non è solo un momento di preoccupazione per se stessi. Piuttosto, è un modello continuo di distanza emotiva tra genitore e figlio.

I segni di un genitore non coinvolto includono quanto segue:

1. Concentrati sui tuoi problemi e desideri

Che si tratti di lavoro, di una vita sociale a parte i bambini o di altri interessi o problemi, i genitori non coinvolti sono preoccupati per i loro affari, al punto che non rispondono ai bisogni dei loro figli e fanno poco tempo per loro.

Tutto il resto viene prima dei bambini. E in alcuni casi, i genitori potrebbero semplicemente trascurare o rifiutare i propri figli.

Ancora una volta, non si tratta sempre di scegliere una serata al club durante la serata di gioco in famiglia. A volte, ci sono problemi in gioco che sembrano al di fuori del controllo di un genitore.

2. Mancanza di un attaccamento emotivo

Un legame emotivo tra genitore e figlio è naturale per molte persone. Ma nel caso di genitori non coinvolti, questo legame non è istintivo o automatico. Il genitore sente una disconnessione, che limita fortemente la quantità di affetto e la cura che si estendono al proprio figlio.

3. Mancanza di interesse per le attività del bambino

A causa della mancanza di affetto, i genitori non coinvolti non sono interessati al lavoro scolastico, alle attività o agli eventi del figlio. Potrebbero saltare i loro giochi sportivi o non presentarsi agli incontri PTA.

4. Non ci sono regole o aspettative per comportamenti

I genitori non coinvolti in genere mancano di uno stile di disciplina. Quindi, a meno che il comportamento di un bambino non li colpisca, questi genitori di solito non offrono alcun tipo di correzione. Consentono al bambino di agire come vogliono. E questi genitori non si arrabbiano quando il loro bambino si esibisce male a scuola o con altre attività.

In che modo i genitori non coinvolti influenzano i bambini?

I bambini hanno bisogno di amore, attenzione e incoraggiamento per prosperare. Quindi non sorprende che la genitorialità non coinvolta possa avere un effetto negativo su un bambino.

È vero che i bambini con genitori non coinvolti tendono ad imparare l'autosufficienza e come prendersi cura dei loro bisogni di base in tenera età. Tuttavia, gli svantaggi di questo stile genitoriale superano il bene.

Uno dei principali svantaggi della genitorialità non coinvolta è che questi bambini non sviluppano una connessione emotiva con il genitore non coinvolto. Una mancanza di affetto e attenzione in giovane età può portare a bassa autostima o necessità emotiva in altre relazioni.

Avere un genitore non coinvolto può anche influenzare le abilità sociali di un bambino. Nota nelle informazioni di base per questo piccolo studio del 2017, alcuni bambini di genitori non coinvolti possono avere difficoltà con le interazioni sociali fuori casa perché i genitori non coinvolti raramente comunicano o coinvolgono i propri figli.

Lo studio stesso, condotto in Ghana, in Africa, era incentrato sulle prestazioni accademiche di 317 studenti in case con diversi stili genitoriali. Ha concluso che gli studenti nelle case autoritarie hanno prestazioni accademiche migliori rispetto ai bambini di altri stili genitoriali.

Da notare che questo piccolo studio potrebbe non essere ampiamente applicabile, poiché stili genitoriali in culture diverse possono portare a risultati diversi. Tuttavia, i figli di genitori negligenti hanno più sfide a prescindere dove loro sono.

I bambini di genitori non coinvolti possono anche mancare di capacità di coping. In uno studio del 2007, i ricercatori hanno valutato il modo in cui diversi stili genitoriali hanno influenzato la nostalgia di casa nei 670 studenti universitari del primo anno di età compresa tra 16 e 25 anni.

Lo studio trovato su quelli sollevati da genitori autorevoli e permissivi ha sperimentato più nostalgia di casa rispetto a quelli sollevati da genitori autoritari e non coinvolti. Ma mentre i due ex gruppi sentivano più nostalgia di casa, non lo esprimevano tanto perché avevano abilità di coping più forti.

Tuttavia, il gruppo cresciuto da genitori autoritari e non coinvolti che hanno sentito meno nostalgia di casa ha avuto difficoltà a gestire i propri sentimenti. Ciò suggerisce che essere cresciuti in un ambiente amorevole e educativo (o meno) influisce su come i giovani si adattano alla vita lontano da casa.

Quando un bambino cresce con un distacco emotivo dal proprio genitore, può ripetere questo stile genitoriale con i propri figli. E di conseguenza, possono avere la stessa povera relazione con i propri figli.

Esempi di genitorialità non coinvolta

La genitorialità non coinvolta si presenta in molte forme, a seconda dell'età di un bambino.

Prendi un bambino, per esempio. Mentre alcuni genitori sfruttano ogni opportunità per nutrire e offrire affetto, un genitore non coinvolto può sentirsi disimpegnato o distaccato dal proprio bambino.

Potrebbero non avere interesse a trattenere, nutrire o giocare con il bambino. E quando gli viene data l'opportunità, potrebbero dare il bambino al loro partner o un nonno.

Giusto per essere chiari, sentire il distacco iniziale può essere un segno a breve termine della depressione postpartum piuttosto che una scelta o uno stile genitoriale e filosofico per tutta la vita. Ecco perché è importante consultare il proprio medico per il trattamento in caso di depressione postpartum.

Ma in assenza di questa condizione, ci sono altri fattori in gioco. Ad esempio, un genitore può sentirsi disconnesso se non ha avuto un legame con i propri genitori.

Nel caso di un bambino piccolo, un genitore non coinvolto può mostrare scarso interesse per le opere d'arte create dal bambino, oppure può ignorarlo mentre parlano in modo eccitante della loro giornata.

Potrebbero anche non riuscire a creare limiti ragionevoli come la nanna. Ciò è in contrasto con un genitore autorevole, che ascolta il proprio figlio e incoraggia una comunicazione aperta, ma stabilisce anche dei limiti, se del caso.

Con un bambino più grande, un genitore non coinvolto non può imporre alcuna conseguenza, o persino reagire o prendersi cura, se il bambino salta la scuola o porta a casa una pagella sbagliata. Questo è diverso da un genitore autoritario, che è severo e punirà un bambino che esce dalla linea.

Perché alcune persone usano questo metodo?

È importante notare, ancora una volta, che la genitorialità non coinvolta di solito non è una scelta consapevole. Si presenta per diversi motivi. Può succedere quando un genitore diventa troppo coinvolto nel lavoro e trova poco tempo o energia per concentrarsi sul proprio figlio. Ciò può causare una disconnessione che mette a dura prova la loro relazione, in cui si alienano l'uno dall'altro.

A volte, tuttavia, questo stile si sviluppa quando una persona è stata sollevata dagli stessi genitori negligenti o quando un genitore si occupa di problemi di salute mentale che impediscono di formare qualsiasi tipo di attaccamento emotivo. In tal caso, anche questo genitore potrebbe avere difficoltà a legare con il coniuge e gli altri.

L'asporto

Indipendentemente dai motivi sottostanti, è possibile cambiare uno stile genitoriale se si notano caratteristiche di genitorialità non coinvolta in te stesso.

Potrebbe essere utile cercare una consulenza per affrontare eventuali problemi di salute mentale, abusi passati o altri problemi che impediscono di stabilire un legame emotivo con il bambino. Questo non è qualcosa che accadrà durante la notte, quindi sii paziente.

Se sei interessato a sviluppare quel legame con tuo figlio, il desiderio stesso è un grande primo passo. Parla con il tuo medico di cosa puoi fare per aggiungere un nutrimento sano alla dinamica della tua famiglia e sappi che sei sulla buona strada per diventare il genitore di cui tuo figlio ha bisogno.