Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Che cos'è il coaching ADHD e come può aiutare

Che cos'è il coaching ADHD e come può aiutare

0
24

Il coaching dell'ADHD è un tipo di trattamento complementare per il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). Continua a leggere per scoprire cosa comporta, nonché i suoi benefici, efficacia e costi.

Che cos'è il coaching ADHD?

Mentre l'ADHD può avere un impatto positivo sui livelli di energia e sulla creatività di una persona, può anche creare sfide in altri settori della vita.

Ad esempio, le persone che hanno l'ADHD potrebbero avere difficoltà con determinate attività, come rispondere alle e-mail, rispettare le scadenze o seguire le istruzioni.

Un allenatore di ADHD è un professionista qualificato che lavora con adolescenti e adulti che hanno ADHD per affrontare direttamente queste sfide. Un allenatore può aiutare a sviluppare e affinare le abilità nelle seguenti aree:

  • Organizzazione. Gestione del tempo, gestione delle attività e dei progetti, flusso di lavoro, definizione delle priorità, tenuta dei registri, multitasking e organizzazione della casa o dell'ufficio sono tutti esempi.
  • Gestire le emozioni. Ciò include cose come il miglioramento dell'autostima, la riduzione dello stress e dell'ansia e il potenziamento personale.
  • Sviluppare nuove competenze. Apprendi abilità comunicative e sociali, risoluzione dei problemi, risoluzione dei conflitti interpersonali, puntualità, parlare in pubblico e confini.
  • Raggiungimento degli obiettivi. Ad esempio, stile di vita sano, successo professionale, gestione della famiglia, responsabilità e motivazione.

Può essere personalizzato per soddisfare le tue esigenze

Il formato dipende sia da te che dall'allenatore. Molti autobus sono flessibili e personalizzeranno i loro servizi in base alle tue esigenze.

Ad esempio, potresti incontrare il tuo coach ADHD di persona una volta alla settimana, con regolari check-in tramite e-mail o messaggi di testo per incoraggiare la responsabilità tra le sessioni.

Sono inoltre disponibili sessioni di gruppo. Anche se potrebbero non essere personalizzati come il coaching individuale, il lato positivo è che di solito sono più convenienti. Inoltre, potresti trovare utile incontrare e scambiare strategie con altre persone che hanno l'ADHD.

Coaching ADHD vs. life coaching

Puoi pensare a un allenatore ADHD come simile a un life coach. Entrambi possono aiutarti a massimizzare il tuo potenziale.

Tuttavia, una differenza fondamentale è che gli allenatori dell'ADHD hanno le conoscenze e l'esperienza per aiutarti ad affrontare le sfide specifiche dell'ADHD. Molti allenatori hanno anche ADHD stessi. Di conseguenza, capiscono com'è vivere con l'ADHD.

Quali sono i vantaggi di un pullman ADHD?

L'allenatore giusto può offrire molti vantaggi. Ecco due prospettive personali di persone che hanno utilizzato il coaching ADHD.

"Il coaching mi ha aiutato ad essere più gentile con me stesso"

"Anche se stavo prendendo medicine per il mio ADHD, avevo passato tutta la mia vita a sviluppare strategie di coping inadeguate", spiega Gia Miller, scrittrice freelance. "A 39 anni, mi mancavano ancora le competenze di base del funzionamento esecutivo."

"Con la guida del mio coach ADHD, sono stato in grado di organizzare le mie giornate, pagare le mie bollette in tempo, gestire le mie finanze, non perdere e-mail importanti, gestire meglio il mio tempo e gestire un business di maggior successo", afferma.

Miller è stata ben informata prima di iniziare a lavorare con un allenatore. Tuttavia, uno dei benefici inaspettati è stato l'educazione.

“Il mio coach ADHD mi ha aiutato a capire perché Ho fatto certe cose. Mi ha anche aiutato ad essere più gentile con me stesso, cosa che può essere difficile da fare con l'ADHD ”, afferma.

Miller aggiunge che sebbene il coaching richieda tempo e denaro, ne vale assolutamente la pena. "Sta davvero cambiando la vita", afferma.

"Le mie differenze sono solo differenze, non carenze"

Per Susan Crumiller, proprietaria di uno studio legale femminista con sede a New York City, ci sono solo vantaggi nel lavorare con un allenatore.

Nella sua esperienza, la responsabilità è il vantaggio più importante.

"Molte cose che sono difficili per la maggior parte delle persone diventano super facili per quelli di noi con ADHD, ma è vero anche il contrario", afferma. "Mi affido al mio allenatore per essere sicuro di stare in un buon programma di sonno e di allenarmi regolarmente."

Ringrazia anche il suo allenatore per averla aiutata a spostare la sua percezione dell'ADHD. "Ho trascorso tutta la mia vita concentrandomi sulle mie carenze", afferma Crumiller. "Ma quelle carenze sono davvero solo differenze che non mi rendono una persona cattiva".

Ora vede il suo ADHD come la ragione del suo successo.

Il coaching ADHD è efficace?

Il coaching è una forma di trattamento relativamente nuova per l'ADHD. Sebbene la ricerca sia ancora limitata, i risultati sembrano promettenti.

Secondo gli autori di a Studio del 2010 che ha valutato i risultati del coaching ADHD tra 45 adulti, il coaching ha avuto un impatto complessivamente positivo.

Uno studio del 2011 con un piccolo campione di studenti universitari ha riportato risultati simili. Gli autori hanno concluso che i partecipanti hanno riferito:

  • miglioramento del raggiungimento degli obiettivi
  • soddisfazione per la loro esperienza di coaching
  • aumento del benessere generale e dell'autoregolamentazione

Un altro studio del 2013 ha esaminato gli effetti di un programma di coaching di 8 settimane tra 150 studenti universitari. Gli autori hanno riferito che, a seguito del coaching, i partecipanti hanno mostrato miglioramenti significativi in:

  • Strategie di apprendimento
  • aree di studio
  • autostima
  • soddisfazione per la scuola e il lavoro

Una revisione della letteratura del 2018 ha analizzato 19 studi sul coaching dell'ADHD. I ricercatori hanno riferito che in tutti gli studi, il coaching era associato a sintomi ADHD migliorati e funzionamento esecutivo. Altri benefici segnalati includevano il benessere e la soddisfazione dei partecipanti.

Fattori che potrebbero influenzare negativamente i risultati del coaching

Gli autori di un'altra revisione della letteratura del 2018 hanno sottolineato che, sebbene i risultati degli studi di coaching sull'ADHD siano stati finora positivi, pochi studi hanno valutato il potenziale di esiti negativi.

Hanno identificato tre fattori che potrebbero contribuire a risultati negativi:

  • allenatori inadeguatamente addestrati
  • partecipanti con coesistenti problemi di salute mentale
  • bassi livelli di prontezza dei partecipanti

Secondo Children and Adults with ADHD (CHADD), un'organizzazione di difesa senza scopo di lucro per le persone con ADHD, circostanze di vita stressanti e malattie croniche possono anche influenzare l'esito del coaching. Sono necessarie ulteriori ricerche in questo settore.

Miller aveva preoccupazioni simili. "Se sei una persona che lotta per controllare le tue emozioni, in particolare la tua rabbia, allora lavorare con un coach ADHD per migliorare il tuo funzionamento esecutivo potrebbe non funzionare", dice.

CHADD suggerisce che, al fine di ottenere il massimo dal coaching, i clienti devono essere pronti ad ammettere le sfide che devono affrontare e impiegare il tempo e gli sforzi necessari per cambiare il loro comportamento.

Come si trova e si sceglie un pullman ADHD?

Dal momento che il coaching ADHD non è regolamentato, chiunque può definirsi un coach ADHD. Ecco perché è fondamentale fare le tue ricerche quando ne selezioni una.

Il coaching si basa anche su un forte rapporto tra coach e cliente. Preparati a parlare con alcuni allenatori diversi per trovare la soluzione giusta.

Considera le tue esigenze

Prima di iniziare a cercare un allenatore, prenditi del tempo per pensare alle tue esigenze.

Considera come preferiresti interagire con il tuo allenatore (faccia a faccia, per telefono o online) e se preferiresti un allenatore con una particolare area di competenza, come l'imprenditorialità, le relazioni, lo studio o la genitorialità.

Ricorda che un allenatore non può fornire cure per la depressione, l'ansia o l'uso di sostanze. Cerca invece un trattamento aggiuntivo per altri problemi di salute mentale oltre al coaching.

Compila un elenco di potenziali allenatori

Successivamente, è tempo di iniziare a compilare un elenco di potenziali allenatori. È possibile utilizzare la directory fornita dall'ADHD Coaches Organization (ACO) per cercare per posizione.

Anche l'Associazione per il disturbo da deficit di attenzione (ADDA) fornisce un elenco professionale.

Dedica un po 'di tempo a rivedere le informazioni fornite sul sito web del pullman. Se possibile, restringere la ricerca a un massimo di cinque allenatori da intervistare.

Prendi in considerazione le domande per l'intervista

Valuta di porre una delle seguenti domande durante la tua riunione preliminare con un potenziale allenatore:

  • Che istruzione e / o formazione hai? In che modo influenza la tua pratica di coaching?
  • Hai una formazione specifica nel coaching ADHD?
  • Hai qualche certificazione?
  • Da quanto tempo sei un allenatore di ADHD?
  • Hai esperienza di lavoro con gruppi speciali (ad es. Adolescenti, adulti, studenti universitari) e / o problemi (ad es. Relazioni, gestione di un'azienda, genitorialità)?
  • Hai esperienza di lavoro con problemi di salute mentale coesistenti? Sei un professionista abilitato alla salute mentale (ad es. Psicologo, consulente, assistente sociale)?
  • Qual è il tuo approccio al coaching? Quali metodi usi per interagire con i clienti (ad es. Faccia a faccia, telefonate, ecc.)?
  • Hai una politica di riservatezza e / o privacy?
  • Quali sono le tue tariffe / tariffe? Avete bisogno di un pagamento anticipato? Quali forme di pagamento accettate?
  • Hai clienti attuali o precedenti con cui posso parlare come riferimenti?
  • Offri sessioni di coaching di prova e, in tal caso, qual è la tua commissione?

Fai una corsa di prova

Assicurati di prendere appunti durante la conversazione iniziale. Ricorda che un allenatore professionista di ADHD dovrebbe essere pronto a rispondere a tutte le tue domande.

Anche se sei soddisfatto delle risposte dell'allenatore, una sessione di prova è il modo migliore per vedere se un potenziale allenatore è adatto.

Quanto costa il coaching ADHD?

Il costo del coaching ADHD varia. In generale, è paragonabile al costo della terapia o del life coaching. Le sessioni di un'ora possono variare nel prezzo da $ 75 a $ 250 e talvolta anche di più.

Modi per compensare i costi

Il coaching ADHD è raramente coperto da assicurazione. Tuttavia, ci sono alcuni modi per compensare o ridurre i costi. Prova una o più delle seguenti soluzioni:

  • Chiedi ai futuri coach se offrono servizi di coaching pro bono o tariffe decrescenti. In tal caso, puoi pagare una commissione proporzionale al tuo reddito.
  • Se stai cercando un coaching per motivi legati alla carriera, rivolgiti al dipartimento delle risorse umane della tua organizzazione per chiedere se copriranno una parte del costo. (Tieni presente che questo esporrebbe la tua diagnosi di ADHD al tuo datore di lavoro, che alcune persone potrebbero voler mantenere private.)
  • Se gestisci un'azienda e stai cercando un coaching ADHD per crescere come imprenditore, potresti essere in grado di richiedere una parte del costo come spesa aziendale.
  • Puoi richiedere la commissione del tuo allenatore come spesa medica sulle tue tasse se il medico ti scrive una prescrizione per il coaching ADHD.
  • Cerca sessioni di coaching di gruppo o sessioni di coaching online. Questo sito Web fornisce un elenco di risorse per le persone con ADHD che non possono permettersi il coaching individuale.

Key takeaway

Il coaching può essere un efficace trattamento complementare per l'ADHD. I vantaggi includono l'aumento dell'organizzazione, il raggiungimento degli obiettivi e lo sviluppo di nuove competenze.

Se il costo è una barriera, controlla questa risorsa online.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here