Che cos’è DOCSIS e perché è importante quando si acquista un modem?

0
152

Un primo piano del modem Technicolor E31T2V1 di Spectrum Internet
Corbin Davenport / How-To Geek
DOCSIS è lo standard di comunicazione via modem via cavo. I modem DOCSIS 3.0 sono sufficienti per la maggior parte delle persone, ma se ti abboni ai pacchetti gigabit o multi-gigabit del tuo ISP, avrai bisogno di un modem DOCSIS 3.1.

Sia che tu stia acquistando un modem per evitare le tariffe dell’ISP o semplicemente curioso del modem che ti ha dato il tuo ISP, ecco cosa devi sapere su DOCSIS e il suo impatto sulla velocità e sulle prestazioni di Internet.

Sommario

Cos’è DOCSIS?
Qual è la differenza tra le versioni DOCSIS?
Cos’è DOCSIS 1.0/1.1?
Cos’è DOCSIS 2.0?
Cos’è DOCSIS 3.0?
Cos’è DOCSIS 3.1?
Cos’è DOCSIS 4.0?
Di quale versione DOCSIS ho bisogno?
DOCSIS 3.0 va ancora bene per la maggior parte delle persone
DOCSIS 3.1 è necessario per i pacchetti di cavi Gigabit

Cos’è DOCSIS?

DOCSIS (Data Over Cable Service Interface Specification) è uno standard di telecomunicazioni sviluppato negli anni ’90 dal consorzio di ricerca sui cavi senza scopo di lucro CableLabs per facilitare il trasferimento di dati ad alta velocità su un’infrastruttura di cavi coassiali esistente (CATV).

Lo sviluppo e la standardizzazione di DOCSIS hanno consentito ai fornitori di TV via cavo di espandersi dalla semplice consegna unidirezionale di programmi programmati e su richiesta a importanti attori nello spazio dei provider di servizi Internet (ISP). Prima del DOCSIS, gli sforzi delle società via cavo per fornire l’accesso a Internet erano frammentati e basati su standard di comunicazione non interoperabili, il che era problematico sia per le società che per i consumatori.

Proprio come l’ascesa dei modem dial-up e, successivamente, dei modem DSL è servito come metodo per sviluppare la distribuzione di Internet su infrastrutture esistenti, l’arrivo dei modem via cavo a metà degli anni ’90 e lo standard DOCSIS per unificarli ha fatto lo stesso per il cavo reti, trasformando efficacemente una vasta infrastruttura via cavo in gigantesche reti simili a Ethernet ad alta velocità.

Se sei uno dei milioni di persone che ottengono Internet a banda larga attraverso la loro compagnia via cavo locale, stai usando DOCSIS che tu te ne renda conto o no. Non è un’iperbole affermare che DOCSIS è il cuore della moderna esperienza della banda larga via cavo.

Qual è la differenza tra le versioni DOCSIS?

Come altri standard di comunicazione come il Wi-Fi e la tecnologia cellulare, DOCSIS ha subito più versioni nel corso degli anni. Ecco una rapida panoramica della progressione da DOCSIS 1.0 ad oggi.

Cos’è DOCSIS 1.0/1.1?

Rilasciata nel 1997, la prima iterazione di DOCSIS ha riunito le migliori caratteristiche dei modem via cavo di proprietà attuali ma non interoperabili sotto un unico ombrello e le ha standardizzate. DOCSIS 1.0 supportava una velocità di download massima teorica di 40 Mbps e una velocità di upload di 10 Mbps.

Due anni dopo, nel 1999, DOCSIS 1.1 è stato rilasciato come aggiornamento relativamente minore di DOCSIS 1.0. Le velocità di download e upload sono rimaste le stesse, ma lo standard è stato aggiornato per consolidare le regole di qualità del servizio (QoS) delineate da DOCSIS 1.0 non implementate.

Entrambi i modem DOCSIS 1.0 e 1.1 erano configurazioni a canale singolo: l’intera connessione utilizzava un’unica “corsia” di rete via cavo locale disponibile per i download e una per i caricamenti.

Cos’è DOCSIS 2.0?

DOCSIS 2.0, rilasciato nel 2001, è stato un aggiornamento significativo rispetto alle due iterazioni precedenti. Mentre la velocità massima di download è rimasta a 40 Mbps, la velocità di upload è stata aumentata a 30 Mbps. Ciò ha consentito applicazioni che hanno beneficiato di connessioni simmetriche come la telefonia VoIP.

Sebbene DOCSIS 2.0 offrisse velocità di caricamento migliorate, conservava comunque l’architettura a canale singolo di DOCSIS 1.0.

Cos’è DOCSIS 3.0?

Cinque anni dopo, nel 2006, CableLabs ha rilasciato lo standard DOCSIS 3.0 con una capacità potenziale di download e upload radicalmente superiore. Il download massimo teorico di DOCSIS 3.0 è di 1 Gbps con una capacità di caricamento di 200 Mbps.

Il miglioramento della velocità era dovuto in gran parte all’introduzione del channel bonding, che consentiva ai modem di utilizzare più canali up e downstream per account di abbonato. Invece di un singolo canale per ciascuna direzione di trasmissione, il modem potrebbe negoziare più canali per garantire un’esperienza stabile ad alta velocità per attività di rete simultanee.

I modem certificati DOCSIS 3.0 devono supportare un minimo di 4 canali per la comunicazione downstream e 4 canali per la comunicazione upstream, ma possono supportare fino a 32 canali per downstream e 8 per upstream. Il numero di canali supportati da un particolare modem è comunemente designato in un formato downstream x upstream, come 16×4 o 24×8.

DOCSIS 3.0 includeva anche la crittografia AES a 128 bit, un significativo passo avanti rispetto alla crittografia a 56 bit non sicura presente nelle versioni precedenti.

Cos’è DOCSIS 3.1?

Introdotto nel 2013, DOCSIS 3.1 ha continuato a basarsi sui miglioramenti delle precedenti iterazioni di DOCSIS. L’aggiornamento includeva una migliore gestione dell’alimentazione e algoritmi che riducono la latenza e il jitter di connessione.

Il numero minimo di canali è 32 per le connessioni downstream e 8 per upstream (32 × 8), che, tra gli altri miglioramenti come la ristrutturazione complessiva del sistema di canali, fornisce a DOCSIS 3.1 una larghezza di banda massima teorica in downstream di 10 Gbps e una larghezza di banda in upstream di 1,5 Gbps .

Cos’è DOCSIS 4.0?

Originariamente etichettato come “DOCSIS 3.1 Full Duplex”, DOCSIS 4.0 è stato rilasciato nel 2017. Proprio come il passaggio da DOCSIS 1.0 a 2.0 ha fornito un aggiornamento significativo in termini di simmetria di download/upload, DOCSIS 4.0 offre lo stesso rispetto a 3.0.

DOCSIS 4.0 mantiene la larghezza di banda downstream massima di 10 Gbps ma aumenta la larghezza di banda upstream fino a un massimo teorico di 6 Gbps, aprendo la strada a future attività ad alta intensità di larghezza di banda.

All’inizio del 2023, DOCSIS 4.0 non è ancora implementato dai consumatori, sebbene Comcast (negli Stati Uniti) e Rogers (in Canada) stiano conducendo prove e preparando piccoli mercati ad alta densità per un lancio di DOCSIS 4.0.

Di quale versione DOCSIS ho bisogno?

La maggior parte delle persone andrà bene con un modem DOCSIS 3.0, ma DOCSIS 3.1 è richiesto per i pacchetti di cavi gigabit.

Entriamo più nel dettaglio: dove ti porta, il consumatore che acquista un nuovo modem via cavo o si chiede se dovrebbe infastidire il proprio ISP per un aggiornamento?

I modem DOCSIS 1.0/1.1 e DOCSIS 2.0 dal nostro elenco di versioni sopra sono note a piè di pagina storiche. I fornitori di Internet via cavo non li usano né li supportano più e, a meno che tu non sia un propmaster che ne acquista uno su eBay per la massima autenticità della scenografia, possiamo saltarli sopra.

DOCSIS 3.0 va ancora bene per la maggior parte delle persone

La maggior parte delle persone sarà ben servita ora (e probabilmente per gli anni a venire) da un modem DOCSIS 3.0. Che tu abbia una connessione da 30 Mbps down/3 Mbps up o una connessione da 500 Mbps down/50 Mbps up, DOCSIS 3.0 è in grado di gestirlo. L’unica considerazione importante è se il modem DOCSIS 3.0 ha o meno canali sufficienti per gestire la velocità massima del livello Internet via cavo per cui paghi.

Ogni canale ha una capacità massima di larghezza di banda, quindi se il numero di canali, in totale, non è in grado di gestire l’intera capacità del tuo piano Internet, pagherai per la larghezza di banda che non potrai mai utilizzare completamente.

Se paghi per un pacchetto 500/50, ad esempio un modem via cavo economico con la configurazione minima del canale 4 × 4, la velocità massima di upstream e downstream è limitata a 172 Mbps. È sufficiente per coprire tutta la velocità di caricamento, ma solo circa un terzo della velocità di download. Per assicurarti di avere canali bonded sufficienti per la tua connessione 500/50, vorresti almeno un modem 16×4 che consenta fino a 686 Mbps down/172 Mbps up.

Tavola da SURF ARRIS SB6190 DOCSIS 3.0 32 x 8

Questa opzione affidabile e popolare della gamma Arris Surfboard è perfetta per gli abbonati a Internet via cavo con qualsiasi livello di abbonamento pari o inferiore a 800 Mbps, che è la maggior parte degli utenti di banda larga via cavo negli Stati Uniti.

Se hai l’altro pacchetto che abbiamo menzionato, tuttavia, il livello 30/3 più modesto, quel modem DOCSIS 3.0 4 × 4 ti servirebbe benissimo, potenzialmente con spazio per passare al livello successivo o due senza richiedere un aggiornamento del modem.

Detto questo, dato che la differenza tra un modem 16×4 3.0 e un modem 32×8 è solitamente di soli $ 30-50, non ha molto senso acquistare l’opzione più economica (e meno futura) quando puoi prendi qualcosa come il popolare modem via cavo Arris Surfboard SB6190 32 × 8 per meno di $ 100 (e spesso in vendita per $ 60-70).

DOCSIS 3.1 è necessario per i pacchetti di cavi Gigabit

Mentre, tecnicamente, lo standard DOCSIS 3.0 può essere spinto per supportare velocità quasi gigabit, praticamente i fornitori di Internet via cavo richiedono di utilizzare DOCSIS 3.1 per i loro pacchetti di livello superiore.

Per chiunque si trovi nel livello di velocità inferiore, opzioni come 100/10, 500/50 o offerte simili, spendere il doppio o più per un modem DOCSIS 3.1 non ha senso. Per le persone con pacchetti Internet nella gamma di oltre 800 Mbps, tuttavia, è necessario un modem DOCSIS 3.1.

Modem via cavo Multi-Gig Motorola MB8611 DOCSIS 3.1

Perfetto per un pacchetto di cavi gigabit oggi e un aggiornamento a un pacchetto multi-gigabit il prossimo anno.

Se desideri velocità gigabit e saltare il canone di noleggio del modem del tuo ISP, avrai bisogno di un modem più costoso come l’Arris Surfboard S33 o il Motorola MB8611.

Sebbene esistano modem DOCSIS 3.1 che si adattano perfettamente a quel divario tra 800 Mbps e i piani gigabit da 940-1000 Mbps del fornitore di servizi via cavo, non li consigliamo necessariamente. I prezzi dei modem abbastanza buoni per gigabit non sono lontani dai modem con capacità multi-gig. Spendere un piccolo extra ora ha senso piuttosto che acquistare un modem completamente nuovo quando il tuo provider via cavo lancia offerte multi-gig.

E infine, con quel consiglio per l’acquisto di modem via cavo fuori mano, non dimenticare di considerare il ruolo che il tuo router Wi-Fi svolge nella tua esperienza Internet domestica. Abbinare un nuovo brillante modem DOCSIS 3.1 e un costoso pacchetto di cavi gigabit con un router che avresti dovuto sostituire anni fa è una ricetta per il disastro. Se il tuo router Wi-Fi ha più di tre anni, è il momento di sostituirlo.

I migliori router Wi-Fi del 2023


ASUS AX6000 (RT-AX88U)
Il miglior router Wi-Fi in assoluto
ASUS AX6000 (RT-AX88U)

TP-Link Arciere AX3000 (AX50)
Miglior router economico
TP-Link Arciere AX3000 (AX50)

TP-Link Arciere A8
Il miglior router economico
TP-Link Arciere A8

Router Tri-Band ASUS GT-AX11000
Miglior router per giochi
Router Tri-Band ASUS GT-AX11000

ASUS ZenWiFi AX6600 (XT8) (confezione da 2)
Il miglior router Wi-Fi Mesh
ASUS ZenWiFi AX6600 (XT8) (confezione da 2)

TP Link Deco X20
Il miglior router mesh economico
TP Link Deco X20

NETGEAR Nighthawk CAX80
La migliore combinazione di modem router
NETGEAR Nighthawk CAX80

ExpressVPN Aircove
Miglior router VPN
ExpressVPN Aircove

TP Link AC750
Batti il ​​router da viaggio
TP Link AC750

ASUS ROG Rapture GT-AXE11000
Il miglior router Wi-Fi 6E
ASUS ROG Rapture GT-AXE11000