Canali audio: quanti ne servono per un home theater?

0
13

Un soggiorno moderno con allestito un home theater
Berg Dmitry/Shutterstock.com

Quando acquistiamo altoparlanti Bluetooth, soundbar o sistemi home theater, vediamo i canali audio numerati. Cosa significa 5.1? 7.1 è migliore? Decodifichiamo quei numeri e scopriamo di quanti canali audio hai bisogno.

Cosa significano 2.1, 5.1 o 7.1.4?

Guardando i numeri, è facile sentirsi un po’ sopraffatti, ma questi schemi di numerazione sono relativamente semplici. Il primo numero indica quanti canali audio normali ci sono, mentre il secondo numero indica quanti canali del subwoofer ci sono.

Immagina una semplice configurazione stereo con un ricevitore A/V collegato a due altoparlanti da scaffale. Questo sarebbe un sistema a 2.0 canali. Ci sono due altoparlanti normali e nessun subwoofer, da qui lo 0 nella seconda parte del numero.

Un semplice sistema home theater può essere a 5.1 canali. Questo indica cinque altoparlanti standard e un subwoofer. Più specificamente, hai un singolo altoparlante del canale centrale, altoparlanti stereo sinistro e destro, quindi altoparlanti surround posteriori sinistro e destro, con un subwoofer per bassi extra.

Gli elementi di un sistema audio home theater
thenatchdl/Shutterstock.com

Dolby Atmos e DTS:X mirano a portare un’altezza variabile al suono con altoparlanti rivolti verso l’alto. Questi ottengono il loro numero attaccato fino alla fine. Un sistema a 5.1.4 canali sarebbe esattamente come descritto sopra, ma con altri quattro altoparlanti rivolti verso il soffitto.

Annuncio pubblicitario

Vale la pena notare che solo perché un dato sistema audio ha un certo numero di canali, ciò non significa che abbia esattamente così tanti altoparlanti. Capita spesso che i numeri corrispondano, ma non sempre. Una soundbar, ad esempio, può richiedere 5.1.4 canali ma potrebbe avere fino a 20 o più singoli altoparlanti integrati.

Sebbene gli altoparlanti Bluetooth siano generalmente una singola unità, ciò non significa che ci sia un solo altoparlante. Questo è vero per alcuni altoparlanti, ma anche altoparlanti dall’aspetto ingannevolmente piccolo possono avere più canali audio.

Stereo: sistemi 2.0 e 2.1

Una coppia di altoparlanti da scaffale.
Né Gal/Shutterstock.com

Al di fuori del mono, che è un singolo canale audio, lo stereo è il più semplice possibile. Se hai un impianto stereo hi-fi per ascoltare la musica, è molto probabile che sia un sistema a 2.0 canali.

Cosa sono i woofer, gli altoparlanti di fascia media e i tweeter?

IMPARENTATOCosa sono i woofer, gli altoparlanti di fascia media e i tweeter?

Detto questo, i subwoofer stanno diventando più popolari in questi giorni, anche per le configurazioni stereo. La stragrande maggioranza della musica venduta o trasmessa in streaming è in stereo senza canale subwoofer. Invece, il subwoofer trasporta le informazioni di fascia bassa, offrendoti più bassi.

Mentre lo stereo è più spesso utilizzato per la musica, va bene anche per un modesto sistema home theater. Ciò è particolarmente vero se stai principalmente guardando programmi TV. Servizi come Netflix offrono molti dei loro programmi in audio surround 5.1, ma i programmi TV sono mescolati con l’audio stereo in mente molto più dei film.

Annuncio pubblicitario

I vantaggi di un sistema 2.0 o 2.1 si riducono principalmente ai costi e al risparmio di spazio. Questi sono più economici dei sistemi con più altoparlanti e meno altoparlanti significano meno spazio richiesto. Questo è ottimo se hai tendenze minimaliste o vivi in ​​un appartamento più piccolo e vuoi risparmiare sullo spazio di archiviazione.

Suono surround: 5.1, 7.2 e 9.1

Configurazione del suono surround a 7.1 canali

Se sei stato al cinema, sai cos’è il suono surround. Gli elicotteri sembrano girare intorno alla stanza, i suoni provengono da dietro di te o alla tua sinistra o destra. I sistemi home theater possono iniziare a partire da 3.1 canali (altoparlanti sinistro e destro, più un canale centrale e subwoofer), ma la stragrande maggioranza inizia a 5.1 e sale da lì.

Una tipica configurazione degli altoparlanti a 5.1 canali si basa sugli altoparlanti stereo sinistro e destro per la stragrande maggioranza dell’audio di film o TV, con i dialoghi provenienti dall’altoparlante del canale centrale per renderlo più facile da capire. Due altoparlanti surround al tuo fianco o dietro di te aumentano l’immersione.

I migliori sistemi audio surround per la tua TV

IMPARENTATOI migliori sistemi audio surround per la tua TV

Aggiungi un altro subwoofer e questa diventa una configurazione a 5.2 canali. Ciò consente subwoofer anteriori e posteriori o sinistro e destro. Questo aiuta a uniformare la risposta dei bassi, quindi non proviene solo da una parte della stanza. Occasionalmente troverai anche sistemi a 6.1 canali che aggiungono un altoparlante del canale centrale posteriore.

Un sistema a 7.1 o 7.2 canali è simile a una configurazione a 5.1 canali, ma con l’aggiunta di altoparlanti surround dedicati e surround posteriori. Ciò significa che sentirai i suoni alla tua sinistra e alla tua destra e dietro di te, avvicinandoti a un’esperienza cinematografica.

Andare oltre i sistemi a 7.1 o 7.2 canali ti porta in un territorio in cui il tuo home theater è più o meno un vero teatro nella tua casa. Questo perché una configurazione a 9.1 o 9.2 canali è simile a una configurazione a 7.1 o 7.2 canali, ma con una coppia aggiuntiva di altoparlanti montata sul soffitto. Se stai andando così lontano, probabilmente lo stai accoppiando con un proiettore e posti a sedere in stile teatro.

Per la stragrande maggioranza delle persone, il punto debole è compreso tra 5.1 e 7.2 canali. Questo è ancora relativamente conveniente e ti dà immersione. Per ottenere risultati oltre a questo, probabilmente vorrai optare per una configurazione Dolby Atmos / DTS:X.

IMPARENTATO: Come funzionano le soundbar “Surround”?

Dolby Atmos e DTS:X 5.1.4 e oltre

Altoparlanti Dolby Atmos rivolti verso l'alto

Come accennato in precedenza, sia Dolby Atmos che DTS:X aggiungono altezza al suono surround con altoparlanti montati a soffitto o rivolti verso l’alto. Gli altoparlanti con attivazione verso l’alto integrati in una soundbar o negli altoparlanti surround esistenti sono il modo più comune in cui lo vedrai implementato.

Atmos è compatibile con qualsiasi altro sistema audio surround, generalmente con quattro altoparlanti rivolti verso l’alto. I layout comuni degli altoparlanti includono i sistemi a 5.1.4, 5.2.4 e 7.2.4.

Che cos'è DTS:X?

IMPARENTATOChe cos’è DTS:X?

Per chiarire, un sistema di canali 7.2.4 include un totale di 13 canali. Ottieni un canale centrale, altoparlanti sinistro e destro, una coppia di altoparlanti surround e una coppia di altoparlanti surround posteriori, completati da una coppia di subwoofer. I quattro altoparlanti rivolti verso l’alto sono integrati in quattro di questi altoparlanti, di solito gli altoparlanti surround anteriori sinistro e destro e posteriori.

Atmos non si limita agli altoparlanti home theater. Lo troverai integrato anche nelle soundbar e in altri altoparlanti. Sta diventando così comune che puoi persino utilizzare l’audio surround Atmos in Windows.

Le migliori soundbar del 2021


Il migliore in assoluto
Sonos ARC

Secondo classificato
Nakamichi Shockwafe Ultra

La migliore esperienza Dolby Atmos
Samsung HW-Q950A

Dividi la differenza
Vizio Serie M M51ax-J6

Migliore opzione di bilancio
Vizio V Serie V51-H6

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here