Rimedi per l’orecchio del nuotatore: quali sono le cause e cosa puoi fare per risolverlo

0
13

Rimedi per l’orecchio del nuotatore: quali sono le cause e cosa puoi fare per risolverlo

Avere dell’acqua incastrata nell’orecchio dopo una bella nuotata o dopo un lungo bagno nella vasca può essere piuttosto fastidioso. Per rimuovere l’acqua e superare quella sensazione irritante, esegui tutti i tipi di trucchi e infili i q-tips nelle orecchie. Anche se riesci a tirarne fuori la maggior parte o pensi di aver tirato fuori tutto, una piccola parte tende a rimanere dentro. Questa acqua rimanente può causare l’orecchio di un nuotatore. Cos’è l’orecchio di un nuotatore? E come lo tratti? Continua a leggere questo articolo per saperne di più sui rimedi per le orecchie del nuotatore.

In questo articolo

Cos’è l’orecchio del nuotatore?

L’orecchio del nuotatore, noto dal punto di vista medico come Otite esterna (OE), è un’infezione batterica causata dal ristagno d’acqua nell’orecchio dopo una nuotata o un bagno. Ciò si verifica comunemente durante le estati e nelle regioni che hanno un clima tropicale caldo. In base alla sua gravità, l’OE può essere classificato come acuto o cronico. L’OE acuto può durare da 1 a 6 settimane, mentre l’OE cronico può durare per più di 3 mesi (1).

Il tuo condotto uditivo interno è protetto da minuscoli follicoli piliferi e cerume che tengono lontani i batteri creando un ambiente acido. Nel caso delle orecchie del nuotatore, batteri come Pseudomonas aeruginosa e Staphylococcus aureus entrare nel condotto uditivo e infettarlo. Ciò provoca infiammazione, interruzione dei livelli di pH e perdita di cerume nel condotto uditivo.

Le persone spesso si confondono tra una normale infezione all’orecchio e l’orecchio del nuotatore. Un’infezione all’orecchio regolare è causata da un’infezione nell’orecchio medio (otite media) (2). Considerando che, l’orecchio del nuotatore è causato da un’infezione nel canale uditivo esterno (1).

L’orecchio del nuotatore è principalmente causato da ristagni d’acqua, tuttavia, ci sono pochi altri fattori che possono causare questa infezione. Cerchiamo di capire alcune delle altre cause e sintomi nella prossima sezione.

Cause e sintomi dell’orecchio del nuotatore

L’orecchio del nuotatore può colpire chiunque, la ricerca suggerisce che i bambini di età compresa tra 7 e 14 anni hanno maggiori probabilità di essere colpiti. Inoltre, quasi il 10% della popolazione sarà colpito da questa infezione. Se sei uno tra il 10%, ecco alcuni motivi per cui potresti contrarre questa infezione (1):

  • Umidità
  • Trauma al canale uditivo causato da dispositivi esterni come tamponi di cotone, tappi per le orecchie e apparecchi acustici
  • Malattie della pelle come eczema e psoriasi
  • Canali uditivi esterni stretti
  • Oggetti estranei che ostruiscono il condotto uditivo
  • Fatica
  • Trattamenti contro il cancro come radioterapia e chemioterapia
  • Se sei immunocompromesso

I sintomi dell’orecchio del nuotatore

Alcuni dei sintomi comuni dell’orecchio del nuotatore sono (3):

  • Prurito all’orecchio
  • Forte mal d’orecchi
  • Perdita temporanea dell’udito
  • Arrossamento
  • Scarico di liquido maleodorante dall’orecchio

Se noti uno di questi sintomi, non c’è bisogno di allarmarsi. Puoi provare alcuni semplici rimedi casalinghi per l’orecchio del nuotatore che possono aiutare a risolvere il problema o alleviare alcuni dei sintomi.

Rimedi casalinghi per l’orecchio del nuotatore

L’orecchio del nuotatore è generalmente curabile a casa e può essere rapidamente risolto con un trattamento appropriato. Più a lungo lo lasci non trattato, maggiori sono le possibilità di aumentare la gravità dell’infezione.

Ecco alcuni rimedi per il trattamento dell’orecchio del nuotatore.

  • Drenare quanta più acqua possibile

La prima e più importante cosa da fare è rimuovere l’acqua che si è accumulata nelle orecchie. Ci sono molti modi per farlo.

    • Puoi provare a muovere i lobi delle orecchie mentre inclini la testa verso il basso.
    • Un’altra tecnica è sdraiarsi di lato per alcuni minuti con un asciugamano sotto l’orecchio per assorbire l’acqua quando si scarica.
    • Prova a creare un vuoto coprendo le orecchie con i palmi delle mani e scuotendo rapidamente la testa su e giù e lateralmente
  • Tieni le orecchie asciutte

Puoi mantenere i tuoi canali uditivi in ​​una certa misura acquistando tappi per le orecchie dei nuotatori che aiutano a prevenire l’ingresso di acqua nelle orecchie. Questi sono disponibili in diverse forme e dimensioni. Assicurati di investire in tappi per le orecchie leggermente costosi in quanto sono affidabili e offrono una protezione migliore rispetto a quelli più economici.

  • Prova a strofinare alcol e aceto

Puoi combinare alcol denaturato (alcol isopropilico) e aceto per preparare gocce per le orecchie fatte in casa come rimedio per l’orecchio del nuotatore. La ricerca suggerisce che questa combinazione è efficace nel trattamento delle infezioni dell’orecchio batteriche (4). Per preparare queste gocce dovrai fare quanto segue.

    1. Mescolare uguali quantità di alcol isopropilico con parti uguali di aceto.
    2. Usa una pipetta o un contagocce per applicare 2-3 gocce all’interno dell’orecchio.
    3. Strofina delicatamente l’esterno e la parte posteriore delle orecchie.
    4. Attendi 30-45 secondi e inclina la testa lateralmente per drenare le gocce.
  • Prova a usare il perossido di idrogeno

L’uso di gocce di perossido di idrogeno per l’orecchio del nuotatore può aiutare a rimuovere eventuali detriti e cerume in eccesso che potrebbero intrappolare l’acqua. Gli studi suggeriscono che l’applicazione topica di una soluzione di perossido di idrogeno può aiutare ad ammorbidire il cerume e qualsiasi formazione di crosta all’interno del condotto uditivo (5). Se sei preoccupato che il perossido di idrogeno sia sicuro per le orecchie, non preoccuparti. Le gocce di perossido di idrogeno sotto forma di oxydol sono generalmente prescritte dai medici per le infezioni dell’orecchio nei bambini (6).

Evita di usare una soluzione di perossido di idrogeno se una di queste condizioni si applica a te:

    • Hai tagli o altre lesioni fisiche nelle orecchie
    • Il tuo orecchio è gonfio o sanguinante
    • Il tuo timpano è rotto
  • Prova a usare l’aglio e l’olio extravergine di oliva

La ricerca suggerisce che l’olio extra vergine di oliva infuso con aglio può essere utilizzato come trattamento alternativo per le infezioni dell’orecchio. Questo olio contiene proprietà antibatteriche e antimicrobiche che possono aiutare a ridurre le infezioni (7). Puoi acquistare questo olio da un supermercato o da un rivenditore online. Per utilizzare questa tecnica, ecco cosa devi fare.

    1. Scaldare 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva all’aglio in una ciotolina
    2. Applicare alcune gocce sulla parte inferiore del polso per controllare la temperatura. Dovrebbe essere tiepido sulla pelle.
    3. Utilizzando un contagocce sterile, versare alcune gocce nell’orecchio interessato.
    4. Ora sdraiati sul lato opposto per 10-15 minuti e lascia agire l’olio.
    5. Dopo 10-15 minuti, siediti in posizione verticale e inclina la testa verso il basso per drenare l’olio e l’acqua.
  • Prova i farmaci da banco

Ci sono molti farmaci da banco disponibili per le infezioni alle orecchie e il mal d’orecchi. La maggior parte di questi sono a base di alcol e possono aiutare a rimuovere l’acqua o la cera in eccesso. Tuttavia, consultare il proprio medico prima di automedicare.

Se non noti un cambiamento nel sintomo dopo aver provato questi rimedi casalinghi o se i sintomi peggiorano, devi consultare un medico.

Quando vedere un dottore

In alcuni casi di orecchio del nuotatore quando l’infezione è molto grave, dovrai consultare un medico. Il medico ti farà domande sui tuoi sintomi ed esaminerà il tuo condotto uditivo con un otoscopio. In base alla gravità dell’infezione, verranno prescritti farmaci e ulteriori trattamenti.

Nel caso in cui il timpano si sia rotto a causa dell’infezione o per l’inserimento di corpi estranei per rimuovere l’acqua, verrai indirizzato a uno specialista ORL. Questo specialista esaminerà ulteriormente la tua condizione e prescriverà il prossimo ciclo di trattamento.

Se la tua condizione non risponde al trattamento, il medico raccoglierà un campione di liquido, detriti o cerume per l’analisi. Questo aiuterà a identificare i batteri che causano l’infezione e gli antibiotici appropriati possono quindi essere prescritti per curarla.

In conclusione, l’orecchio dei nuotatori è un’infezione batterica generalmente causata da un ristagno d’acqua nel condotto uditivo. Ci sono alcuni rimedi per le orecchie dei nuotatori come l’uso di alcol denaturato e aceto o extravergine di oliva infuso di aglio che possono aiutare a rimuovere l’acqua e prevenire le infezioni. Puoi anche provare alcune gocce per le orecchie da banco, tuttavia, è necessario consultare il medico prima dell’automedicazione. Se i sintomi non si riducono dopo aver provato i rimedi casalinghi, potrebbe essere necessario consultare un medico.

Le risposte degli esperti alle domande dei lettori

Qual è il modo più veloce per sbarazzarsi dell’orecchio di un nuotatore?

L’uso di farmaci da banco come le gocce per le orecchie può aiutare a sbarazzarsi dell’orecchio di un nuotatore abbastanza velocemente.

L’orecchio di un nuotatore andrà via da solo?

I casi lievi possono scomparire da soli, tuttavia, i casi gravi potrebbero dover essere trattati con farmaci e antibiotici.

Come sbarazzarsi dell’orecchio di un nuotatore durante la notte?

Potresti provare uno qualsiasi dei rimedi che sono stati menzionati in questo articolo.

Cosa aiuta le orecchie dei nuotatori a sentirsi meglio?

I farmaci OTC suggeriti dal medico ti aiuteranno a sentirti meglio.

Fonti

Gli articoli su StyleCraze sono supportati da informazioni verificate da documenti di ricerca accademici e sottoposti a revisione paritaria, organizzazioni rinomate, istituti di ricerca e associazioni mediche per garantire accuratezza e pertinenza. Leggi la nostra politica editoriale per saperne di più.

  1. Otite esterna https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK556055/
  2. Otite media acuta https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK470332/
  3. Otite esterna https://www.ncbi.nlm.nih.gov/labs/pmc/articles/PMC4466798/
  4. Valutazione dell’effetto di una miscela di alcol e acido acetico per la terapia dell’otomicosi https://www.researchgate.net/publication/229025251_Evaluating_the_effect_of_a_mixture_of_alcohol_and_acetic_acid_for_otomycosis_therapy
  5. Otite esterna: una guida pratica al trattamento e alla prevenzione https://www.aafp.org/afp/2001/0301/afp20010301p927.pdf
  6. Efficacia del lavaggio dell’orecchio con una soluzione di perossido di idrogeno al 3% (oxydol) per la scarica uditiva refrattaria correlata all’otite media infantile acuta https://www.researchgate.net/publication/316828523_Efficacy_of_ear_lavage_with_3_hydrogen_peroxide_solution_oxydol_for_refractory_aural_discharge_related_to_acute_infantile_otitis_media
  7. Studio dell’effetto sinergico di aglio e olio extravergine di oliva contro alcuni batteri dell’otite esterna e dell’otite media in vitro https://www.researchgate.net/publication/344463947_STUDY_OF_THE_SYNERGISM_EFFECT_OF_GARLIC_AND_EXTRA_VIRGIN_OLIVE_OIL_AGAINST_SOME_OTITIS_EXTERNA_AND_OTITIS_MEDIA_BATTERIA_IN_VITRO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here