Rimedi casalinghi per tigna – 10 modi per trattare i sintomi

0
9

Contrariamente a quanto suggerisce il nome, la tigna non è un verme. È una condizione della pelle causata da un fungo chiamato tinea. Questo fungo vive sui tessuti morti della pelle, delle unghie e dei capelli.

La tigna fa sì che la pelle sviluppi eruzioni cutanee circolari, rosse, squamose e pruriginose. Colpisce il cuoio capelluto, le gambe, le unghie dei piedi e le unghie. Le persone che condividono spogliatoi o piscine o hanno animali domestici corrono un rischio maggiore di contrarre l’infezione. Questa infezione è contagiosa e può diffondersi facilmente da persona a persona. Quindi, è importante trattare l’eruzione cutanea (es) e mantenere l’infezione sotto controllo.

In questo articolo, condivideremo alcuni rimedi casalinghi per trattare i sintomi. Scorri verso il basso per scoprire quali sono.

Rimedi casalinghi per sbarazzarsi di tigna

1. Aceto di mele

Aceto di mele

L’aceto di mele ha proprietà antimicotiche (1). Questi possono aiutare a combattere il fungo che causa l’infezione e aiutare il recupero dall’infezione.

Avrai bisogno
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • Batuffolo di cotone sterile
Cosa devi fare
  1. Diluire un cucchiaino di aceto di mele con un po’ d’acqua.
  2. Immergi un batuffolo di cotone nella soluzione e applicalo sulla zona interessata.
  3. Tieni il cotone in posizione usando un cerotto.
Quanto spesso dovresti farlo?

Fatelo circa 3-4 volte al giorno per una settimana.

2. Olio dell’albero del tè

L’olio dell’albero del tè contiene composti bioattivi che possiedono proprietà antimicotiche. È risultato efficace nel trattamento del tine pedis (2). Quindi, può anche aiutare a trattare i sintomi della tigna.

Avrai bisogno
  • Qualche goccia di olio di melaleuca
  • Tampone di cotone sterile
Cosa devi fare
  1. Diluire l’olio dell’albero del tè con un olio vettore come l’olio di mandorle dolci o l’olio di jojoba.
  2. Tamponare un batuffolo di cotone con la miscela di olio e applicarlo sulla zona interessata.
Quanto spesso dovresti farlo?

Ripeti questo alcune volte durante il giorno per 7-10 giorni.

3. Olio di cocco

L’olio di cocco ha proprietà antimicotiche e può aiutare nel trattamento di infezioni fungine come la Candida (3). Le sue proprietà emollienti possono anche lenire l’irritazione e il prurito che spesso accompagnano la tigna (4).

Avrai bisogno

Olio di cocco vergine

Cosa devi fare

Prendi dell’olio di cocco sulla punta delle dita e massaggialo delicatamente sulla zona interessata e lascialo acceso.

Quanto spesso dovresti farlo?

Applicare questo olio 3-4 volte al giorno fino a quando non guarisce.

4. Aglio

L’aglio è ricco di composti bioattivi come l’allicina e può essere usato per trattare la tigna. I composti mostrano proprietà antimicotiche che possono aiutare a lenire l’infezione e guarirla (5).

Avrai bisogno

3-4 spicchi d’aglio

Cosa devi fare
  1. Schiacciare gli spicchi d’aglio e strofinare la pasta sulla zona infetta.
  2. Lascialo agire per 10-15 minuti prima di lavarlo via.
Quanto spesso dovresti farlo?

Fallo ogni giorno fino a quando l’eruzione cutanea scompare.

5. Olio di origano

L’olio di origano mostra attività antimicotica (5). Quindi, può aiutare a sbarazzarsi dei funghi che causano infezioni e trattare i sintomi.

Avrai bisogno
  • 2-3 gocce di olio di origano
  • Olio vettore
Cosa devi fare
  1. Diluire alcune gocce di olio di origano con un olio vettore.
  2. Applicare questa miscela sulla zona interessata e lasciarla accesa.
Quanto spesso dovresti farlo?

Devi farlo almeno una volta al giorno fino a quando non sarà guarito.

6. Olio essenziale di eucalipto

L’olio essenziale di eucalipto mostra effetti fungistatici (6). La sua applicazione topica può aiutare a trattare l’infezione e lenire l’area interessata.

Avrai bisogno
  • 2-3 gocce di olio di eucalipto
  • Acqua
Cosa devi fare
  1. Prendere qualche goccia di olio di eucalipto e diluire con l’acqua.
  2. Tamponare la garza in questa soluzione e fissarla sulla zona interessata utilizzando un cerotto.
  3. Lascialo acceso durante la notte.
Quanto spesso dovresti farlo?

Ripeti ogni notte fino a quando l’area interessata non è guarita.

7. Olio essenziale di lavanda

L’olio essenziale di lavanda ha proprietà antimicotiche (7). Quindi, può rivelarsi un’opzione efficace per trattare la tigna e impedirne la diffusione.

Avrai bisogno
  • 3-4 gocce di olio essenziale di lavanda
  • Olio vettore
Cosa devi fare
  1. Prendi qualche goccia di olio di lavanda e diluiscilo con un olio vettore.
  2. Tamponalo su un batuffolo di cotone e applicalo sulla zona interessata.
Quanto spesso dovresti farlo?

Devi farlo almeno due volte al giorno.

8. Olio di Neem

L’applicazione topica di olio di neem può aiutare a curare la tigna. L’olio di Neem è arricchito con sostanze fitochimiche che mostrano proprietà fungicide (8).

Avrai bisogno

Qualche goccia di olio di neem

Cosa devi fare

Tamponare alcune gocce di olio di neem su un batuffolo di cotone e applicarlo sulla zona interessata.

Quanto spesso dovresti farlo?

È necessario applicare questo olio due volte al giorno per circa 7-10 giorni.

9. Curcuma

La curcuma mostra attività antimicotica contro diversi ceppi di dermatofiti (9). Questo può aiutare ad alleviare i sintomi dell’infezione da tigna e anche a prevenire ulteriori infezioni.

Avrai bisogno
  • ½ a 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • Qualche goccia d’acqua
Cosa devi fare
  1. Mescola la polvere di curcuma con un po’ d’acqua per ottenere una pasta densa.
  2. Applicare questa pasta sull’eruzione cutanea e lasciarla in posa per 15 minuti.
  3. Lavare accuratamente con acqua.
Quanto spesso dovresti farlo?

Applicare la pasta di curcuma due volte al giorno.

10. Gel di aloe vera

Gel di aloe vera

L’aloe vera è ben nota per le sue proprietà cicatrizzanti e antimicotiche (10). Questo lo rende il rimedio naturale perfetto per eliminare l’infezione da tigna e accelerare il recupero.

Avrai bisogno

Estratto di foglie di aloe

Cosa devi fare
  1. Estrarre il gel dalla foglia di aloe vera.
  2. Applicalo direttamente sull’area con l’infezione da tigna e lascia agire.
Quanto spesso dovresti farlo?

Puoi farlo 2-3 volte al giorno.

Questi metodi possono aiutarti a gestire e curare l’infezione da tigna a casa. Tuttavia, se le tue condizioni persistono o provi dolore, consulta il tuo medico per scoprire eventuali problemi dermatologici sottostanti.

Hai trovato qualcuno di questi rimedi utili per alleviare i sintomi della tigna? Condividi le tue esperienze con noi lasciando un commento nella casella sottostante.

Domande frequenti

Quanto tempo ci vuole per sbarazzarsi della tigna?

Di solito ci vogliono circa 2-4 settimane per trattare completamente un’infezione da tigna.

Come fermare la diffusione della tigna?

Puoi fermare la diffusione dell’infezione applicando un unguento antimicotico o utilizzando uno dei rimedi naturali sopra elencati.

La tigna è sempre pruriginosa?

La tigna può avere un aspetto rosso e crostoso. Una sensazione di prurito può accompagnare questa eruzione cutanea squamosa.

La tigna è contagiosa al tatto?

La tigna è abbastanza contagiosa e può diffondersi molto facilmente al tatto. Può anche diffondersi a risorse condivise da persone come asciugamani, spogliatoi, accessori, ecc.

Fonti

Gli articoli su StyleCraze sono supportati da informazioni verificate da documenti di ricerca accademici e peer-reviewed, organizzazioni rinomate, istituti di ricerca e associazioni mediche per garantire accuratezza e pertinenza. Consulta la nostra politica editoriale per ulteriori dettagli.
  • Aceto: usi medicinali ed effetto antiglicemico, Medscape General Medicine, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1785201/
  • Melaleuca alternifolia (Tea Tree) Oil: una rassegna di proprietà antimicrobiche e altre proprietà medicinali, recensioni di microbiologia clinica, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, istituti nazionali di salute. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1360273/
  • Proprietà antimicrobiche in vitro dell’olio di cocco sulle specie di Candida a Ibadan, Nigeria. Journal of Medicinal Food, National Library of Medicine degli Stati Uniti, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17651080
  • Nuovi effetti antibatterici ed emollienti degli oli di cocco e di oliva vergini nella dermatite atopica degli adulti, Dermatite, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, Istituti nazionali di salute.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19134433
  • Attività antimicotica dell’origano messicano (Lippia berlandieri Shauer), Journal of Food Protection, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16355848
  • Oli essenziali e attività antimicotica, prodotti farmaceutici, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, Istituti nazionali di salute.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5748643/
  • Attività biologiche dell’olio essenziale di lavanda, Phytotherapy Research, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12112282
  • Attività antimicotica di diversi estratti di foglie di neem e del nimonol contro alcuni importanti patogeni umani, Brazilian Journal of Microbiology, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/ PMC3768785/
  • Curcuma, la spezia d’oro, erboristeria: aspetti biomolecolari e clinici, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, Istituti nazionali di salute.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK92752/
  • ALOE VERA: UNA BREVE REVISIONE, Indian Journal of Dermatology, US National Library of Medicine, National Institutes of Health.https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2763764/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here