Quali sono le differenze tra olio di ricino e olio di cocco?

0
6

Che olio usi? Olio di ricino o olio di cocco? Ti sei mai chiesto per cosa è noto ciascuno di questi? Bene, entrambi hanno la loro serie di vantaggi significativi. A seconda dei problemi che hai e delle cure di cui hai bisogno, ciascuno dei due oli può essere utilizzato secondo le tue esigenze. Leggi su olio di ricino vs olio di cocco in questo post.

Ma qual è la differenza tra olio di ricino e olio di cocco? Entrambi hanno incredibili benefici per quanto riguarda la crescita e il mantenimento dei capelli. Ma entrambi questi oli hanno componenti diversi e quindi variano nelle loro qualità e nell’effetto che hanno sui capelli.

Olio di ricino vs olio di cocco

Quindi quali sono gli effetti dell’olio di cocco rispetto all’olio di ricino? Leggi per scoprirlo!

Proprietà dell’olio di ricino

Essendo di consistenza densa, l’olio di ricino viene spesso interpretato erroneamente per i suoi benefici sulla pelle e sui capelli. Ma con nostra grande sorpresa, è un meraviglioso rimedio naturale che favorisce l’ispessimento e la ricrescita dei capelli. Infatti, non solo per il cuoio capelluto, può essere utilizzato anche per sopracciglia e ciglia per renderle folte, lunghe e carnose in maniera facile e veloce. Ecco come accade:

  1. L’olio di ricino ha elevate quantità di acido ricinoleico, grazie al quale è di natura altamente antibatterica e antimicotica. Quindi, attacca i batteri e i funghi che risiedono nelle radici dei capelli e ne impedisce la crescita.
  1. Anche lo spessore dell’olio di ricino è un vantaggio in quanto impedisce ai capelli di cadere rivestendoli piacevolmente e aiutandoli a rimanere saldamente sulle radici.
  1. Ricco di acidi grassi omega 9, l’olio di ricino si rivela una fonte di nutrimento per i capelli, i follicoli piliferi e la pelle. Può penetrare in profondità nella pelle e nelle radici dei capelli e quindi li nutre finemente rendendoli più forti.
  1. Un altro vantaggio dell’olio di ricino per capelli è che rende i capelli lucidi e lucenti. Inoltre, se applicato regolarmente, può aiutare ad avere capelli lisci, facilmente gestibili e anche forti!
  1. L’olio di ricino deve essere usato con parsimonia perché anche una piccola quantità è molto densa e può diffondersi su una parte piuttosto importante del cuoio capelluto. Quindi, si dimostra anche abbastanza economico, dato il suo utilizzo e il prezzo che ha nei mercati.

Con tutte queste caratteristiche, l’olio di ricino è davvero l’olio dei sogni per tutti coloro che vorrebbero riconquistare i capelli persi o rendere i capelli più forti! Tuttavia, l’olio di cocco è anche un’opzione praticabile in questo contesto; Ecco come:

Proprietà dell’olio di cocco

Se l’olio di ricino serve a trattare i capelli per problemi come la caduta e la caduta dei capelli, l’olio di cocco è quell’olio che vorresti aggiungere al tuo normale regime di cura dei capelli. L’olio ha proprietà con le quali protegge il capello dalle condizioni ambientali e lo mantiene anche idratato a lungo. Con questo, aiuta anche a far crescere i capelli più lunghi e più forti in modo conveniente.

  1. L’olio di cocco è molto utile nel trattamento e nella prevenzione della forfora in quanto ha proprietà antimicotiche, antivirali e antibatteriche. Allo stesso tempo, previene anche problemi come i pidocchi e la caduta dei capelli poiché contiene vitamine E e K in quantità considerevoli.
  1. Il massaggio regolare con olio di cocco migliora la salute delle cuticole dei capelli e rinforza i follicoli piliferi, migliorando così la forza dei capelli. Inoltre, massaggiare i capelli con questo olio mantiene i capelli e il cuoio capelluto idratati e quindi li protegge dalla polvere e dall’inquinamento ambientale.
  1. L’olio di cocco è ricco di acido laurico, acido caprico e alcuni acidi grassi essenziali che forniscono proteine ​​ai capelli e quindi aiutano a mantenere la loro forza e prevengono la rottura e la caduta.
  1. Il massaggio con l’olio di cocco aumenta anche la circolazione del sangue nel cuoio capelluto e assicura un sano apporto di ossigeno ai capelli, rendendoli così più forti, morbidi e sani.
  1. Problemi come doppie punte, rottura dei capelli, capelli crespi/ruvidi vengono affrontati anche con l’uso regolare di olio di cocco.

Spero ti sia piaciuto il nostro post sull’olio di ricino contro l’olio di cocco. L’analisi di cui sopra dimostra che sia l’olio di ricino che l’olio di cocco sono prodotti meravigliosi per la cura dei capelli. Tuttavia, la scelta che fai tra questi dipende dal tipo di problema che vorresti affrontare. Se la sua perdita di capelli e i capelli riacquistano, allora vai per l’olio di ricino e se stiamo parlando della manutenzione regolare dei capelli, allora l’olio di cocco dovrebbe essere la tua scelta!

Articoli consigliati:

  • Olio d’oliva contro olio di canola: qual è il migliore?
  • Olio di girasole vs. Olio d’oliva: qual è il migliore?
  • Ingredienti dell’olio di ricino WishCare
  • Olio d’oliva contro olio di cocco: qual è il migliore?
  • Benefici dello spray repellente per zanzare Mamaearth

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here