spot_img
More
    spot_img
    HomeMondoQuali paesi hanno inviato aiuti a Gaza finora?

    Quali paesi hanno inviato aiuti a Gaza finora?

    -

    Due convogli di aiuti umanitari sono recentemente entrati a Gaza attraverso il valico di frontiera di Rafah durante i bombardamenti israeliani.

    Membri e volontari della Mezzaluna Rossa egiziana si riuniscono accanto a un camion che trasporta aiuti umanitari mentre attraversa il valico di Rafah dal lato egiziano.
    La Mezzaluna Rossa egiziana sta coordinando il trasferimento degli aiuti dal lato egiziano del valico di Rafah a Gaza [Stringer/Reuters]

    Due spedizioni di aiuti sono arrivate a Gaza durante il fine settimana, le prime da quando Israele ha iniziato a bombardare l’enclave palestinese in seguito all’attacco mortale di Hamas il 7 ottobre.

    L’enclave assediata, che ospita 2,3 milioni di persone, ha un disperato bisogno di aiuti umanitari dopo che Israele ha tagliato le forniture di cibo, carburante ed elettricità prima di lanciare una campagna di bombardamenti.

    Più di 4.600 palestinesi, più di un terzo dei quali bambini, sono stati uccisi negli incessanti bombardamenti. Israele afferma di prendere di mira i combattenti di Hamas che hanno ucciso più di 1.400 persone nell’attacco del 7 ottobre nel sud di Israele.

    Ecco cosa sappiamo degli aiuti umanitari inviati a Gaza:

    Quali paesi hanno inviato aiuti a Gaza?

    • Almeno otto aerei che trasportavano aiuti provenienti da Turchia, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Giordania e Tunisia sono atterrati all’aeroporto internazionale El Arish nella penisola egiziana del Sinai.
    • Domenica l’India ha inviato aiuti medici e in caso di calamità a El Arish.
    • Il Ruanda ha inviato a Gaza 16 tonnellate di aiuti umanitari.
    • L’Unione Europea vara un ponte aereo e triplica gli aiuti al territorio.
    • Tuttavia, alcuni paesi dell’UE – tra cui Germania, Danimarca e Svezia – hanno temporaneamente sospeso i loro aiuti a Gaza in risposta agli attacchi di Hamas.
    Interactive_Rafah_crossing_humanitarian corridor_Oct21-1697883385
    (Al Jazeera)

    Quanti camion sono entrati a Gaza finora?

    • Il primo convoglio di 20 camion è passato dall’Egitto a Gaza sabato, e il secondo è arrivato il giorno dopo.
    • Più di 200 camion che trasportano circa 3.000 tonnellate di aiuti sono stati posizionati vicino al valico sul lato egiziano in attesa dell’approvazione israeliana per entrare a Gaza.
    • Jeremy Hopkins, rappresentante dell’UNICEF in Egitto, ha affermato che questo non è sufficiente a coprire i bisogni della popolazione di Gaza e che invece dovrebbero circolare “almeno 100, 200 camion al giorno”.
    • Più di un milione di persone sono state sfollate e decine di migliaia sono rimaste ferite e necessitano di cure mediche urgenti oltre alle persone che necessitano di cibo e altri beni di prima necessità.

    Quali aiuti vengono inviati a Gaza?

    • I convogli umanitari trasportavano forniture mediche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), come medicazioni, anestetici e antidolorifici.
    • I camion contenevano anche cibo, tra cui scatolette di tonno, concentrato di pomodoro e farina di frumento.
    • Hanno anche trasportato acqua potabile in bottiglia. Il primo convoglio aveva acqua sufficiente per 27.000 persone per un giorno, mentre il secondo ne aveva abbastanza per 22.000 persone per un giorno.

    Di quali altri aiuti ha bisogno Gaza?

    • L’ufficio umanitario delle Nazioni Unite ha affermato che il volume degli aiuti arrivati ​​finora rappresenta solo il 4% della media giornaliera necessaria prima delle ostilità e una frazione di ciò che è ora necessario quando le scorte di cibo, acqua, medicinali e carburante si stanno esaurendo.
    • Gli aiuti inviati a Gaza non includono il carburante, che è fondamentale, secondo i gruppi umanitari.
    • I medici dell’unico ospedale oncologico di Gaza hanno avvertito che stanno pericolosamente esaurendo il carburante e potrebbero essere costretti a chiudere.

    Il confine tra Gaza e l’Egitto è aperto?

    • Gli aiuti sono entrati attraverso il valico di frontiera di Rafah tra Egitto e Gaza, che è stato aperto per consentire l’ingresso di una piccola quantità di aiuti a Gaza.
    • I rifornimenti che arrivano a Gaza attraverso Rafah necessitano dell’approvazione israeliana.
    • Israele ha affermato che non impedirà agli aiuti umanitari di entrare a Gaza attraverso l’Egitto dopo le pressioni dei suoi alleati internazionali per allentare l’assedio di 10 giorni sul territorio palestinese.
    • I camion aspettano fuori dal confine, così potranno entrare a Gaza alla prossima apertura del confine.
    • Hopkins ha affermato che il confine deve essere aperto su base continuativa.

    Related articles

    Stay Connected

    0FansLike
    0FollowersFollow
    0FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe
    spot_img

    Latest posts