Olio di cocco per la stitichezza: il miglior lassativo naturale

0
6

Soffri di stitichezza che non migliora nemmeno dopo aver masticato decine di banane e bevuto litri di acqua tiepida? Ci sono alcune condizioni di salute tipiche che non possono essere definite una malattia, ma causano notevoli disagi e portano a complicazioni. Un primo esempio è la stitichezza.

Sapevi che l’olio di cocco può aiutare a curare la stitichezza? Bene, lo fa. Continua a leggere per saperne di più!

In questo articolo

Come si verifica la stitichezza?

In effetti, qualsiasi cibo che mangi subisce un processo nel tratto digestivo e nel fegato e viene infine espulso. Il corpo umano ha un processo naturale di escrezione, ma a volte si prolunga e si interrompe, e questo porta alla stitichezza. Le feci, se depositate a lungo nell’intestino crasso, si induriscono. Questo rende più difficile per i muscoli intestinali spingerlo fuori attraverso il retto.

Perché si verifica la stitichezza?

La stitichezza può essere causata da una serie di fattori. Questi includono:

  • Cattive abitudini alimentari (mancanza di fibre nella dieta e consumo eccessivo di cibo spazzatura)
  • Mancanza di un’adeguata assunzione di acqua e liquidi
  • Assunzione di alcuni farmaci
  • Mancanza di attività e uno stile di vita sedentario
  • Mangiare latticini in grandi quantità
  • Gravidanza
  • Depressione

A volte, una combinazione di questi fattori può anche portare a un movimento intestinale irregolare, sia nei bambini che negli adulti (1).

Opzioni di trattamento per la stitichezza

Ci sono molte opzioni che puoi usare per sbarazzarti della stitichezza. Ci sono così tanti farmaci da banco e lassativi che puoi usare (2). Tuttavia, è prudente ricorrere a rimedi naturali. Puoi scegliere tra trattamenti naturali selezionati per alleviare la stitichezza. Questo riduce il rischio di effetti collaterali. A questo proposito, l’olio di cocco si presenta come una potente soluzione per il trattamento della stitichezza.

Olio di cocco per costipazione

L’olio di cocco fa bene alla stitichezza? L’olio di cocco è tra i migliori lassativi naturali che puoi scegliere per ottenere sollievo dalla stitichezza. L’olio derivato dal cocco è di natura fibrosa e aiuta il metabolismo nel corpo umano. L’aggiunta di olio di cocco ai pasti può aiutare a risolvere i movimenti intestinali irregolari.

L’olio di cocco, nella sua forma più pura, contiene acidi grassi a catena media, che svolgono un ruolo fondamentale nell’alleviare i movimenti intestinali. Questi MCFA aumentano l’energia delle cellule intestinali e questo accelera il metabolismo (3). Aiuta anche ad ammorbidire le feci. L’uso dell’olio di cocco risolve i casi di stitichezza occasionale e cronica, come è stato riscontrato.

Devi anche considerare il fatto che mangiare carne di cocco e consumare l’olio è anche benefico per la salute generale. Aiuta il processo di digestione e rende anche la pelle radiosa. L’olio di cocco è abbastanza conveniente ed è disponibile tutto l’anno.

Il dosaggio ideale

Come prendere l’olio di cocco per la stitichezza? Inizialmente, puoi introdurre una piccola quantità di olio di cocco nei tuoi pasti ogni giorno per alleviare la stitichezza. Idealmente, puoi aggiungere mezzo cucchiaio di olio sia a pranzo che a cena. Questo dovrebbe andare bene per i principianti. Se il risultato è tollerabile, puoi aggiungere gradualmente più olio al cibo. Le persone con casi di stitichezza ricorrente possono aggiungere 1 cucchiaio di olio di cocco agli alimenti due o tre volte al giorno. Tuttavia, non aggiungere una grande quantità di olio agli alimenti.

Modi per aggiungere olio di cocco agli alimenti

Esistono diversi modi per aggiungere olio di cocco ai tuoi alimenti:

  • Puoi aggiungere olio di cocco ai frullati fatti in casa. Può anche essere aggiunto a una varietà di succhi di frutta.
  • Puoi cospargere un po’ di olio di cocco sulle insalate a colazione.
  • Questo olio può essere aggiunto anche a zuppe calde, stufati e curry prima di mangiare.
  • Puoi mescolare dell’olio di cocco al posto del burro o della margarina mentre prepari i prodotti da forno a casa. Si può aggiungere all’impasto mentre si preparano vari tipi di pane o dolci.

Usare il cocco in altri modi per alleviare la stitichezza

Puoi usare altre parti di una noce di cocco, oltre al suo olio, per alleviare la stitichezza.

1. Carne di cocco

La carne di cocco è deliziosa. Può essere consumato crudo o preparato in vari piatti (4). È anche una buona fonte di fibre naturali. Se la tua dieta è carente di fibre e questo porta all’insorgenza di movimenti intestinali irregolari, mangiare carne di cocco è una soluzione. La polpa può essere morbida o semidura in base all’età del frutto. La fibra presente nella polpa di cocco assorbe l’acqua e aiuta a rendere le feci più morbide, facendole così passare facilmente attraverso l’intestino e riducendo al minimo le possibilità di stitichezza.

2. Latte di cocco

Prodotto estraendo la polpa di cocco, il latte di cocco ha un sapore delizioso. Utilizzato principalmente per scopi culinari, può essere utilizzato anche per risolvere problemi di stitichezza. Contiene anche fibre che possono aiutare ad alleviare i problemi con il movimento intestinale.

3. Acqua di cocco

L’acqua di cocco ha un ottimo sapore e può aiutare ad alleviare la stitichezza. Offre anche molti altri benefici per la salute (5). Tuttavia, bere acqua di cocco in eccesso può portare alla diarrea. Quindi, tienilo a mente.

Punti da tenere a mente

Ci sono alcune cose che dovresti tenere a mente quando usi l’olio di cocco per trattare i problemi con il movimento intestinale.

1. Dieta e stile di vita sani

Sebbene l’assunzione di olio di cocco e altre parti del frutto possa aiutarti a superare i problemi di stitichezza, devi adottare anche una dieta e uno stile di vita sani. Puoi tenere a bada la stitichezza riducendo l’assunzione di cibi a basso contenuto di fibre. Puoi aumentare l’effetto lassativo dell’olio di cocco mangiando altri cibi a base di fibre. Anche fare esercizio fisico regolarmente e bere molta acqua può aiutarti in questo senso.

2. Olio di cocco vergine

Al giorno d’oggi puoi trovare l’olio di cocco in varie forme sul mercato. L’uso di qualsiasi tipo di olio di cocco potrebbe non portare il risultato desiderato nell’affrontare i problemi di movimento intestinale. Ad esempio, le varianti raffinate e profumate non sono ideali per essere utilizzate in questo contesto. L’olio di cocco raffinato contiene poca o nessuna fibra. Dovresti optare per l’olio di cocco vergine non profumato ricco di fibre.

3. Evitare il sovradosaggio

È necessario ricordare che ogni persona ha esigenze nutrizionali diverse e la costituzione non è mai la stessa. Questo è il motivo per cui il dosaggio dell’olio di cocco al giorno non è lo stesso per due persone qualsiasi, la maggior parte delle volte. Il sovradosaggio può portare a sintomi simili alla diarrea.

Precauzioni da prendere per i bambini

Generalmente, i bambini possono digerire l’olio di cocco se somministrato con gli alimenti. Tuttavia, è prudente consultare un medico prima di somministrare olio di cocco internamente a un bambino che soffre di stitichezza periodica o ricorrente. La stessa cosa si può dire dei neonati.

Perché il consumo di olio di cocco e dei suoi prodotti può essere problematico a volte?

Mentre gli acidi grassi a catena media presenti nell’olio di cocco vergine e nei prodotti a base di cocco aiutano a risolvere la stitichezza, in alcuni casi anche il consumo di cocco può essere problematico. Questo perché il cocco contiene alcune sostanze che possono causare problemi digestivi in ​​determinate situazioni. Gli effetti collaterali includono gonfiore, dolore addominale, crampi e diarrea. Tuttavia, questi casi non sono molto diffusi.

1. Malassorbimento di fruttosio

Gli individui con malassorbimento di fruttosio possono incontrare problemi dopo aver mangiato cocco. Mentre l’olio di cocco non ha fruttosio, altri prodotti a base di cocco lo fanno. Se hai un malassorbimento del fruttosio, mangiare polpa di cocco o consumare latte di cocco può portare a gonfiore e dolore addominale. Un’indicazione di questa condizione è la difficoltà a digerire miele, pere, asparagi e sciroppo di mais corretto con fruttosio.

2. Fruttani

Gli alimenti a base di cocco contengono anche fruttani, che sono carboidrati fermentabili a catena corta. Questi portano a problemi gastrointestinali. I prodotti a base di cocco, ad eccezione dell’olio di cocco, contengono questo composto. Se sei intollerante ai fruttani, è probabile che avrai problemi a digerire cibi come grano, cavoletti di Bruxelles, aglio e cipolle.

3. Salicilati e ammine

Queste sono sostanze chimiche alimentari presenti in alcuni alimenti a base di cocco e olio di cocco. Questi possono aprire la strada a problemi digestivi a volte.

Pochi cucchiaini di olio di cocco sono tutto ciò di cui hai bisogno per uno stile di vita più sano. Prova questo rimedio oggi e condividi la tua esperienza con noi commentando nel riquadro qui sotto!

Articoli consigliati

  • L’olio di cocco è sicuro per l’abbronzatura?
  • Come usare l’olio di cocco per ridurre la cellulite?
  • Olio di cocco Shalimar
  • L’olio di cocco è un rimedio efficace per curare la candida?
  • Patanjali Divya Arshkalp Vati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here