Microdermoabrasione per cicatrici da acne: tutto ciò che devi sapere Trattamento laser per cicatrici da acne: come funziona, tipi, efficacia e altro

0
9

L’acne spesso lascia cicatrici dopo un’eruzione cutanea. Le cicatrici diventano più evidenti con l’età poiché la pelle inizia a perdere la sua elasticità. L’esposizione al sole aumenta i danni alla pelle, peggiorando così l’aspetto delle cicatrici da acne.

La microdermoabrasione è una procedura specializzata per la cura della pelle che viene utilizzata per trattare le cicatrici da acne. Il dermatologo utilizza un piccolo dispositivo per rimuovere lo strato superficiale della pelle e rivelare la pelle liscia, elastica e tonica sottostante.

Continua a leggere per scoprire tutto sulla microdermoabrasione – i suoi benefici, la procedura, i potenziali effetti collaterali e i costi – e quanto sia efficace nel ridurre le cicatrici da acne.

In questo articolo

Che cos’è la microdermoabrasione?

La microdermoabrasione è un popolare trattamento di esfoliazione della pelle. È indolore e non invasivo. Sebbene l’area comune per questa tecnica sia il viso, puoi anche ottenere microdermoabrasione sul collo, sul petto, sulla schiena e sulle mani.

Per questa procedura, il dermatologo utilizza uno strumento portatile per esfoliare la pelle. A differenza di altre forme di tecniche esfolianti, come i peeling chimici, il laser resurfacing e la dermoabrasione, la microdermoabrasione colpisce solo la pelle superficiale (1). Questo lo rende l’opzione migliore per il trattamento dei primi danni del sole, linee sottili, rughe, macchie dell’età e cicatrici da acne.

Poiché il dermatologo utilizza una punta abrasiva fine combinata con l’aspirazione a vuoto, non sono necessari aghi e anestetici per la procedura. Il recupero è anche più rapido rispetto ad altri metodi esfolianti.

Vediamo quale effetto ha la microdermoabrasione sulla pelle.

Qual è l’effetto della microdermoabrasione sulla pelle?

Spesso i danni del sole, l’invecchiamento e l’inquinamento seccano lo strato esterno della pelle e causano scolorimento e consistenza ruvida. La microdermoabrasione esfolia la pelle per darti un tono e una consistenza uniformi. Si sostiene che anche una singola sessione di trattamento fornisca risultati visibili.

Per molte persone, attenua anche l’aspetto di linee sottili e rughe. Riduce anche la dimensione dei pori e controlla l’untuosità (1). Di seguito sono elencati gli effetti che ha su diverse condizioni della pelle:

1. Effetto sull’acne

La microdermoabrasione funziona meglio su cicatrici da acne depresse che si trovano piatte sulla pelle. Non aiuta a migliorare le cicatrici da acne profonde ed estese (2), (3).

Quando la pelle viene esfoliata, innesca il processo di guarigione della pelle. Successivamente, la pelle produce più collagene e si rimodella per diventare più liscia. Trattamenti multipli possono anche ridurre le macchie scure causate da sfoghi cutanei. Trattamenti ripetuti possono anche ridurre i comedoni nell’acne lieve.

Non è consigliabile sottoporsi alla microdermoabrasione se si soffre di acne grave o di un episodio acuto di breakout poiché può esacerbare la condizione. Consulta il tuo dermatologo per un trattamento alternativo. Puoi anche aspettare che l’infiammazione si risolva e l’acne scompaia prima di optare per la microdermoabrasione.

2. Effetto sul melasma

Il melasma è un problema comune della pelle che provoca la comparsa di macchie scure sulla pelle. Il trattamento con microdermoabrasione può aiutare in tali problemi di pigmentazione della pelle (4). Di solito ti viene chiesto di sottoporti a sessioni una volta ogni quindici giorni o al mese. Se usato in combinazione con peeling all’acido glicolico, idrochinone al 4% e creme solari regolari, può dare risultati positivi. L’unico inconveniente è che non è una soluzione permanente.

3. Effetto sulla cheratosi pilaris

La cheratosi pilaris (nota anche come cheratosi follicolare) è una condizione della pelle innocua in cui la pelle produce una proteina di cheratina in eccesso che blocca i follicoli piliferi. I follicoli bloccati portano a un aspetto ruvido e irregolare sulla pelle. Questi dossi compaiono sulla parte superiore delle braccia, sulle cosce, sulle guance o sui glutei e non fanno male o prudono (5).

La microdermoabrasione può aiutare a migliorare temporaneamente l’aspetto della pelle affetta da cheratosi pilaris. Gli esperti della pelle raccomandano spesso questo trattamento in combinazione con una lozione all’acido lattico e un peeling all’acido glicolico. Tuttavia, la condizione può ripresentarsi nonostante il trattamento.

Ora, diamo un’occhiata a quante sessioni di microdermoabrasione sono necessarie per ridurre le cicatrici da acne.

Di quante sessioni di microdermoabrasione hai bisogno?

In media, le cellule della tua pelle si rigenerano ogni 30 giorni. Ciò significa che gli effetti di un trattamento di microdermoabrasione sulla pelle sono temporanei. Per benefici continui, potresti aver bisogno di più sessioni ogni due o quattro settimane.

Il numero di sessioni richieste da una persona dipenderà dalle condizioni della pelle, dall’entità del danno cutaneo e delle cicatrici da acne e dalla capacità di guarigione. A causa del beneficio cumulativo dei trattamenti di microdermoabrasione, possono essere necessarie più sessioni distribuite su intervalli regolari (bisettimanali o mensili). A seconda delle cicatrici dell’acne, potrebbero essere necessarie circa 5-12 sessioni. Più sessioni più protezione solare e idratazione possono produrre risultati ottimali per darti una carnagione sana e luminosa.

Continua a leggere per imparare tutto sulla procedura di microdermoabrasione.

Procedura per la microdermoabrasione

1. Preparazione per il trattamento

È possibile ottenere la microdermoabrasione presso la spa o presso la clinica di un dermatologo. Assicurati di rimuovere ogni traccia di trucco o olio dalla pelle prima del trattamento. Avrai anche bisogno di una protezione per gli occhi: cuscinetti per gli occhi o occhiali.

Durante il trattamento, la pelle ha bisogno di una certa tensione per ottenere un’efficace abrasione e vuoto. L’esperto per la cura della pelle allungherà la pelle e sposterà il manipolo su di essa con continui passaggi lisci. In genere, vengono eseguiti un paio di passaggi su un’area.

La tua pelle diventerà leggermente rosata durante il trattamento, che è una risposta attesa. Il colore rosa di solito svanisce entro poche ore.

2. Trattamento dopo la cura

Noterai che la tua pelle sarà un po’ secca dopo il trattamento. Continua ad applicare la crema idratante poiché può essere un effetto di esfoliazione. Potresti anche provare una lieve sensazione di scottatura solare e una maggiore fotosensibilità per alcuni giorni dopo il trattamento (1). Applicare regolarmente la protezione solare per prevenire i danni del sole.

Di seguito sono riportati alcuni altri suggerimenti per la cura della microdermoabrasione dopo la cura:

  • Se necessario, usa creme antinfiammatorie o impacchi freddi.
  • Usa un detergente delicato.
  • Evita di stuzzicare la tua nuova pelle.
  • Evitare prodotti a base di acido glicolico, beta idrossiacido, retinolo e perossido di benzoile per alcuni giorni dopo il trattamento.
  • Evitare l’applicazione di prodotti a base di retinoidi prescritti per almeno una settimana dopo il trattamento.

Il trattamento stimola la produzione di collagene per ringiovanire la pelle. Aiuta a ridurre le macchie scure, le rughe dell’età e le cicatrici per rendere la pelle più morbida e levigata. Tuttavia, gli effetti possono essere moderati e richiedere trattamenti ripetuti.

Quanto costa?

La microdermoabrasione è più una procedura cosmetica e non è coperta da assicurazione. Se stai ricevendo la procedura, potresti voler consultare il tuo dermatologo o specialista per la cura della pelle per il costo. In media, una sessione può costare circa $ 100. Poiché l’effetto di una singola sessione è minimo, saranno necessarie più sessioni di questo tipo.

Ora, rispondiamo alla domanda più importante.

La microdermoabrasione è per tutti?

La microdermoabrasione non è adatta a tutti. Se hai un’infiammazione acuta o un’eruzione attiva, la microdermoabrasione può esacerbare la condizione. Inoltre, se hai cicatrici da acne estese che si diffondono oltre gli strati intermedi della pelle, sarà inefficace (1).

Inoltre, dovresti evitare la procedura se hai:

  • Tagli aperti e ferite sulla pelle
  • Condizioni della pelle come eczema, rosacea, ecc.
  • Tumori della pelle e cisti
  • Infezioni virali come herpes simplex, virus varicella-zoster, papillomavirus umano e impetigine
  • Stai assumendo farmaci a base di isotretinoina per i tuoi problemi di acne

Se rientri in una di queste categorie, puoi controllare i trattamenti alternativi nella sezione successiva.

Alternative alla microdermoabrasione per le cicatrici da acne

In alcune condizioni, la microdermoabrasione può essere inefficace sulle cicatrici da acne. Puoi invece provare le seguenti alternative (3):

  • Dermoabrasione, poiché è più invasiva e può colpire gli strati più profondi della pelle
  • Peeling chimici
  • Rifacimento laser
  • Microneedling
  • crioterapia
  • Iniezioni di steroidi
  • Rimozione chirurgica delle lesioni cutanee

È consigliabile consultare il proprio specialista della pelle per guidarti. In alcuni casi, una combinazione di questi trattamenti può fornire un sollievo migliore e risultati duraturi rispetto alla microdermoabrasione.

Infine, diamo un’occhiata ai limiti e agli effetti collaterali della microdermoabrasione.

Limitazioni e potenziali effetti collaterali della microdermoabrasione

La natura non invasiva della microdermoabrasione assicura che il recupero sia rapido con effetti collaterali minimi. È una procedura relativamente sicura.

I potenziali svantaggi sono i limiti dell’utilizzo di questo trattamento:

  • Prende di mira solo lo strato superficiale della tua pelle.
  • È inefficace quando le lesioni oi danni della pelle si estendono negli strati più profondi.

I potenziali effetti collaterali della microdermoabrasione includono (1):

  • Leggera tensione della pelle
  • Rossore/rosato sulla zona trattata (spesso si risolve da solo)
  • Lividi sulla pelle
  • Fotosensibilità
  • Iperpigmentazione post-infiammatoria (PIH)
  • Abrasioni cutanee
  • Microsanguinamento
  • Linee rosse e motivi filiformi sulla pelle a causa di piccole lesioni dei vasi sanguigni

Porta via

La microdermoabrasione è un trattamento non invasivo e indolore per rimuovere lo strato più superficiale della pelle. È buono per il trattamento di cicatrici da acne lievi. Sebbene vedrai alcuni risultati con una sessione, sono necessarie più sessioni per un miglioramento duraturo della pelle. Dovrai seguire alcuni consigli per la cura della pelle prima e dopo il trattamento per ottenere risultati ottimali.

Domande frequenti

La microdermoabrasione può peggiorare le cicatrici da acne?

La microdermoabrasione è inefficace su cicatrici da acne profonde ed estese. Può anche peggiorare le cicatrici da acne ipertrofiche o cheloidi.

Cosa è meglio – microdermoabrasione o peeling chimico – per l’acne?

Le sessioni di microdermoabrasione possono sbiadire le cicatrici superficiali causate dall’acne. Può causare irritazione e abrasione della pelle se si dispone di un’acne attiva. I peeling chimici in tali condizioni si dimostreranno efficaci. L’acido salicilato nei peeling chimici previene futuri sblocchi mentre esfolia la pelle.

Fonti

Articoli consigliati

  • 11 migliori macchine per il viso Hydra Peel
  • Dermalinfusion viso: cos’è e come funziona?
  • Come sbarazzarsi dei segni di butteratura? È possibile liberarsene?
  • Trattamento laser per cicatrici da acne: come funziona, tipi, efficacia e altro
  • Stylecraze ha linee guida rigorose per l’approvvigionamento e si basa su studi sottoposti a revisione paritaria, istituti di ricerca accademici e associazioni mediche. Evitiamo di utilizzare riferimenti terziari. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e aggiornati leggendo la nostra politica editoriale.
    1. Microdermoabrasionehttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK535383/
    2. Trattamenti efficaci delle cicatrici da acne atroficahttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4445894/
    3. Una revisione sistematica dei trattamenti per le cicatrici da acne. Parte 1: Tecniche non basate sull’energiahttps://journals.sagepub.com/doi/10.1177/2059513117695312
    4. melasmahttps://www.asds.net/skin-experts/skin-conditions/melasma
    5. Cheratosi Pilaris: diagnosi e trattamentohttps://www.aad.org/public/diseases/az/keratosis-pilaris-treatment

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here