L’ammiraglia russa Moskva “seriamente danneggiata” dall’esplosione

0
11

La Russia afferma che i danni causati dall’esplosione di munizioni “a seguito di un incendio”, l’Ucraina afferma di aver preso di mira la nave con attacchi missilistici.

La Moscova acquisì notorietà all’inizio della guerra quando invitò le truppe di confine ucraine a difendere la strategica isola dei serpenti ad arrendersi [File: Yoruk Isik/Reuteres]

L’ammiraglia russa del Mar Nero che guida l’assalto navale all’Ucraina è stata “seriamente danneggiata” da un’esplosione che un funzionario ucraino ha affermato essere il risultato di un attacco missilistico.

Il danno all’incrociatore missilistico Moskva è stato causato dall’esplosione di munizioni “a seguito di un incendio”, ha affermato giovedì il ministero della Difesa russo, secondo quanto riferito dai media statali, aggiungendo che la causa dell’incendio è in corso di indagine.

Il governatore di Odesa ha detto che le forze ucraine hanno colpito la nave con attacchi missilistici, mentre il consigliere presidenziale Oleksiy Arestovych ha detto che “non capiamo cosa sia successo”.

L’equipaggio è stato evacuato, ha detto il ministero della Difesa russo, ma “la nave è stata gravemente danneggiata”.

La Moskva è la seconda grande nave nota per aver subito gravi danni dall’inizio della guerra. Il mese scorso l’Ucraina ha dichiarato di aver distrutto una nave di supporto allo sbarco, l’Orsk, sul Mar d’Azov più piccolo.

La flotta di Mosca del Mar Nero sta bloccando Mariupol e al largo di Odesa, e le sue navi sono state usate per bombardare le città costiere.

La Moskva ottenne notorietà all’inizio della guerra quando invitò le truppe di confine ucraine che difendevano la strategica isola dei serpenti ad arrendersi, solo per essere rifiutata con aria di sfida.

In precedenza era stato schierato nel conflitto siriano dove fungeva da protezione navale per la base aerea di Hmeimim delle forze russe.

Con la guerra che è entrata nella sua settima settimana, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato un pacchetto di aiuti militari da 800 milioni di dollari per l’Ucraina che includeva elicotteri e mezzi corazzati per il trasporto di personale.

E i pubblici ministeri internazionali hanno affermato che il conflitto ha trasformato l’Ucraina in una “scena del crimine”, suggerendo che i responsabili potrebbero un giorno essere perseguiti.

Avendo inizialmente previsto di superare rapidamente il suo vicino, la Russia ha affrontato una feroce resistenza, portando Mosca mercoledì a minacciare di colpire i centri di comando a Kiev se l’Ucraina continua a lanciare attacchi sul suolo russo.

L’avvertimento ha scatenato l’allarme a Kiev, che aveva avuto una tregua dopo che le forze russe si erano ritirate dalla regione dopo aver fallito nel mettere al sicuro la capitale.

Si credeva che Mosca stesse rifocalizzando i suoi obiettivi di guerra nel sud e nell’est del paese, con le autorità ucraine che avvertivano di nuovi sanguinosi scontri in arrivo nella regione orientale del Donbas.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here