Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi L'allattamento al seno dovrebbe essere così doloroso? Più altri problemi infermieristici comuni

L'allattamento al seno dovrebbe essere così doloroso? Più altri problemi infermieristici comuni

0
24

Se acquisti qualcosa tramite un link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Come funziona

Dicono che non dovresti piangere sul latte versato … a meno che non si tratti di latte materno versato, giusto? Quella roba è liquida oro.

Anche se potresti non aver versato latte materno, probabilmente hai versato qualche lacrima durante il processo di allattamento. Non sei solo – e non sei certo il primo a chiedersi se l'allattamento al seno debba essere questo dang difficile e se sarà mai più facile.

Diamo un'occhiata ad alcune frustrazioni comuni che potresti avere sull'allattamento al seno – e no, esprimere le tue frustrazioni non significa che ami il tuo prezioso piccolo almeno. Significa solo che sei nel posto giusto per chiedere aiuto.

1. L'allattamento al seno può essere doloroso

Ci sono molti potenziali cause di dolore durante l'allattamento al seno, dalla scarsa chiusura alla mastite. Quindi è normale? Non nel senso che non dovresti farlo controllare. Ma ciò è Comune.

Se avverti dolore durante l'allattamento, può essere utile frequentare un gruppo di supporto per l'allattamento o visitare un consulente per l'allattamento che può aiutare con il latch e identificare altri possibili problemi e soluzioni per il tuo dolore.

Se hai la febbre, hai un nodulo duro o stai mostrando segni di infezione, consulta il tuo medico. Possono diagnosticare eventuali malattie e fornire farmaci se necessario.

2. Le lotte deludenti sono reali

La delusione è un riflesso normale che rilascia il latte dal seno. Alcune donne scoprono di avere un riflesso deludente molto forte, mentre altre trovano che lottano per deludere il loro latte.

Se hai una delusione più forte, l'uso di una posizione rilassata durante l'allattamento può aiutare a rallentare il flusso di latte. (Bonus – quale nuovo genitore non lo fa vuoi cogliere ogni occasione per reclinarti?)

Inoltre, l'uso di un Haakaa o di un altro dispositivo di conservazione del latte sul seno non attualmente in allattamento può significare che è possibile conservare il latte senza pompare altre volte.

D'altra parte, se stai lottando per ottenere delusione durante l'utilizzo di una pompa, prova a guardare le foto del tuo bambino o fai un massaggio e un sonno extra, se possibile. Tutto ciò che ti rilassa e sente l'amore farà fluire anche il tuo latte!

3. Una linguetta può rendere il bloccaggio una sfida, ma ancora possibile

Un legame di lingua (pensa alla fascia di tessuti sotto la lingua) potrebbe limitare la capacità della lingua del tuo bambino di muoversi e ottenere quel fermo perfetto. In questo caso, è importante parlare con un consulente per l'allattamento e il medico.

Il consulente per l'allattamento potrebbe essere in grado di aiutarti a trovare posizioni di allattamento che funzionano per te e tuo figlio. Il medico può essere in grado di rimuovere il laccio della lingua o aiutare a sviluppare un piano per integrare l'assunzione di cibo del bambino mentre lavori con il consulente per l'allattamento sul bloccaggio.

4. Capezzoli doloranti? Un consulente per l'allattamento può aiutare anche in questo

Proprio come il dolore al seno, ci sono molte potenziali ragioni per i capezzoli doloranti dal povero laccio al mughetto a un reggiseno stretto che sfrega (ricorda che le ragazze sono cresciute!).

Se hai i capezzoli doloranti, considera di incontrare un consulente per l'allattamento per discutere del dolore ai capezzoli. Puoi anche provare un po 'di latte materno o balsamo per capezzoli sui capezzoli dopo aver nutrito le sessioni nel frattempo.

5. Il fermo perfetto richiede tempo

È importante ricordare che l'allattamento al seno è un'abilità appresa per la mamma e bambino! Roma non è stata costruita in un giorno e neanche il fermo perfetto è sempre immediato.

Ottenere il fermo giusto può richiedere pazienza, pratica e la giusta posizione. Senza il fermo giusto, l'allattamento al seno può essere doloroso e il latte potrebbe non trasferirsi bene.

Se riscontri problemi nell'ottenere una chiusura senza dolore, considera di cercare un gruppo di supporto per l'allattamento al seno locale o di contattare un consulente per l'allattamento. Il tuo corpo e il tuo bambino ti ringrazieranno!

6. Le perdite non dovrebbero essere motivo di imbarazzo

La perdita di latte è un risultato comune del processo di delusione e potresti pensare che non sia una buona idea se accade in pubblico. Quindi, come puoi limitare questo?

La delusione può essere causata da uno sfregamento del seno sul seno, dal volume del latte che aumenta nelle prime settimane o addirittura da un periodo più lungo del solito tra le poppate. Trovare un reggiseno comodo può aiutare e potrebbe essere necessario pompare tra le poppate.

Ma se ti ritrovi a perdere, non preoccuparti: puoi attraversare rapidamente le braccia sul petto, esercitando una leggera pressione sulla zona del seno. Un'altra opzione è quella di inserire le imbottiture per il seno nel reggiseno per assorbire il latte in più. (E credici quando diciamo che ciò accade alla maggior parte delle mamme che allattano in occasioni e non è motivo di vergogna.)

7. Una chiave per l'offerta è la domanda

Uno dei motivi principali della scarsa disponibilità di latte è che il latte non viene drenato dal seno abbastanza spesso. I seni producono latte secondo una teoria della domanda e dell'offerta, quindi più spesso il tuo bambino o la tua pompa richiede il latte, più il tuo seno fornirà!

Per assicurarti che il seno si prosciughi, puoi pompare dopo aver allattato il tuo bambino o aggiungere sessioni di pompaggio extra alla tua giornata se stai esclusivamente pompando. Sappiamo che il pompaggio extra potrebbe non essere quello che volevi sentire, ma i tuoi sforzi saranno premiati.

8. La mastite richiede l'assistenza di un medico

La mastite è un'infezione del seno che si sviluppa frequentemente quando i dotti del latte si intasano, cioè quando il latte rimane nel seno per un periodo prolungato. Può anche verificarsi se i batteri entrano attraverso fessure o piaghe sul seno.

Il rossore e il forte gonfiore al seno insieme alla febbre sono indicatori che potresti avere mastite o un altro tipo di infezione al seno. Consulta il tuo medico se sviluppi questi sintomi, perché potresti aver bisogno di antibiotici per essere di nuovo come nuovo.

9. Il tordo può passare dal bambino alla mamma (e viceversa)

Puoi anche ottenere il mughetto – un'infezione da lievito – sulla regione del seno e del capezzolo durante l'allattamento. I sintomi includono dolore, prurito e pelle bianca o lucente intorno al seno e all'area del capezzolo.

Poiché il mughetto può essere trasmesso avanti e indietro tra il seno e la bocca del bambino, è importante ottenere un trattamento dal medico per entrambi e il tuo piccolo.

Ciò comporterà probabilmente un farmaco antifungino, la sterilizzazione di nulla entrare nella bocca del bambino (ti stiamo guardando, eccentrico) e possibili cambiamenti nello stile di vita per ridurre il rischio di future infezioni da lieviti.

10. L'ingorgo è tanto divertente quanto sembra

Ormai probabilmente sai che l'ingorgo – gonfiore del tessuto mammario dovuto all'aumento dell'apporto di latte e al flusso sanguigno – non è probabile, è previsto nei primi giorni dopo il parto.

Questo è il risultato naturale dell'aumento del volume del latte per nutrire il tuo bambino. Quindi è una buona cosa, lo promettiamo. Ma è anche scomodo.

L'ingorgo può verificarsi anche in altre occasioni se il seno non viene svuotato del latte abbastanza frequentemente. E se il seno rimane gonfio, possono svilupparsi dotti del latte ostruiti e doloranti. A differenza dell'ingorgo previsto immediatamente dopo la consegna, questo non è un buon segno.

Per aiutare con l'ingorgo, puoi applicare impacchi caldi sul seno prima delle poppate per aiutare a estrarre il latte e gli impacchi freddi dopo l'alimentazione per aiutare con il gonfiore. Drenare il seno più regolarmente e assicurarsi di svuotare il latte da tutte le parti del seno può anche aiutare con l'ingorgo.

11. Il tuo bambino potrebbe preferire il biberon sul seno – o viceversa

L'allattamento al seno e l'allattamento al seno richiedono movimenti della lingua diversi, quindi non sorprende che alcuni bambini inizino a preferire l'uno o l'altro.

Per garantire che il bambino non sviluppi una preferenza (a volte chiamata "confusione dei capezzoli"), mantieni entrambi i tipi di alimenti intimi, calmi e simili nel processo. È anche una buona idea evitare bottiglie e ciucci per le prime 4-6 settimane di vita, se possibile, per aiutare a stabilire l'allattamento al seno.

Il tuo bambino preferisce già la bottiglia? Potrebbe essere necessario ridurre la quantità di bottiglie che offri per incoraggiare l'allattamento. Se preferiscono l'allattamento al seno, potresti provare ad avere qualcun altro (il tuo partner, un familiare di fiducia o un amico, ecc.) Che offre loro la bottiglia.

12. Concediti un auto-massaggio (o chiedi al tuo partner uno) per i condotti del latte ostruiti

Come abbiamo già accennato, se il tuo latte si blocca in un condotto del latte, potresti avere dolore e gonfiore. Un reggiseno che ti si adatta troppo stretto o che non ti svuota completamente il seno abbastanza frequentemente può portare a questo. Può succedere anche al di fuori del tuo controllo.

Fortunatamente, aumentare la frequenza delle poppate o delle sessioni di pompaggio – in particolare sul seno con il dotto ostruito – e alcuni massaggi in una doccia calda di solito possono fare miracoli per risolvere questo problema. Se il dotto ostruito non migliora, si rivolga al medico.

13. Il bambino si agita mentre dai da mangiare

Tutti i bambini hanno un crollo occasionale, ma può essere difficile quando sembra che il tuo bambino sia più esigente durante l'allattamento. Questa confusione può essere dovuta a stanchezza, fame, scarso latch e altro.

Cerca di calmare il tuo bambino prima di tentare un fermo e cerca l'aiuto di un esperto se ritieni che il tuo bambino stia lottando per ottenere il fermo giusto. Se la pignoleria sta cadendo durante uno scatto di crescita per il tuo bambino, il bambino potrebbe aver bisogno solo di nutrirsi in gruppo. In tal caso, ricorda che anche questo deve passare!

14. Sleepyhead non può rimanere sveglio da mangiare

I bambini hanno bisogno di dormire molto! Ma se il tuo bambino continua ad addormentarsi a metà dell'alimentazione, è importante cercare di tenerli svegli, sia in modo che ricevano abbastanza latte sia che i tuoi seni abbiano l'opportunità di svuotare i condotti del latte.

Per tenere sveglio il tuo bambino, cerca di renderlo leggermente meno confortevole, soffiandolo delicatamente su di esso, sollevando il braccio e baciandogli la mano, cambiando il pannolino o addirittura spogliandolo.

Se il bambino si sta addormentando, si rifiuta di mangiare e non produce pannolini bagnati, consultare immediatamente il pediatra.

L'asporto

Mentre l'allattamento al seno può dare potere e offrire speciali momenti di legame con il bambino, ci sono momenti in cui può sembrare frustrante e semplicemente schiacciante. È importante sapere che ci sono supporti e risorse per aiutare in questi momenti.

I gruppi locali di sostegno all'allattamento al seno offrono l'opportunità di incontrarsi con altre mamme che allattano al seno che comprendono. Le linee di assistenza telefonica forniscono accesso all'assistenza per l'allattamento senza dover uscire di casa.

E, naturalmente, ogni volta che qualcosa non va bene, contatta un consulente per l'allattamento o il tuo medico: sono lì per aiutarti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here