La Germania assume il controllo dell’unità Gazprom per garantire l’approvvigionamento energetico

0
19

Le filiali di Gazprom in Europa sono sotto pressione poiché clienti e partner commerciali si rifiutano di fare affari con loro.

Gazprom ha dichiarato venerdì di non possedere più la sua filiale tedesca, che ha anche un braccio commerciale nel Regno Unito e unità dalla Svizzera a Singapore [File: Oliver Bunic/Bloomberg]

La Germania assumerà temporaneamente il controllo di un’unità di Gazprom PJSC nel paese mentre cerca di salvaguardare la sicurezza dell’approvvigionamento di gas.

Gazprom Germania GmbH, proprietaria del fornitore di energia Wingas GmbH e di una società di stoccaggio di gas, entrerà sotto l’amministrazione fiduciaria dell’autorità di regolamentazione dell’energia tedesca fino al 30 settembre, ha detto ai giornalisti a Berlino il ministro dell’Economia Robert Habeck. Ciò significa che la Federal Network Agency assumerà il ruolo di azionista e potrà adottare tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento, ha affermato. Il governo alla fine non assumerà la proprietà della società.

Le filiali di Gazprom in Europa stanno subendo pressioni poiché clienti e partner commerciali si rifiutano di fare affari con loro, aumentando la prospettiva che alcuni non sopravvivano. L’unità Astora di Gazprom Germania gestisce il più grande impianto di stoccaggio di gas della Germania nella città settentrionale di Rehden, nello stato della Bassa Sassonia. Il sito è considerato la chiave per la sicurezza energetica della Germania.

“Il governo federale sta facendo il necessario per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento in Germania”, ha affermato Habeck in una dichiarazione lunedì. “Ciò significa anche che non permettiamo che le infrastrutture energetiche in Germania siano soggette a decisioni arbitrarie del Cremlino”.

Gazprom ha dichiarato venerdì di non possedere più la sua filiale tedesca, che ha anche un braccio commerciale nel Regno Unito e unità dalla Svizzera a Singapore. Il gigante russo del gas non ha rivelato la nuova proprietà, ma i documenti normativi hanno mostrato che la transazione prevedeva l’uscita da Gazprom Export Business Services LLC, il proprietario di Gazprom Germania. A sua volta, una società chiamata Joint Stock Company Palmary è diventata azionista di Gazprom Export Business Services LLC.

Non è chiaro chi sia l’ultimo beneficiario effettivo di Palmary: è stata registrata in ottobre a un indirizzo di Mosca e dal 30 marzo il suo direttore generale era Dmitry Tseplyaev, secondo il registro delle imprese russo.

Habeck ha affermato che il gigante del gas russo è uscito dalla filiale tedesca senza chiedere l’approvazione del governo, violando la legge tedesca sul commercio estero.

Non è chiaro cosa accadrà dopo il 30 settembre e quali implicazioni avrà per le filiali di Gazprom Germania dal Regno Unito a Singapore. L’unità tedesca possiede anche un braccio commerciale con sede a Londra e Gazprom Energy, un fornitore di vendita al dettaglio che il governo del Regno Unito prevede di nazionalizzare in caso di fallimento.

(Aggiornamenti con background sulle unità del Regno Unito nell’ultimo paragrafo.)

–Con l’assistenza di Birgit Jennen e Carla Canivete.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here